HOME - Gestione dello Studio
 
 
14 Settembre 2022

Invio dati al Sistema Tessera Sanitaria, entro fine mese la scadenza semestrale

L’Agenzia delle Entrate chiarisce gli obbliga e ricorda le sanzioni e l’istituto de ravvedimento operoso


Entro venerdì 30 settembre gli studi odontoiatri ed i collaboratori odontoiatri, igienisti dentali che fatturano direttamente al paziente devono inviare i dati delle fatture emesse nel periodo gennaio-giugno 2022 al Sistema Tessera Sanitaria. 

In occasione della scadenza, l’Agenzia delle Entrate torna sulle sanzioni per chi non rispetta la data ed attraverso una Faq sulla pubblicazione Fisco Oggi. 

In tema di sanzioni le Entrate ricordano che in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati: 

  • trova applicazione la sanzione di 100 euro per ogni comunicazione (con un massimo di 50.000 euro);
  • la sanzione non si applica se la trasmissione dei dati corretti è effettuata entro i cinque giorni successivi alla scadenza, o, in caso di segnalazione da parte dell’Agenzia delle entrate, entro i cinque giorni successivi alla segnalazione stessa;
  • se la comunicazione è correttamente trasmessa entro sessanta giorni dalla scadenza prevista, la sanzione è ridotta a un terzo con un massimo di 20.000 euro.

Agenzia delle Entrate specifica che “la sanzione di 100 euro si applica per ogni singolo documento di spesa, senza possibilità, per espressa previsione normativa, di applicare il cumulo giuridico di cui all’articolo 12 del d.lgs. n. 472 del 1997”.

Infine viene ricordato l’istituto del ravvedimento operoso che consente, per le comunicazioni correttamente inviate entro sessanta giorni dalla scadenza, di vedersi ridotta la sanzione a un terzo con un massimo di 20.000 euro. 

Articoli correlati

Si devono applicare ad ogni documento non inviato. Per chi non rispetta i termini c’è la possibilità di utilizzare l’istituto del ravvedimento operoso


Il Ministero dell’Economia e delle Finanze sospende per il 2022 l’invio mensile e torna a quello semestrale. Ecco le nuove scadenze


Gli odontoiatri, con medici e altre professioni sanitarie, sono stati i primi ad essere obbligati ad inviare i dati delle fatture emesse, o stornate, al Sistema Tessera Sanitaria, in modo che il...

di Norberto Maccagno


Società odontoiatriche, odontoiatri ed igienisti dentali che fatturano direttamente ai pazienti hanno 8 giorni in più per inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria


Modificati alcuni articoli della 81/08, anche il datore di lavoro dovrà formarsi (anche se RSPP). Ok a proroga esenzione fatturazione elettronica e via libera dalla Camera alla copertura...


Altri Articoli

Una gestione digitale della cartella clinica permettere di avere in qualsiasi momento una visione completa della storia medica e anche amministrativa di un paziente


Due le sessioni, una ad aprile ed una a luglio, poi entro fine luglio la possibilità di candidarsi indicando il migliore punteggio ottenuto tra le due prove. Ai primi di settembre la graduatoria


Eccessivo carico burocratico, necessità di maggiore autonomia e indipendenza, sono le prime tre priorità inerenti alla professione secondo i risultati di un sondaggio condotto dall’OMCeO di...


Iandolo: “il responsabile è sempre l’odontoiatria”. Ai presidenti provinciali CAO l’invito a vigilare e richiamare gli iscritti sul rispetto della deontologia e delle norme su pubblicità e...


Da Curasept i 5 consigli che odontoiatri ed igienisti dentali possono dare ai loro pazienti per mantenere una buona igiene orale quando si è fuori da casa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi