HOME - Gestione dello Studio
 
 
11 Febbraio 2021

La spinta digital della pandemia anche in odontoiatria

Quattro indicazioni per fornire soluzioni al problema di salute del paziente attraverso le tecnologie digitali

di Davis Cussotto


Lo studio odontoiatrico è come un environment: un ambiente relazionale e  organizzativo nel quale entrano in contatto le persone.  Il paziente alla ricerca di soluzioni a un problema reale o percepito di salute umana e il dental team, un gruppo di professionisti in grado di  soddisfarlo.     La trasformazione digitale consente oggi a questo environment di espandersi al di fuori delle pareti fisiche dello studio e di porsi in relazionazionei con pazienti attivi o potenziali sul territorio.

La pandemia ha accelerato il processo di trasformazione delle persone sempre più digitali e alla ricerca di contenuti di loro interesse sui social. 
Videocall, prenotazioni online, utility per realizzare da casa anamnesi e triage COVID, pagamenti elettronici spinti dal cashback, videocamere intraorali che il paziente utilizza da se per condividere immagini con il professionista, sono tutti esempi di come la medicina di oggi sceglie il digitale per rinnovare i propri metodi e automatizzare i processi. 

Acquisire la consapevolezza di questo cambiamento è essenziale per il professionisti.  

Fornire soluzioni a un problema di salute del paziente (il cliente esterno), attraverso tecnologie digitali, realizza una sorta di  “digital engagement”, la percezione e la presa di coscienza di far parte di un processo evolutivo, di essere al passo con i tempi.  
La stessa efficacia in termini di utilità si realizza nei confronti  del personale dello studio, collaboratori, assistenti , segretarie (il cliente  interno) che sperimenta la nuova tecnologia come un messaggio di aggiornamento professionale continuativo. 

L'odontoiatra che percepisce il digitale in ottica clinica, perché intende fornire un prodotto adeguato (precisione marginale / riproducibilità etc), deve  essere anche consapevole degli altri aspetti positivi della  filosofia digitale in odontoiatria.      

L’approccio al digitale per lo studio ha una ricaduta positiva non solo sulla fase clinica ma anche su quella organizzativa e comunicativa dello stesso. In altre parole sul servizio di cure dentali che lo studio offre all’utente visto con la duplice veste di paziente e consumatore.


Ecco quattro strumenti digital che fanno la differenza:


1) La scheda su Google my business 

 Farsi individuare facilmente e nel minor tempo possibile, godere di visibilità su Google e offrire rapidamente informazioni utili sulla propria attività: queste le peculiarità di Google My Business, una piattaforma messa a disposizione gratuitamente dal motore di ricerca per creare una scheda di presentazione di tutte le attività. Google My Business offre anche la possibilità di inserire un link che faciliti la prenotazione online. 

2) La prenotazione online: l’operazione salva-tempo.

Prenotare online una visita o un consulto medico è un’operazione che permette di risparmiare tempo e risorse tanto al paziente, quanto al professionista. Varie applicazioni si possono utilizzare allo scopo e sono spesso integrate nell'agenda del professionista per controllare in tempo reale le sue disponibilità in agenda. 

3) Le videocall e l’assistenza online per seguire i pazienti.

Risolvono rapidamente dubbi e situazioni che non richiedono una visita. È possibile rendere nota l’offerta di questi servizi inserendoli, ad esempio, all'interno della scheda creata su Google My Business o del proprio sito web, sottolineando che si mettono a disposizione degli utenti servizi da remoto col vantaggio di essere anche meno costosi rispetto a quelli tradizionali. 

4) Facebook 

E’ senza dubbio il social di riferimento per le comunicazioni, ma ci si può servire anche del proprio sito web o di linkedin per descrivere in modo professionale le proprie competenze. 

____________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

I vantaggi fiscali derivanti dai versamenti contributivi al fondo pensione integrativo ed al fondo ENPAM, i consigli dei consulenti fiscali AIO


Quando è conveniente comprare scorte di materiale ma anche anticipare al laboratorio odontotecnico gli importi dei futuri lavori che si effettueranno nel 2024


Determinante è la pianificazione per non trovarsi sorprese quando si dovranno pagare saldo o acconto delle tasse, ma anche il contributo Enpam. I consigli dei dottori Terzuolo, consulenti fiscali...


Le proposte di raccomandazioni del Gruppo di Lavoro ICT della FNOMCeO: no alle fake news e cautela nelle “amicizie” con pazienti


Una guida ENPAM aiuta nel capire il “glossario” utilizzato nelle polizze e quali siano le voci importanti da verificare nella scelta


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi