HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
24 Novembre 2022

L’aderence ai protocolli operativi con approccio di concordance: la competenza dell’igienista dentale

Nel ribadire che la prevenzione deve essere considerata terapia, la prof.ssa Nardi evidenza come l’igienista dentale esprime la sua competenza nella scelta di protocolli operativi di prevenzione in concordance con la persona assistita

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


L'igienista dentale è un professionista sanitario che segue un iter formativo universitario che permette di apprendere le giuste competenze per un efficace approccio motivazionale con la persona assistita, in modo da preparare percorsi terapeutici di prevenzione personalizzati e condivisi con la stessa.  

La condivisione dello stato clinico, la presa di coscienza degli indici di rischio che sviluppano condizioni di infiammazione gengivale o demineralizzazione del tessuto dentale, o situazione clinica di ipersensibilità, favorisce l'aderence ai protocolli operativi domiciliari e attraverso l'importante fase di concordance, di assicurare una perfetta fidelizzazione al cambiamento.  

La compliance è la risposta comportamentale alla presa di coscienza dello stato di salute generale e della salute del cavo orale in particolare, e finalmente questo nuovo approccio di concordance vede la persona assistita attiva nelle scelte terapeutiche di prevenzione. Tutto ciò si traduce in una attenta responsabilizzazione del paziente al successo delle terapie, e permette una relazione tra professionista e persona assistita consolidata, che è la base per la fase importantissima dei follow-up, che devono essere concordati in base agli indici di rischio presenti ed in base alle disponibilità di tempo della vita del paziente.  

La personalizzazione del trattamento deve riguardare i bisogni dello stesso, sia orali che extra orali, per permettere che le terapie di prevenzione vengano accolte con entusiasmo e non vengano subite quali fastidiose costrizioni. Scegliere gli strumenti per l'igiene orale opportuni significa prevedere, oltre che l'efficacia sul controllo meccanico e chimico del biofilm batterico, la percezione sensoriale che la persona assistita ha degli stessi.  

Lo stesso approccio di concordance deve essere riservato alle terapie strumentali professionali.  

Oggi tutto ciò è possibile grazie a sofisticate tecnologie che permettono di poter scegliere per ogni situazione anatomica, clinica ed anche sensoriale, mantenendo i criteri di efficienza ed efficacia delle prestazioni. Il TBM, spazzolamento con approccio personalizzato e condiviso con il paziente (Nardi et al. 2016. J Biomed 2016; 1:26-31) o il DBIOtech Tecnique sono approcci clinici che da tempo hanno dimostrato essere efficaci per la pratica clinica di prevenzione.  

L’igienista dentale è sicuramente la “figura professionale” che in maniera professionale potrà esprimere la sua competenza nella scelta di protocolli operativi di prevenzione in concordance con la persona assistita per assicurare una efficace aderence con strumenti di igiene orale più opportuni.

La prevenzione deve essere considerata “terapia” e l’igienista dentale la figura competente per erogarla.


Articoli correlati

Piena disponibilità ai Ministri Schillaci e Valditara per attivare percorsi di promozione alla salute dei bambini ed adolescenti


La foto di copertina me l’ha inviata il prof. Carlo Guastamacchia e ritrae un kit per l’igiene orale che aveva fatto veicolare con il Corriere dei Piccoli. Era il 1979. Per i...

di Norberto Maccagno


In uno studio, pubblicato sull’International Journal of Dental Hygiene, gli autori hanno determinato gli effetti sulla gestione della carie dentale di un’applicazione mobile in bambini sotto i 5...

di Lara Figini


La prof.ssa Nardi ricorda come ogni fascia d’età richiede una ricerca ragionata sulle tipiche criticità sulla base delle differenti situazioni cliniche

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


In uno studio, pubblicato sul Journal of Oral Rehabilitation di dicembre 2022, gli autori hanno indagato le caratteristiche e i fattori che influenzano le prestazioni masticatorie durante il...

di Lara Figini


Altri Articoli

Come si valuta la credibilità delle pubblicazioni scientifiche? Ad interrogarsi è il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


A Torino si è tenuta a battesimo la SITIZIP, Società Italiana di Chirurgia Zigomatica e Pterigoidea. Obiettivo contribuire all’aggiornamento sulle tecniche implantari


Cesare Marian rassicura ANDI Piemonte sulle finalità e le modalità operative del progetto che punta ad agevolare le visite odontoiatriche dell’ASL attraverso le nuove tecnologie


Perché vanno all’estero, cosa apprezzano mentre quali sono gli aspetti che frenano gli italiani che non hanno intenzione di andarci. I dati dall’Osservatorio Compass


Tipologia di sensori e film ai fosfori influiscono sulla qualità dell’immagine e sulla definizione dei dettagli. Ecco cosa sapere per scegliere quelli più adatti alle proprie...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’esercizio dell’attività odontoiatrica sotto forma d’impresa

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi