HOME - Inchieste
 
 
24 Marzo 2022

USA: impatto Covid-19 su igienisti dentali

Buona accettazione della campagna vaccinale, meno infezioni, ma persistono problemi occupazionali. Oltre 3mila igienisti hanno deciso di abbandonare la professione

Cristoforo Zervos

Negli Stati Uniti un nuovo studio ha rivelato un basso tasso di infezione da Covid-19 e una elevata accettazione del programma vaccinale tra gli igienisti dentali. Sempre dai dati, risulta anche che meno della metà degli igienisti dentali che avevano in precedenza lasciato il lavoro a causa della pandemia sono tornati a svolgere la loro professione nel 2021, rendendo ancora più critica la situazione del personale negli studi dentistici statunitensi.

La ricerca pubblicata su The Journal of Dental Hygiene fa parte di una collaborazione tra l'American Dental Hygienists' Association (ADHA) e l'American Dental Association (ADA) sull'impatto del COVID-19 sull'occupazione, sulla prevenzione delle infezioni e sull’accettazione delle vaccinazioni tra gli igienisti. I dati hanno aggiornato i risultati di un precedente studio condotto tra settembre 2020 e agosto 2021, condotto su 6.976 igienisti dentali negli Stati Uniti, a Porto Rico e nelle Isole Vergini. 

Nonostante le preoccupazioni iniziali che gli igienisti dentali fossero maggiormente a rischio nel contrarre il Covid-19, la ricerca aggiornata ha mostrato come le infezioni siano risultate nettamente inferiori (8,8%) rispetto alla popolazione generale degli Stati Uniti (11,7%). I risultati hanno anche rivelato che il 75,4% degli igienisti dentali statunitensi è stato completamente vaccinato contro COVID-19, una percentuale più alta rispetto alla popolazione e agli operatori sanitari fuori dall'odontoiatria.

"Siamo lieti di vedere che gli igienisti dentali hanno dimostrato una bassa incidenza di infezioni e un'elevata vaccinazione. Gli igienisti hanno dimostrato la capacità della professione di mitigare i rischi fornendo cure in modo sicuro - ha dichiarato Cameron G. Estrich, MPH, Ph.D., analista di ricerca sanitaria presso l'ADA Science & Research Institute.

“La maggiore disponibilità di vaccini – ha aggiunto -  e una più ampia fornitura di dispositivi di protezione individuale (DPI) dovrebbero ulteriormente consentire ai team odontoiatrici di seguire le misure di prevenzione delle infezioni per ridurre il rischio di trasmissione del nuovo coronavirus".

Al contrario, i dati sull’occupazione hanno fatto suonare un campanello d’allarme: ad agosto 2021, meno della metà degli igienisti dentali che avevano lasciato il lavoro durante la pandemia sono tornati a svolgere la loro professione. Secondo lo studio, il 7,9% degli intervistati che erano stati assunti a marzo 2020 non ha lavorava più sei mesi dopo, a settembre 2020.

Quando lo studio si è concluso, nell'agosto 2021, la percentuale era scesa al 4,9%. La pandemia ha avuto un impatto sui livelli di personale nelle industrie di tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, e la professione odontoiatrica non è esenteMentre il numero di igienisti che hanno lasciato la forza lavoro è rimbalzato da un massimo del 7,9% nel 2020 al 4,9% nel 2021, l’1,6% dei partecipanti allo studio ha dichiarato di non voler più svolgere la professione di igienista, rappresentando una riduzione permanente di circa 3.300 igienisti dentali a livello nazionale

Secondo Health Policy Institute (HPI) di ADA, nonostante un buon recupero del volume dei pazienti degli studi dentistici, gli odontoiatri negli Stati Uniti continuano a segnalare problemi di forza lavoro e fidelizzazione tra gli igienisti a causa della pandemia. HPI osserva che le prossime ricerche dovranno concentrarsi sui livelli del personale dopo la risoluzione della pandemia, oltre ad esaminare le prospettive occupazionali degli igienisti da una prospettiva qualitativa, per ottenere una maggiore comprensione dei fattori che influenzano le decisioni di tornare o meno sul posto di lavoro. 


Articoli correlati

La prof.ssa Nardi evidenzia il valore della tecnologia delle piattaforme on-line e delle applicazioni mobili che da’ la possibilità di interagire con la persona assistita e...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


La prof.ssa Nardi sottolinea il ruolo fondamentale di sentinella della salute del cavo orale e delle correlazioni con le patologie sistemiche ed indica i livelli di attenzione per...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Una nota in cui vengono illustrati i riferimenti normativi della professione di igienista dentale “per prevenire ed evitare casi di errata applicazione normativa e, quindi, contenziosi nelle Sedi...


L’ASST Melegnano e Martesana ne cerca uno; INMP due per un progetto sociale. Le domande entro il 18 ed il 22 marzo


Un Decreto del Presidente della Repubblica accoglie il ricorso CAO, ANDI, AIO contro l’autorizzazione sanitaria concessa in Friuli ad uno studio di igiene dentale


Alcuni chiarimenti su triage, protezione degli occhi, sostituzione del camice, documentazione cliniche da redigere ed utilizzo della mascherine FFP2


Un vademecum indica le nuove procedure da adottare in studio ed i vari dispositivi da utilizzare nelle aree cliniche ed in quelle comuni


Attesa l’ordinanza del Ministro della Salute in vista della scadenza delle indicazioni sull’utilizzo delle mascherine. Attenzione alle indicazioni riportate sul DVR


Fino al 30 aprile l’accesso e la permanenza in studio da parte di pazienti e accompagnatori dovrà continuare ad avvenire con le mascherine 


Questi gli interventi per invertire la tendenza. A colloquio con la dott.ssa Angela Galeotti, Responsabile dell’Unità Operativa di Odontostomatologia dell’Ospedale Bambino...


Sondaggio JADA ha valutato la disponibilità degli studenti di medicina e di odontoiatria a sottoporsi al vaccino Covid-19

di Lara Figini


Studio USA indica che riduce notevolmente il numero di casi di sanitari positivi da Covid-19 nelle strutture mediche


Altri Articoli

“Rendiamo cool l’armonia e la naturalezza. Il BTX Bar® Italia vuole rendere popolare quello che i nostri antenati non sono riusciti a trasmettere. Il BTX Bar® Italia è...

di Norberto Maccagno


Durante la permanenza il team ha vissuto a stretto contatto con la popolazione locale, adattandosi alle loro abitudini alimentari basate principalmente sul riso e visitando tra...


Una ricerca di Philips Sonicare, in collaborazione con la dott.ssa Angelica Cesena, svela l’impatto dell’igiene orale su estetica e benessere. Sotto la lente d’ingrandimento...


Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


La pubblicità deve essere chiaramente riferita alla struttura che ha l’autorizzazione sanitaria e non al marchio. La Commissione conferma la sospensione per il Direttore...


I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi