HOME - DiDomenica
 
 
24 Aprile 2022

Parliamo di Erasmus, di ASO che tolgono le bande ortodontiche e del perché conseguire il diploma di specialità

di Norberto Maccagno


Nei video incontri domenicali cerco di approfondire argomenti meno considerati nel dibattito di settore. Tra questi andare all’estero per fare esperienza, pur laureandosi in Italia.
Un percorso formativo utilizzato da milioni di studenti di vari indirizzi in tutta Europa, italiani inclusi, che consente di frequentare i corsi universitari, della scuola secondaria, degli istituti professionali in altri Paesi europei grazie al progetto Erasmus. Stando al sito ufficiale, dal 1987 (anno di attivazione) sono stati quasi 600 mila gli studenti italiani ad averlo utilizzato.  

Non ho trovato dati specifici, ma credo siano pochi gli studenti di Odontoiatria ad averne approfittato.   Studiare all’estero, nel settore dentale, è probabilmente visto come la via d’uscita per potersi laureare e poi tronare a lavorare in Italia, e non come un’opportunità per confrontarsi con colleghi di altri Paesi.  

Ma, forse, molti studenti che frequentano i vari Atenei sede di corso di laurea in Odontoiatria, solamente non hanno mai pensato a questa possibilità.  

Lo ha fatto la dott.ssa Ornella Rossi, che mentre si laureava all’Insubria di Varese e poi una volta laureata mentre studiava per ottenere il diploma di specializzazione in ortognatodonzia, ha chiesto ed ottenenuto, di svolgere parte della propria formazione pratica all’estero. Prima a Lisbona, poi in Svizzera ed in Germania.  

Per questo motivo l’abbiamo sentita, per capire come funziona, quali le opportunità, quale è stata la sua esperienza, magari per stimolare altri studenti ad intraprendere questo percorso di formazione e confronto, che la dott.ssa Rossi ha definito estremante positivo ed utile.   Frequentare all’estero svolgendo l’attività clinica, ci ha raccontato, consente soprattutto di vivere l’odontoiatria del posto sia dal punto di vista clinico ma anche operativo e perché no, anche normativo, confrontandola con quella italiana.  

Così, per esempio, durante il suo stage svolto all’estero (in Germania), per completare il percorso di specializzazione, frequentando uno studio di ortognatodonzia ha notato la differente organizzazione non tanto nella gestione del paziente ma nei ruoli e nelle mansioni del Team odontoiatrico.
Le ASO svolgono alcune mansioni cha da noi sono riservate al clinico come, per esempio, togliere le bande a fine terapia ed altre pratiche da noi non consentite”, ci ha raccontato ammettendo da prima lo stupore (vedendola da italiana) ma poi positivamente costatando che affidando all’ASO queste attività, permette all’ortodontista di avere più tempo da dedicare ai pazienti, alla clinica ed alla terapia.

Certo, ci ha detto, il percorso per diventare ASO in Germania prevede un corso di formazione di tre anni con successivo esame.  

Con la dott.ssa Rossi, in quanto “specialista”, ho cercato anche di capire come vede la polemica sull’obbligo del diploma di specialità per lavorare nel pubblico e come mai ha scelto di specializzarsi invece di frequentare corsi specifici non universitari. Interessante il passaggio sulla questione della non retribuzione degli specializzandi odontoiatri a differenza di quanto accade per quelli in medicina. “Entrambi curiamo i pazienti nel nostro percorso formativo, non è una questione economica è una forma di rispetto”, dice.  

Infine, la domanda che faccio a tutti i giovani odontoiatri che ho l’occasione di sentire: ha intenzione di aprire in futuro un proprio studio, magari anche con altri suoi colleghi e sceglierebbe di lavorare in un ambulatorio odontoiatrico pubblico?  

Per conoscere le risposte dovrete vedere (o anche solo ascoltare, magari mentre siete in viaggio in questo ponte del 25 aprile) la video chiacchierata che trovate sotto.  




Articoli correlati

Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


Il Ministro Bernini firma i decreti con le disponibilità per il nuovo anno accademico. 149 i posti in più per Odontoiatria, nascono 2 nuovi Atenei sede di corso di laurea


Millenovecentottantaquattro: un anno iconico e misterioso. Ci aveva pensato, trentasei anni prima, George Orwell; un romanzo così intitolato per prospettare un mondo distopico,...

di Massimo Gagliani


Il dott. Marco Magi con alcuni partecipanti al Corso

L’odontoiatria speciale sarà una delle principali discipline del futuro: doveroso formarsi e aggiornarsi, a maggior ragione quando si parla di persone con disabilità e di...


45 i posti disponibili, di questi il 70% riservato ai residenti. Il costo: 300 euro per i residenti, 600 euro per i non residenti. Entro il 9 agosto le domande di iscrizione


ANDI in merito alla possibilità, annunciata dal SIASO, di formare gli ASO attraverso l’apprendistato professionalizzante


Lo studio valuta e confronta l'efficacia clinica del trattamento con laser a diodi e del trattamento con ozono dell’ipersensibilità dentinale

di Lara Figini


Magenga: abbiamo risolto il problema della mancanza di ASO, grazie all’accordo sindacale si potrà assumere un non abilitato e formarlo attraverso un corso accreditato per...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


Per il dott. Caprara, il punto principale è capire quale può essere il nostro obiettivo e quale la nostra sfera di influenza


Mentre l’Unione Europea lavora per un Green Deal europeo per trasformare l’economia dell’Unione in un modello moderno ed efficiente sotto il profilo della sostenibilità, le...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi