HOME - Gestione dello Studio
 
 
18 Maggio 2015

Il check-up dello studio per capire se tutto funziona e dove intervenire per migliorare. I 10 punti da esaminare


check-up dello studiocheck-up dello studio

Oltre ad essere il titolo di un famoso film del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, "Chiedimi se sono felice" è una richiesta che cogliamo volentieri: dentista, sei felice? Il tuo studio "funziona"? Hai una visione futura dell'evoluzione del tuo studio e della crescita del tuo staff?

Se percepisci alcuni "sintomi" che segnalano la necessità d'intervento per aumentare l'efficienza e l'efficacia dello studio, allora è evidente la necessità di un momento di riflessione: come all'insorgere di sintomi d'allarme del nostro corpo ci rivolgiamo al nostro medico di fiducia, così per lo studio odontoiatrico è bene sottoporsi a un check-up della propria attività, finalizzato a verificare lo stato di salute attuale, confrontarlo con i dati storici e con le previsioni future, e a dirigere interventi mirati tanto a migliorare la performance quanto a risolvere problemi specifici.

Non si tratta di analizzare solo le variabili economiche e finanziarie dell'organizzazione, ma, anzi, sovente, strumenti d'indagine innovativi ed efficaci permettono di far emergere elementi importanti dalla risorsa aziendale più importante: quella umana.

La struttura-studio, infatti, non può essere trattata come un'azienda produttrice, né come un'organizzazione finalizzata al (solo) profitto, ma è un sistema particolare, con equilibri delicati e da preservare. Stiamo parlando della quotidianità del lavoro, della relazione con il paziente, della capacità di collaborazione dello staff e quella di delega del medico verso il personale ausiliario, delle interazioni tra ruoli e mentalità diverse, delle connessioni tra singoli elementi e il coordinamento dell'insieme... e di tutte quelle caratteristiche dello studio che afferiscono alle dimensioni meno esplicite, nascoste, dell'organizzazione e che hanno a che fare più con il "come" che con il "quanto".

Gli aspetti quantitativi hanno certo anch'essi la loro importanza: il trend del fatturato per tipologia di prestazioni e per singolo operatore, il trend dell'afflusso di nuovi pazienti e relativa provenienza, l'analisi della redditività complessiva, per riunito e per singole prestazioni offerte, la verifica del grado di utilizzo dello studio, la valutazione dei prezzi applicati, il controllo della gestione del magazzino e dei flussi di cassa... Queste attività come le precedenti, se effettuate in chiave analitica, diventano strategiche per esplorare possibili margini di miglioramento per lo studio e, di conseguenza, pianificare azioni di medio/lungo termine dal punto di vista economico e gestionale.

Infatti il check-up dello studio deve essere lettura e interpretazione del funzionamento dell'organizzazione nel suo insieme, in tutti i suoi aspetti. Deve svelare i problemi e definire quali tipi di cambiamento sono opportuni - o imprescindibili - per consolidare la competitività dei processi e migliorare la qualità del servizio al paziente.

In sintesi, il check-up completo dello studio dovrebbe esaminare i seguenti aspetti:

1. Valutazione del team e del clima organizzativo

2. Esame dei preventivi e degli strumenti commerciali in uso

3. Check su strumenti informativi e flussi di lavoro

4. Analisi dell'immagine e delle comunicazioni realizzate

5. Analisi dei flussi di pazienti e trend delle prestazioni effettuate

6. Controllo di gestione e valutazione delle performance dello studio

7. Confronto con la concorrenza

8. Analisi di posizionamento

9. Individuazione degli elementi differenzianti

10. Identificazione dei correttivi da apportare

A cura di: Network Key-Stone - ufficiostampa@key-stone.it

Articoli correlati

In uno studio, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato i tratti tipici della personalità dei dentisti e ne hanno discusso in modo critico la loro influenza...

di Lara Figini


Corsa per agevolare il più possibile la somministrazione delle dosi. Ci si potrà rivolgere anche dal dentista o in farmacia. In Baviera è già possibile 


Uno strumento nuovo per il settore dentale che consente di ricercare prodotti ed attrezzature e comparare i prezzi proposti dai vari siti di vendita online 


Il Consejo General de Dentistas spagnolo ha pubblicato il suo Rapporto tecnico demografico sui dentisti in Spagna nel 2021, in cui analizzava vari parametri come il rapporto...


Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini...


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi