HOME - Inchieste
 
 
11 Aprile 2019

Trasferimento da un ordine ad un altro del direttore sanitario, per ora la “migrazione” è minima. Iandolo: infondate le accuse di voler rallentare

Noberto Maccagno

Da fine aprile i direttori sanitari delle strutture odontoiatriche accreditate dovranno essere iscritti all’Ordine della provincia dove la struttura opera. A prevederlo è il comma 536 della Legge di Bilancio 2019 indicando che “tutte le strutture sanitarie private di cura sono tenute a dotarsi di un direttore sanitario iscritto all’Albo dell’Ordine territoriale competente per il luogo nel quale hanno la loro sede operativa entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge”. Da ricordare che la Legge Concorrenza del 2017 prevede che il direttore sanitario può assumere l’incarico in una sola struttura.

Norma contenuta nella Legge di Bilancio da subito contestata dai rappresentanti di ANCOD anche per la possibilità che la domanda di trasferimento possa subire “rallentamenti” per creare problemi alle strutture. Timori che sono arrivati fino in Parlamento visto che il Sen. Gilberto Pichetto Frattin ha presentato una interrogazione al Ministro della Salute chiedendo provvedimenti.

“Se il Senatore è a conoscenza di specifiche situazioni le comunichi, verificheremo al più presto caso per caso”, dice ad Odontoiatria33 il presidente nazionale CAO Raffaele Iandolo (nella foto).

“Non mi piace questo generalizzare in modo da voler fare passare che gli OMCeO provinciali lavorano contro le società di capitale, siamo un Ente sussidiario dello Stato e lavoriamo per garantire la salute del paziente e non contro qualcuno”.

Sui tempi necessari per evadere le domande di trasferimento il presidente Iandolo ricorda che questi sono legati al fatto che la richiesta deve essere approvata dal Consiglio dell’OMCeO che si riunisce solitamente una volta al mese, poi si devono fare le verifiche sui carichi pendenti e se l’iscritto ha regolarmente versato i contributi ENPAM.

“E’ chiaro che come tutte le norme di nuova attuazione anche per questa c’è bisogno di un periodo di transizione. Certamente gli OMCeO provinciali non saranno dal primo maggio a sollecitare i controlli nelle strutture e saremo sicuramente disponibili a valutare ogni singola questione e criticità”.

E tra le criticità che possono rallentare o impedire il trasferimento c’è il caso in cui l’iscritto è sottoposto ad un procedimento disciplinare. In questo caso, ricorda il presidente Iandolo non è possibile effettuare il trasferimento fino a quando non si è concluso il procedimento e se l’iscritto ha subito una sanzione a cui si è opposto ricorrendo alla CCEPS il procedimento risulta aperto.

“E’ quanto prevede il regolamento ad oggi in vigore. Nel caso ci sia la necessità, cercheremo di porre la questione e trovare una soluzione”, dice Iandolo.

Ma in questi primi tre mesi (la norma è stata pubblicata in GU a fine 2018) sono stati molti gli iscritti costretti a chiedere il trasferimento

Dai dati rilevati da Odontoiatria33 chiedendo agli Ordini più numerosi per iscritti non sembrerebbe. 

  • Roma (5.851 iscritti): sono stati registrati negli ultimi 3 mesi 10 odontoiatri arrivati daaltre altri OMCeO mentre 3 si sono trasferiti a quello di Roma.
  • Milano (3.916 iscritti): sono stati autorizzati 13 trasferimenti mentre sono arrivati da altri Ordini 17 odontoiatri. 
  • Napoli (3061): in questi primi tre mesi sono state presentate 2 domande di trasferimento (accolte) mentre nessuno è arrivato da un altro Ordine.
  • Torino (2.813): ha autorizzato 14 trasferimenti mentre quelli che sono arrivati da altro Ordine sono stati 10.
  • Bologna (1437): dall’inizio anno ha autorizzato il trasferimento ad altro Ordine di 13 iscritti mentre ha registrato l’arrivo di 11. 

A questo link un nostro approfondimento sui passaggi necessari per chiedere il trasferimento. 

Articoli correlati

Una nota della FNOMCeO ricorda le competenze dell’Ordine territoriale e quello di iscrizione. Questi i compiti del Direttore sanitario e i suoi obblighi


Quali comunicazioni la struttura sanitaria e il direttore sanitario devono inviare ed a chi e quali i doveri e gli obblighi del direttore sanitario


Via libera delle Regioni all’intesa in materia di sospensione delle strutture che esercitano attivitàodontoiatrica per violazione della normativa sui direttori sanitari 


Il ruolo, i doveri la legislazione nella relazione del vice presidente CAO nazionale Brunello Polifone al memorial Marco Austa ad Asti. Riguarda l’intervento


Da Unicamillus nasce un master universitario di 2° livello per fornire le conoscenze indispensabili per assumere con professionalità e consapevolezza l’incarico in ambito odontoiatrico


L’europarlamentare Nicola Danti presenta interrogazione per verificare che non siano state violate le norme su libera concorrenza  


Due distinti ricorsi contestano i contenuti e ne chiedono l’annullamento e misure cautelari, violerebbero le norme esistenti


In una nota viene ribadita la natura di proposta del documento approvato dalla CAO nazionale in tema di pubblicità sanitaria, annunciandone uno condiviso anche con i medici


In tema di sanzioni per una pubblicità sanitaria non corretta la norma Boldi inserita nella Legge di bilancio 2019 indica chiaramente che è l’Ordine di competenza a dover verificare ed...


La Componente Odontoiatrica della Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Lombardia ha approvato un documento in cui sintetizza le “regole” da rispettare...


L’allarme parte dalla provincia di Bolzano dove i NAS hanno avviato controlli a tappeto per intercettare ASO che svolgono attività cliniche di prevenzione di competenza degli...


cronaca     17 Novembre 2023

Gengive sane per salvare il sorriso

Presentato alla Camera il progetto SIdP e CAO. Obiettivo: la sensibilizzazione di odontoiatri, medici di famiglia e igienisti dentali, ma anche delle istituzioni e dei cittadini ...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi