HOME - Implantologia
 
 
15 Maggio 2006

Stabilità a lungo termine del rialzo del seno mascellare. Studio clinico

di F. Bertolini, D. Del Grosso, S. Ferrari, A. Dal Rì, E. Sesenna


Nel campo della chirurgia preprotesica dei mascellari atrofici è importante che il chirurgo preveda le conseguenze dell’atto chirurgico e dei risultati a lungo termine dopo un adeguato periodo di follow-up. Il rialzo del seno mascellare con osso autologo sembra oggi una procedura sicura, anche se influenzabile da molti fattori, quali l’età e il sesso del paziente, le abitudini viziate (fumo), la larghezza della cresta alveolare residua, la tipologia implantare, l’uso di materiale da innesto autologo o di sintesi, il periodo di controllo postoperatorio. Nello studio sono state analizzate queste variabili e le loro correlazioni, discutendo i risultati e comparandoli a quelli desunti dalla letteratura.

Long-term outcome of maxillary sinus grafting in implant dentistry: a clinical study
When considering preprosthetic surgery of edentulous jaws, it is important that the clinician clearly foresees surgical consequences and long-term outcome after an adequate follow-up. Maxillary sinus grafting with autologous bone nowadays seems to be a safe procedure, even if it can be influenced by many variables, such as age and sex, bad habits (smoking), width of residual alveolar bone, type of implant, use of other biomaterials, follow-up length. In this study, the Authors have analyzed all these variables and their relationship; the results are discussed before comparing them with data available in the literature.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Parma
Dipartimento di Scienze Otorino-Odonto-Oftalmologiche e Cervico-Facciali - Divisione di Chirurgia Maxillo-Facciale  Direttore: prof. E. Sesenna



Articoli correlati

Gli impianti dentali vengono utilizzati per sostituire i denti mancanti e hanno lo scopo primario di ripristinare una buona funzionalità ed estetica. Tuttavia, in molti pazienti...

di Lara Figini


La perdita dei denti provoca inevitabilmente un rimodellamento osseo e la riduzione delle dimensioni orizzontale e verticale della cresta alveolare. Nel mascellare superiore può...

di Giulia Palandrani


Come evitare le complicanze emorragiche

di Lara Figini


ObiettiviScopo di questo studio è valutare la percentuale di successo e di sopravvivenza di impianti inseriti in seguito a elevazione del seno mascellare in pazienti con altezza ossea residua non...


ObiettiviLa tecnica chirurgica del “rialzo del seno mascellare” induce uno stato di infiammazione fisica del seno legata allo scollamento e al sollevamento mucoperiosteo, con conseguente...


Altri Articoli

Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi