HOME - DiDomenica
 
 
03 Settembre 2017

Il settore dentale inizia la nuova stagione; l'Università italiana tra le prime della classe; fare pubblicità costa, se ingannevole


Questo primo DiDomenica post vacanze lo dedichiamo al nuovo inizio. A differenza del primo giorno dell'anno è il riavvio dopo la pausa estiva a segnare la vera stagione lavorativa: come avviene per il mondo dello spettacolo, i campionati sportivi, la scuola etc.

Per il settore odontoiatrico (ma anche per il Paese) l'autunno sarà caratterizzato dalla campagna elettorale che porterà al rinnovo, prima dei presidenti delle CAO provinciali poi di quelli delle sezioni del maggior sindacato odontoiatrico per numero di iscritti (ANDI) ed infine -in primavera- dei gruppi dirigenti nazionali di CAO ed ANDI. Peraltro per ANDI saranno molti i nuovi presidenti eletti, come avverrà per quello nazionale, in quando l'associazione ha posto il limite di due mandati.

E la campagna elettorale nel settore dentale è già partita. Punto centrale, per ora, sembra essere il Ddl Concorrenza approvato come era avvenuto per la Bersani quando molti erano già in spiaggia. Leggendo dei post su Facebook molti attribuiscono al provvedimento lo smantellamento della professione odontoiatrica libero professionale, aprendo la possibilità di esercitare l'odontoiatria alle società di capitale. Come se fino al 1 agosto (il provvedimento è stato approvato il 2 agosto) in Italia le 5mila società di capitale iscritte alle Camere di commercio come attività odontoiatrica hanno fatto altro.

Il Ddl Concorrenza dice solamente che l'attività odontoiatria può essere esercitata anche in forma societaria. Quale tipo di società può esercitare l'attività questo la legge non lo specifica. Legge che però specifica la centralità dell'odontoiatra, unico deputato a curare il paziente.

Quindi continuerà il dibattito se solo le StP possono esercitare oppure anche le altre (come fanno da tempo) ma soprattutto continueranno i contenziosi legali ogni volta che qualche presidente provinciale CAO, ANDI, AIO deciderà di contestare l'iscrizione di una nuova società al locale Ufficio del Registro o il rilascio dell'autorizzazione sanitaria. Come capitato recentemente a Trento ed Aosta.

Ed in questo "caldo" clima elettorale, visto come l'argomento interessa la "pancia" della professione, è facile intuire come questa "richiesta di verifica" potrebbe non rimanere una pratica isolata. Certamente, e molto probabilmente, le società commerciali otterranno poi l'iscrizione ma dopo una vicenda legale che comporta costi e ritardi nell'apertura. Invece dello scontro muro contro muro, forse un accordo tra le parti per una stesura condivisa della norma avrebbe portato giovamenti sia ai liberi professionisti che ai finanziatori.

Intanto sono già in vigore gli obblighi legati al Ddl Concorrenza su preventivo scritto, assicurazione e direttore sanitario unico. (Vai alla notizia)

Confermata la qualità dell'Università italiana

Come tutte le classifiche anche quella redatta dall'Academic Ranking of World Universities, che ha valutato il rating delle università di tutto il mondo, ha i suoi limiti. Ma vedere, per l'odontoiatria, gli atenei italiani nelle prime posizioni non solo a livello europeo deve comunque essere un motivo di orgoglio. Certo, come ci ha detto il prof. Gherlone, non è solo la ricerca a fare un buon professore ma la notizia è comunque positiva. (Vai alla notizia)

Pubblicità ingannevole

Dopo le critiche per le decisioni sulla pubblicità dell'sms sulla prevenzione o su quella dell'impianto ad un euro, l'AGCM riceve una standing ovation dal settore dentale per la sanzione inflitta per pubblicità ingannevole alla società che gestisce un network di cliniche. Oltre ai 10 mia euro di multa, sono le motivazioni che rendono interessante la decisione. (Vai alla notizia)

L'odontoiatria mondiale è in mano all'Italia

FDI ha scelto il suo nuovo presidente eletto nell'italiano Gerhard Seeberger. L'ennesima conferma di come l'odontoiatria del nostro Paese sia molto considerata in Europa ed al Mondo visto che sono italiani il presidente Council of European Dentis (Marco Landi), il presidente dell'Association for Dental Education in Europe (prof. Corrado Paganelli), il presidente della Federation of the European Dental Industry (Alessandro Gamberini), il presidente della Federation of European Dental Competent Authorities and Regulators (Sandro Sanvenero), il vice presidente dell'Association of Dental Dealers in Europe (Maurizio Quaranta), la tesoreria dell'ERO (Bartolomeo Griffa) oltre alla presenza nel Board FDI di Edoardo Cavallè. (Vai alla notizia)

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Dato un numero certo di guanti, tovaglioli ed aspirasaliva acquistati in un anno, sapendo che l'assistente ha le mani più piccole ed utilizza i guanti diversi da quelli del dentista, che si...


Ma fare l'abusivo o il prestanome, "conviene"? Il dubbio mi è venuto scrivendo la notizia del dipendente del centro odontoiatrico e il direttore sanitario denunciati a Milano per concorso in...


Che un bel sorriso sia un ottimo biglietto da visita è risaputo. Vederlo come requisito necessario per poter partecipare ad un concorso pubblico mi ha, positivamente, incuriosito. Il requisito...


Aiutatemi a fare due conti. Secondo l'Agenzia delle Entrate i medici e i dentisti con partita iva sono circa 170 mila. Quanti di loro nel 2017 hanno effettuato almeno una fattura ad un paziente...


Non è direttamente riferita al settore odontoiatrico ma credo che non possa passare in secondo piano la vicenda della signora di mezza età che si è rifiutata di farsi visitare...


Un Ordine non deve essere sindacalizzato. La denuncia è stata lanciata dalla presidente uscente della FNOMCeO Roberta Chersevani alla vigilia delle elezioni per il rinnovo del gruppo...


"Viviamo in un mondo pieno di muri e quei muri devono essere sorvegliati da uomini col fucile... Io ho responsabilità più grandi di quello che voi possiate mai intuire". Recitava...


Credo che nessuno possa, oggi, ipotizzare se il Ddl Lorenzin diventerà mai legge. La Commissione Sanità del Senato, decidendo di approvare il documento senza modifiche rispetto al testo...


Il parere (negativo) dell'AGCM sull'equo compenso non è stato recepito dalla politica che ha approvato il provvedimento. Ma l'equo compenso ed il tariffario unico sono veramente un impedimento alla...


La notizia del via libera della Stato Regioni al profilo dell'ASO è non solo la notizia della settimana ma la notizia che molti aspettavano da decenni.Con l'ASO, oggi, tutte le figure che...


Ok il prezzo è giusto, anzi equo. Molti sono stati gli apprezzamenti per l'approvazione di un emendamento alla manovra fiscale che estende quanto previsto per gli avvocati in tema di equo...


Nella settimana che si è appena chiusa, come quella precedente e probabilmente anche la prossima, l'odontoiatria è stata protagonista delle cronache non per le ricerche che produce, per...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi