HOME - Inchieste
 
 
09 Dicembre 2020

Contributi ENPAM: dopo la riforma ecco di quanto sono aumentati

Imposta dal Governo Monti, ecco quanto ha inciso sui bilanci dei contribuenti la riforma del sistema contributivo


Con il decreto Salva Italia, il Governo Monti (2011) ha imposto alle Casse di previdenza private di garantire la sostenibilità delle pensioni a 50 anni. Anche ENPAM ha quindi dovuto modificare le regole contributive attraverso una riforma che entrò in vigore il 1 gennaio 2013, dopo l’approvazione dei ministeri vigilanti. 

Riforma che ha comportato negli anni un aumento dei contributi versati e che si completerà, nel 2021, con l’ultimo aumento previsto portando, per la Quota “B” l’aliquota al 19,50%. 

Ma quanto la riforma ha inciso fino ad oggi sui bilanci dei dentisti iscritti?

A chiederselo sono stati alcuni clienti dello Studio di consulenza tributaria e societaria Walter Franco di Fossano (CN) che ha elaborato un breve studio ed elencato i vari passaggi che hanno interessato, negli anni, i contribuenti della Quota “B”, quella dei liberi professionisti che si basa sul reddito.

  • Nel 2014 i contributi previdenziali ENPAM Quota B erano pari al 12,50% del reddito sino ad un reddito massimo di 85.000 euro. Sull’eccedenza di tale importo era dovuto, inoltre, un contributo dell’1%.
  • Nel 2017 (sui redditi 2016) tale contributo risultava dovuto in misura pari al 15,50% del reddito, sino ad un massimo di 100.324 euro, oltre il quale era dovuto sempre un contributo dell1%.
  • Nel 2019 (sui redditi 2018) il contributo risultava dovuto in misura pari al 17,50% del reddito, sino ad un massimo di 101.427 euro, oltre il quale era dovuto sempre un contributo dell1%.
  • Nel 2020 (sui redditi 2019) il contributo risultava dovuto in misura pari al 18,50% del reddito, sino ad un massimo di 102.543 euro, oltre il quale era dovuto sempre un contributo dell’1%.

L’aliquota verrà ulteriormente aumentata nel 2021 sino al 19,50%. Questo dovrebbe essere l’ultimo aumento previsto dalla riforma.

Non è certo nelle nostre intenzioni muovere delle critiche o eccepire alcunché in merito all’aumento delle aliquote in questione”, spiegano ad Odontoiatria33 dallo Studio Franco. “Aumenti dettati principalmente in funzione della continuità e sostenibilità delle erogazioni dell’ENPAM che, tra l’altro, è stata una delle prime casse di previdenza professionali, in conseguenza dell’emergenza Covid-19, ad istituire un contributo a favore degli iscritti”.

Per effettuare la simulazione lo Studio Franco ha calcolato (vedi tabella) l’aumento intercorso dal 2014 al 2020 (quindi non è considerato l’aumento che sarà previsto nel 2021) per un contribuente con un reddito di 120.000 euro costante per tutti gli anni. La simulazione tiene conto solo dei versamenti alla Quota “B” e non quelli dovuti per la Quota “A”.

Da ricordare che il contributo “aggiuntivo” dell’1% costituirà contributo valido ai fini del conteggio della pensione per la metà dell’importo e che tutti i versamenti possono essere dedotti dalle tasse.

Ultima considerazione, quella che i versamenti servono per crearsi la propria pensione futura e contribuire alla sostenibilità del sistema pensionistico.


____________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


L’ENPAM ha pubblicato il bando per i sussidi neonatalità che possono arrivare fino a 8mila euro a figlio


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


Una volta in pensione, come posso fare per mantenere l’iscrizione all’Albo senza più pagare l’ENPAM e fare ECM?


Medici e dentisti, anche liberi professionisti che decidono di andare in pensione dopo i 68 anni e fino ai 75, matureranno una pensione significativamente più alta


La manovra finanziaria non modifica i termini previsti per gli iscritti alla Quota B di ENPAM. Ecco quanto è possibile richiedere la pensione di anzianità e quella anticipata


L’Assemblea nazionale dell’ENPAM ha approvato all’unanimità il bilancio preconsuntivo per il 2022. Pe rora nessun Aumento della Quota A, si valuterà ad aprile


Approvato il bilancio preventivo. Oliveti annuncia possibili nuovi interventi Covid a sostegno di medici e dentisti danneggiati


Il presidente dell’Ente di previdenza di medici e dentisti interviene durante la presentazione del 2° Rapporto Censis - Tendercapital sui buoni investimenti


Scadenze rinviate, quelle confermate e quelle che arriveranno. Il punto sulle date dei versamenti contributivi e cosa fare per quelli già scaduti e non pagati


È la quota che pagano tutti i medici e dentisti, la più nota. Ma è anche quella di cui in genere, per via degli esborsi abbastanza contenuti, si parla meno. Ora però la quota A...


Altri Articoli

Durante la permanenza il team ha vissuto a stretto contatto con la popolazione locale, adattandosi alle loro abitudini alimentari basate principalmente sul riso e visitando tra...


Una ricerca di Philips Sonicare, in collaborazione con la dott.ssa Angelica Cesena, svela l’impatto dell’igiene orale su estetica e benessere. Sotto la lente d’ingrandimento...


Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


La pubblicità deve essere chiaramente riferita alla struttura che ha l’autorizzazione sanitaria e non al marchio. La Commissione conferma la sospensione per il Direttore...


I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi