HOME - Gestione dello Studio
 
 
17 Settembre 2015

Il budget come guida per lo studio odontoiatrico. Come realizzarlo, come seguirlo, perché è importante


Il budget è uno strumento di controllo aziendale, inteso come pianificazione, programmazione e controllo dell'attività. E' il processo formale attraverso il quale vengono definiti gli obiettivi aziendali, l'impiego e l'allocazione delle risorse. È volto a stimare i ricavi e i costi (budget economico o operativo) nonché i flussi finanziari (budget finanziario) in un periodo di tempo ben definito, solitamente l'anno.

Il budget si articola nelle seguenti fasi:

1) Formulazione di obiettivi e programmi di breve periodo (funzione di direzione).

2) Verifica sistematica degli obiettivi raggiunti attraverso l'analisi degli scostamenti ed utilizzo di correttivi in caso di significativi scostamenti tra gli obiettivi previsti e quelli raggiunti (funzione di controllo e gestione).

3) Organizzazione delle risorse umane (funzione di motivazione al coordinamento).

Il budget rileva, aggrega e organizza informazioni economiche-finanziarie unicamente a preventivo. I dati consuntivi sono frutto di elaborazioni di informazioni derivanti dalla contabilità o da strumenti gestionali dedicati. E' opportuno, quindi disporre di un vero e proprio "Controllo di Gestione" da affiancare al budget per poter verificare costantemente i risultati conseguiti. Il budget, senza un adeguato controllo diventerebbe uno strumento fine a sé stesso per non dire inutile.

Nato come strumento tipicamente aziendale, il budget, tuttavia, trova sempre più applicazione nelle attività dei servizi alla persona (studi professionali) quale ad esempio quello odontoiatrico.

Personalmente ritengo che la stesura di un budget per uno studio odontoiatrico consolidato, con obiettivi di mantenimento della situazione in essere non sia di fondamentale importanza. Per la sua compilazione solitamente ci si basa su dati derivanti da statistiche medie degli ultimi tre anni, (numero e tipologie di prestazioni fatte, costi diretti ed indiretti associabili alle prestazioni etc.). Il rischio è che il budget diventi una semplice stesura di dati contabili e non uno strumento operativo strategico.

Il budget trova maggiore utilità in caso di start-up di un nuovo studio o in caso di espansione di quello esistente. In questo caso il budget diventa lo strumento cardine che guida, per non dire obbliga, il professionista a gestire il cambiamento in modo organizzato, coordinato e anticipato.

Per poter strutturare il budget per uno studio odontoiatrico, è importante disporre di informazioni specifiche attinenti l'attività odontoiatrica quali il listino prestazioni (valore unitario della produzione), tempi e sedute di ogni prestazione, costi variabili da associare al valore della produzione (materiali clinici, laboratori, manodopera diretta), investimenti per locali e attrezzature (cliniche e gestionali), costi fissi di gestione.

Partendo da queste informazioni si costruiranno delle tabelle dettagliate che dovranno fornire tutte le informazioni necessarie in termini di ricavi e di costi (fissi e variabili) utili alla redazione del bilancio previsionale finale.

Un elenco di tabelle potrebbe essere:

PRODUZIONE totale e per settore clinico, il cui valore viene determinato dalla quantità di prestazioni stimate per il relativo prezzo di vendita

COSTI VARIABILI: materiali clinici generici (monouso) e specifici proporzionali al valore della produzione

COSTI VARIABILI: laboratori per protesi e ortodonzia proporzionali ai rispettivi settori produttivi

COSTI VARIABILI: Collaboratori medici ed igienisti

COSTI FISSI di gestione per attrezzature (acquisto e leasing), consulenti, locali e servizi, generali, personale clinico e sanitario, ammortamenti, altro.

Dall'accorpamento di tutte le informazioni derivanti dalle tabelle precedenti, scaturisce la sintesi finale (budget). Ci darà informazioni sulla fattibilità economica del progetto tramite alcuni indicatori quali il Margine di Contribuzione (MdC), incidenza dei costi fissi e variabili in base all'andamento della produzione per giungere alla fine al Reddito Operativo Lordo (R.O.L.).

In conclusione il budget deve essere visto come una guida utile all'imprenditore dentista che vuole collocarsi in un mercato sempre più competitivo, difficile e che richiede un approccio sempre più aziendalista. Occorre anticipare gli eventi, ovvero svolgere un'attività di direzione orientata al futuro. In questo senso il budget e altri strumenti di controllo aziendale possono essere un valido supporto al raggiungimento di obiettivi prefissati.

A cura di: dott. Franco Cellino, specialista controllo di gestione Lessicom
L'articolo originale è stato pubblicato in Quaderni Odontoiatrici numero 1/2015 (Tueor Servizi edizioni). Su gentile concessione di Tueor Servizi srl e del Centro Ricerche & Statistiche. Estratto articolo curato dall'autore

Articoli correlati

Oggi in tempi di crisi si può e si deve investire in nuove tecnologie e questa possono migliorare l'efficienza dello studio e del laboratorio odontotecnico? Ne abbiamo parlato con Franco Tosco...


Lo studio indaga gli effetti diretti e indiretti dei fattori socio-demografici, clinici, comportamentali e psico-sociali sullo sviluppo della paura del dentista dei soggetti in...

di Lara Figini


In uno studio, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato i tratti tipici della personalità dei dentisti e ne hanno discusso in modo critico la loro influenza...

di Lara Figini


Corsa per agevolare il più possibile la somministrazione delle dosi. Ci si potrà rivolgere anche dal dentista o in farmacia. In Baviera è già possibile 


Uno strumento nuovo per il settore dentale che consente di ricercare prodotti ed attrezzature e comparare i prezzi proposti dai vari siti di vendita online 


Il Consejo General de Dentistas spagnolo ha pubblicato il suo Rapporto tecnico demografico sui dentisti in Spagna nel 2021, in cui analizzava vari parametri come il rapporto...


Otto Climan porterà l’ecosistema di IDI Evolution all’interno dei suoi video, per spiegare come l’evoluzione tecnologica sia la strada per il progresso dell’odontoiatria...


Dalla valutazione preliminare del paziente alle lezioni di igiene e mantenimento della terapia fino al supporto per alleviare la paura del dentista


Il dott. Marcin Krupinski illustra la riabilitazione non invasiva di una giovane paziente in modo non invasivo, in particolare per un approccio adesivo diretto in composito,...


Il dott. Marco Magi con alcuni partecipanti al Corso

L’odontoiatria speciale sarà una delle principali discipline del futuro: doveroso formarsi e aggiornarsi, a maggior ragione quando si parla di persone con disabilità e di...


La revisione sistematica valuta il legame tra livelli sufficienti di vitamina D e il successo dell’osteointegrazione degli impianti dentali

di Lara Figini


Dalla dichiarazione del prossimo anno i dentisti abbandoneranno i vecchi studi di settore e si dovranno "rapportare" con un nuovo sistema di controllo delle attività d'impresa e professionali...


Altri Articoli

“L’estro” italico di trovare il sistema di interpretare a proprio favore le norme è oramai una caratteristica distintiva. E non sempre (quasi mai all’estero), questo...

di Norberto Maccagno


ANDI punta a convincere i giovani all’aggregazione e mette in campo un servizio di consulenza e sostegno per il passaggio generazionale


Da sinistra, Carlo Ghirlanda Presidente ANDI, On. Marcello Gemmato, Raffaele Iandolo Presidente CAO

Il Sottosegretario alla Salute visita l’Expodental Meeting: conferma il sostegno al settore e promuove l’aggregazione dei professionisti per garantire un modello...


Otto Climan porterà l’ecosistema di IDI Evolution all’interno dei suoi video, per spiegare come l’evoluzione tecnologica sia la strada per il progresso dell’odontoiatria...


Iandolo: il passaggio generazionale non si garantisce con l’aumento del numero di studenti ma favorendo aggregazione e l’accesso alle cure


Gianni Storni CEO Rhein83 presenta le novità portate in Expodental legate al prodotto di punta dell’azienda: l’Equator.


Focus sui principi cardine per il mantenimento del microbioma e per meglio comprendere come questo possa impattare sullo stato di salute prevenendo e/o...


Il dolore dentale si verifica solitamente a causa dell'infiammazione della polpa. Ciò è generalmente causato da batteri provenienti da denti cariati o da otturazioni dentali...


Cronaca     15 Maggio 2024

EDRA in Expodental Meeting

Incontri con gli Autori, con le redazioni e firma copie. Venite a trovarci allo stand EDRA per scoprire tutte le novità e darci indicazioni e suggerimenti


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution si parla di contenzioso in odontoiatria e di odontologia forense. Protagonista di questa puntata, il dott. Marco Scarpelli ...


 La riabilitazione protesica non solo dal punto di vista puramente clinico/tecnico ma del paziente, è questo il filo conduttore delle relazioni al Congresso SIPRO. Ne abbiamo parlato con il...


Dalla valutazione preliminare del paziente alle lezioni di igiene e mantenimento della terapia fino al supporto per alleviare la paura del dentista


In programma a Rimini dal 16 al 18 maggio, la più importante manifestazione italiana del dentale e l’edizione del 2024 si annuncia con una crescita a doppia cifra. Ricordatevi...


I consigli su come rapportarsi al meglio ma anche quali accorgimenti devono essere presi durante la cura e per accoglierlo in studio. Ne parliamo con Mauro Dori


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi