HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
27 Maggio 2016

Lo Streptococco (salivarius) che elimina lo Streptococco (mutans). Le risultanze da una ricerca italiana

di Alessandra Majorana


La carie è tuttora la patologia orale con più alta prevalenza in età evolutiva, tanto che l'intera popolazione infantile italiana è considerata a rischio di carie dalle Linee Guida del Ministero 2013. E' una malattia multifattoriale, dove la presenza di batteri cariogeni nel biofilm esplica un ruolo fondamentale nell'eziopatogenesi. Attualmente si ritiene che la carie sia una malattia polimicrobica cioè associata ad una comunità complessa di microorganismi, formata da decine di specie batteriche e non esclusivamente da Streptococcus mutans, che finora era la specie identificata come l'agente eziologico della carie dentale ma che rimane ancor oggi il più importante agente eziologico, tanto che la maggior parte delle strategie di prevenzione sono indirizzate verso il controllo di questo microorganismo.

L'applicazione di misure preventive è necessaria per ridurre il rischio di nuove lesioni e per arrestare la progressione delle lesioni in fase iniziale.
Tuttavia, anche se l'uso di prodotti contenti fluoro resta il rimedio più documentato e da più tempo riconosciuto per ridurre prevalenza e incidenza della patologia cariosa, la carie per la sua etiologia multifattoriale necessita di programmi di prevenzione impegnati su più fronti in grado di sfruttare le ricerche più attuali e le innovazioni più tecnologiche.

Oggi è noto che la cavità orale in soggetti sani è caratterizzata da un microbiota ben equilibrato e che l'alterazione di questo equilibrio porti a disturbi orali come la malattia parodontale e la carie dentale.
Uno strumento preventivo per la carie dentale e per la salute orale è rappresentato quindi dalla modulazione del microbiota orale mediante prodotti che siano in grado di favorire una sana flora batterica orale.

In letteratura negli ultimi anni sono comparsi studi che hanno proposto la somministrazione orale di batteri probiotici, definiti come microrganismi vivi che conferiscono un beneficio alla salute dell'ospite quando somministrati in una quantità sufficiente, come nuova strategia di prevenzione della carie. Questo strumento si basa sulla capacità di alcuni ceppi probiotici (Lactobacillus rhamnosus, L. casei, L. reuteri) di mantenere o ripristinare la flora batterica orale tramite un meccanismo di interferenza e / o di inibizione dei batteri patogenii .

I probiotici intestinali convenzionali però non hanno persistenza orale e gli eventuali benefici per la salute della cavità orale sembrano transitori e in gran parte attribuibili alla stimolazione immunitaria. Una strategia più logica risulta pertanto quella di utilizzare "probiotici orali" cioè microorganismi isolati dal cavo orale, loro habitat naturale, di soggetti umani sani e non probiotici intestinali da assumere per via orale.
I criteri chiave per il candidato probiotico ideale sono: assenza di patogenicità; ampia presenza come popolazioni naturali all'interno del microbiota orale, potente attività inibitoria in vitro e in vivo nei confronti degli agenti patogeni orali.

Caratteristiche che ritroviamo nello Streptococcus salivarius M18 ad azione antibatterica, antiplacca, antiacido e antiinfiammatoria.

È stata infatti studiata e documentata la capacità di S. salivarius di ridurre significativamente la presenza di S. mutans, mediante l'azione anti placca dovuta alla presenza del megaplasmide e l'effetto tampone salivare grazie alla produzione di Ureasi in grado di modulare il pH orale.

Inoltre lo S. salivarius M18 è risultato essere in grado di contrastare gli stati infiammatori del parodonto riducendo la produzione di citochine pro-infiammatorie.

"L'M18 ben si colloca tra le nuove strategie di prevenzione della carie e gengiviti dell'età evolutiva" dice la prof. Alessandra Majorana (nella foto) "e stiamo valutando il probiotico orale S. salivarius M18 (Carioblis) in vivo ed in vitro, in collaborazione con la dott.ssa Gobbi responsabile della Piattaforma di Microbiologia Agro-alimentare di UNIBS che si avvale di strumentazioni di alta tecnologia, al fine di stabilire il più efficace protocollo per una persistente prevenzione.

Per approfondire:

Burton et al . 2013, Plos ONE 8(6): e65991. Burton et al., 2013 J Med Microbiol, 62:875-84. Di Pierro et al., 2015 Clin Cosmet Investig Dent,7:107-13.

Articoli correlati

Il 3-4 Marzo in occasione del Dental Community (congresso dedicato a tutte le figure odontoiatriche : odontoiatri - igienisti dentali- assistenti e odontotecnici, giunto alla 9^ edizione) è...


Gli adolescenti hanno abitudini e stile di vita pericolosi per la salute orale e le loro conoscenze in materia sono molto limitate, ma un approccio formativo mirato funziona. Lo dimostra il progetto...


La carie è la patologia orale con più alta prevalenza in età evolutiva, e la popolazione infantile italiana deve essere considerata tutta a rischio di carie .E' una malattia...


L'odontoiatria infantile trova finalmente i suoi spazi accademici.Alessandra Majorana è ordinario di odontoiatria pediatrica e patologia orale all'Università di Brescia, presidente della Società...


Lo studio valuta la suscettibilità dei pazienti affetti da asma cronica e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) a sviluppare maggiormente carie dentale

di Lara Figini


La linea, brevettata, è studiata per rafforzare il sistema immunitario naturale, creando una barriera protettiva contro batteri, infezioni e virus


In uno studio sperimentale, pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato l’effetto modulatorio della vernice arginina - fluoruro su un biofilm multispecie

di Lara Figini


Per la prof.ssa Nardi il punto focale è l’approccio clinico tailor-made: elemento fondamentale che deve portare l’operatore a scelte opportune protocollari incentrate non sulla patologia ma...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


In una revisione sistematica con meta-analisi, pubblicata sul Journal of Dentistry, gli autori hanno cercato di affermare l’efficacia della somministrazione di antibiotici locali nel...

di Lara Figini


Sono il 4,9% delle spese sanitarie e valgono oltre 500miliardi di dollari in tutto il mondo. Dal report EFP una nuova fotografia dei costi per le cure odontoiatriche e di come si...


La recente revisione sistematica con meta-analisi mira a stabilire un risultato clinicamente rilevante di gerarchia dei diversi approcci adesivi e/o restaurativi per ripristinare...

di Lara Figini


Per promuovere la remineralizzazione è possibile un’azione sinergica tra le proteine della matrice dello smalto, in particolare il peptide...

di Arianna Bianchi


Altri Articoli

Una piattaforma permette di monitorare le performance di incasso con un'unica dashboard, gestendo diversi metodi di pagamento, dal tradizionale POS a soluzioni più avanzate come...


L'American Dental Association non raccomanda più l'uso di collari tiroidei sui pazienti durante gli esami radiografici e aggiorna le linee guida sulla diagnostica per immagini


In occasione della Giornata nazionale della salute della donna, Straumann Group e l’esperta hanno fatto un punto sull’odontoiatria di genere in Italia, sulle differenze del sorriso di donne e...


Promuovere la consapevolezza delle diverse dimensioni della salute della donna pensando ad un approccio personalizzato deve essere l’obiettivo anche di odontoiatri ed igienisti dentali


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi