HOME - Farmacologia
 
 
30 Aprile 2007

Cura farmacologica contro il bruxismo

di Debora Bellinzani


I più recenti studi riguardanti il bruxismo notturno dimostrano che il processo fisiologico che dà origine al disturbo nasce da un microrisveglio più intenso del normale, ossia da una brevissima attivazione del sistema nervoso simpatico. L’attivazione del sistema nervoso simpatico che si verifica durante il microrisveglio fa sì che i muscoli elevatori (temporale, massetere e pterigoideo mediale) e i muscoli abbassatori (miloioideo, genioioideo e digastrico) si attivino contemporaneamente, dando luogo a una contrazione, cosa che nella masticazione non avviene mai.
Scoprire quali sono esattamente le caratteristiche fisiologiche del bruxismo notturno è molto importante perché può aprire la strada a trattamenti finora impensati.
“Oggi, con le conoscenze di cui disponiamo - afferma Gilles Lavigne, responsabile del Laboratorio di neurofisiologia clinica e docente presso la Facoltà di odontoiatria dell’Università di Montréal, in Canada - abbiamo potuto condurre studi farmacologici su sostanze capaci di prevenire la sovreccitazione del sistema nervoso simpatico. La clonidina, per esempio, è una sostanza che agisce sul sistema cardiaco favorendo l’attività del sistema nervoso parasimpatico rispetto a quello simpatico e diminuisce l’intensità dei microrisvegli: con essa si ottiene una riduzione del 60 per cento del bruxismo notturno in soggetti predisposti.”
Proseguendo con le indagini su questa strada si potranno forse trovare altre sostanze che diano risultati migliori e siano in grado di evitare gli effetti collaterali negativi della clonidina, la quale induce una ipotensione prolungata la mattina successiva all’assunzione.

Arch Oral Biol 2007; 52(4):381-4 “Genesis of sleep bruxism: motor and autonomic-cardiac interactions”

GdO 2007; 7

Articoli correlati

Immagine di repertorio

Il presente studio valuta il tasso di fallimento implantare e la perdita di osso marginale (MBL) nei pazienti con bruxismo a paragone con i pazienti non bruxisti

di Lara Figini


Lo studio esamina i cambiamenti ossei nell'angolo mandibolare, nel ramo e nel collo condilare dei pazienti con bruxismo dopo il trattamento con tossina botulinica A (BTX-A) con...

di Lara Figini


Analisi della prevalenza dei disturbi temporo-mandibolari nei pazienti con acufeni e, viceversa, comparsa di acufeni somatosensoriali nei pazienti con disturbi...


Uno studio trasversale ha indagato l'associazione tra bruxismo (BR) e disturbi muscolo-scheletrici (DMS). Obiettivo secondario, quello di indagare l'associazione tra usura...

di Lara Figini


La TW è un fenomeno multifattoriale, che può essere fisiologico o patologico: la conoscenza dei fattori di rischio è fondamentale per promuoverne la diagnosi, le strategie di prevenzione e il...

di Lara Figini


patologia-orale     06 Giugno 2008

Bruxismo e cefalea

Quando un piccolo paziente si presenta nello studio con segni sullo smalto indicatori di bruxismo, una delle domande appropriate che l’odontoiatra potrebbe porre ai genitori è: “il bambino...


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi