HOME - Gestione dello Studio
 
 
28 Aprile 2017

L'attenzione ai flussi di cassa per garantire la salute economica dello studio. Le 5 regole per farsi pagare dai propri clienti


Immagino che avrete notato la tendenza sempre più diffusa in Italia a innescare catene di indebitamento che portano alla miseria collettiva. È un processo continuo, che sembra autoalimentarsi: singoli professionisti o imprese che fanno da banca ai propri clienti (solitamente imprese più grandi), che a loro volta fanno da banca ai loro clienti (altre imprese spesso ancora più grandi, quando non addirittura multinazionali).

Un circolo vizioso che crea solo povertà. Si finisce paradossalmente per essere indebitati dai crediti, come dico sempre ai miei clienti.

Senza flussi di cassa non si può fare (bene!) impresa.

Lo spiega chiaramente un testo d Ivan Fogliata e Michele Giorni, uscito lo scorso ottobre: "Il fatturato è un'opinione. La cassa è un fatto" (Mind Edizioni, 2016).

Il cash flow operativo (la liquidità per intenderci) è diventato l'indice principe della salute di un'impresa. L'affidabilità della cassa, le disponibilità effettivamente presenti, ovvero spendibili, sono la vera garanzia di benessere economico e di possibilità di investimento.

Come si ottiene il cash flow operativo?

Pagando costantemente i fornitori (in tempi brevi) e facendosi pagare costantemente e in tempi brevi dai propri clienti. La nuova regola dev'essere "subito è meglio!".

Sento già il coro di voci (per non dire urla!) ... "Impossibile!!", a cui rispondo: "Ci avete provato?" Provato seriamente, intendo, studiando e mettendo per iscritto accordi economici e piani di pagamento con tutti i vostri clienti e fornitori, in modo costante e sistematico?

Per farsi pagare dai propri clienti sono necessari alcuni accorgimenti:

1) Informarsi sull'affidabilità del cliente (occorre raccogliere più informazioni possibili sui propri clienti e scrivere tutti i dati sulle apposite schede dei vostri database - vero patrimonio di un'impresa).

2) Predisporre piani di pagamento scritti, con tariffe chiare e dettagliate, che devono essere sottoscritti da ambo le parti.

3) Prevedere sempre un primo acconto che permetta di "coprire" una buona parte dei costi che dovrete sostenere per effettuare il servizio.

4) Far procedere i lavori di pari passo con gli acconti, a titolo di garanzia reciproca.

5) Monitorare costantemente la situazione dei crediti da incassare, verificando puntualmente il rispetto degli accordi presi con il cliente.

Per avere un'impresa sana occorre presidiare le grandezze finanziarie, ci ricordano Fogliata e Giorni, e generare flussi di cassa positivi. Sono questi ultimi, infatti, quelli che permettono la sopravvivenza e la crescita dell'impresa. Difficile non significa impossibile!

A cura di: Massimo Depedri, commercialista, esperto in controllo di gestione, founder di Aula41

Articoli correlati

Arriva sul tavolo della Regione Lazio la questione dei pagamenti effettuati direttamente dai pazienti dell'ASL per le protesi prescritte dall'odontoiatra pubblico e realizzate da laboratori...


La legge di stabilità 2016 innalza da mille a tremila euro il limite per l'uso del contante. Da gennaio di quest'anno medici e dentisti possono accettare pagamenti da pazienti, o effettuarne...


Niente sgravi e neppure sanzioni, per ora, per i medici e i dentisti che non accettano pagamenti con il bancomat e le carte di credito. Lo prevede la Stabilità 2016 appena entrata in vigore al...


Slitta al 6 settembre la scadenza per comunicare il proprio reddito attraverso il Modello D ad ENPAM, ecco cosa sapere


I consulenti fiscali AIO spiegano quanto convengono e chi può utilizzare gli incentivi per l’assunzione. Misura che, dicono, potrebbe rivelarsi non molto incisiva


Cosa deve fare il dentista che riceve la lettera di un avvocato per supposta malpratiche? Determinanti sono i primi passi da compiere, il consiglio dell’odontoiatra legale per non sbagliare.


Rispetto al 2023 calano i tassi di interesse. Ecco chi può richiederlo, anche gli studenti, e come fare a chiedere il muto ENPAM


Potrà spiegare i motivi oppure “sanare” gli errori avvalendosi del ravvedimento operoso e beneficiare così delle sanzioni ridotte 


Altri Articoli

L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


Un diplomato odontotecnico svolgeva l’attività dell’odontoiatra, la segretaria quella di ASO. Nei guai anche un terzo soggetto che potrebbe essere il direttore sanitario


Presentato oggi durante il convegno: Odontoiatria italiana, il futuro passa per una formazione universitaria basata su intelligenza artificiale e tecnologie


Sono esclusi i liberi professionisti e gli studi associati, possono goderne le Società odontoiatriche, sia Srl che Stp. Le indicazioni dei consulenti fiscali AIO


Pressoché invariato per odontoiatria, 1585 i posti, la CAO ne aveva indicati 1200. Per i corsi in Igiene dentale il numero di posti disponibili sarà 755


L'azienda fornirà una suite di prodotti di consumo, apparecchiature e tecnologie per aiutare gli odontotecnici ad accelerare la trasformazione digitale


45 i posti disponibili, di questi il 70% riservato ai residenti. Il costo: 300 euro per i residenti, 600 euro per i non residenti. Entro il 9 agosto le domande di iscrizione


Cairo (SIdP): lavoriamo per promuovere la formazione e la sensibilizzazione verso una malattia ancora troppo sottovalutata. Ghirlanda (ANDI): solo il 30% dei dentisti è consapevole...


La prof.ssa Nardi ricorda come la carenza di vitamina D sia stata associata a una maggiore prevalenza del rischio di parodontite e infiammazione gengivale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Come ottenere 5mila euro per essere ospitati in uno dei collegi universitari accreditati. Attivo il bando ENPAM 2024


La società tedesca promuove un’odontoiatria più sostenibile, dimostrando che è possibile coniugare eccellenza tecnologica e rispetto per l'ambiente


L’Associazione dentisti americana mette in guardia i pazienti verso i soggetti che privi di abilitazione professionale propongono faccette dentali 


La selezione dei nuovi docenti AIO under 40 mette le ali. A breve saranno scelti i dieci finalisti che esporranno nel 2025 al 5° Congresso AIO Academy a Palermo


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi