HOME - Inchieste
 
 
19 Gennaio 2024

Punteggio Isa degli studi dentistici italiani, quello medio non arriva ad 8

Meglio i liberi professionisti e gli studi mono professionali di studi associati e società di capitale. Gli studi odontoiatrici soggetti ad ISA nel 2021 erano 37.043 ed hanno fatturato 8 miliardi di euro 


L’acronimo è ISA, il nome Indici Sintetici di Affidabilità fiscale, sono stati introdotti nel 2019 (periodo d’imposta 2018) al posto degli Studi di settore come strumento attraverso il quale, il “Fisco”, riceve e fornisce a professionisti ed imprese “un riscontro accurato e trasparente sul loro livello di affidabilità fiscale”. Gli ISA, sulla base di tutta una serie di parametri, esprimono su una scala da 1 a 10 il grado di affidabilità fiscale riconosciuto a ciascun contribuente. Più è alto il punteggio, in particolare dall'8 in su, il professionista o l’azienda potrà avere accesso ad alcuni benefici premiali tra cui possibilità di accedere al concordato fiscale. Si veda il nostro approfondimento. 

Non sono soggetti ad ISA ai contribuenti in regime forfettario. 

In queste settimane, si è tornato a parlare di ISA in quanto nel dibattito in tema di decreto attuativo del concordato preventivo e dell’accertamento, in discussione in Commissione Bilancio al Senato, si sta ipotizzando la possibilità di accedere all’istituto del Concordato fiscale anche a quei contribuenti che hanno un punteggio ISA basso e comunque inferiore a 8, il minimo oggi per accedervi. 

Ma gli odontoiatri italiani, rispetto agli ISA sono virtuosi? 

Non proprio. Stando ai dati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei dati ISA del 2021 (dichiarazione redditi 2022) indicano che il punteggio medio degli studi odontoiatrici (attività studi odontoiatrici e delle imprese operanti in ambito odontoiatrico) è di 7,4 così distribuiti: 

  • Persone fisiche: 7,57
  • Studi associati: 6,98
  • Società di capitale: 6,54 

Dagli stessi dati ricaviamo che gli studi mono professionali ed i collaboratori con partita iva soggetti ad ISA (sono esclusi i forfettari, nel 2021 il limite di fatturato massimo per poter accedere era di 65mila euro) erano 29.217 denunciando un reddito medio da lavoro autonomo è di 65.155 euro ed un fatturato dichiarato di 168.706. 

Per quanto riguarda i 4.450 studi associati, il reddito d’impresa è di 86.178 euro per un fatturato medio dichiarato di 303.849 euro. 

Le 3.376 società di capitale monitorate hanno denunciato un fatturato medio di 537.735 euro per un reddito d’impresa di 51.986 euro. 

I 37.043 professionisti e studi odontoiatrici soggetti agli ISA nel 2021 hanno fatturato poco più di 8 miliardi di euro, decisamente di più di quanto rilevato dalla Ragioneria dello Stato attraverso i dati del Sistema Tessera Sanitaria, come rilevato in questo DiDomenica.  

Tra gli altri dati disponibili quello del numero di addetti che in totale sono 73.848,39 così distribuiti:

  • Persone fiche: 50.485
  • Studi associati: 11.981,22
  • Società di capitale: 11.381  

Articoli correlati

Rimborsi in arrivo, scadenze e altri avvisi personalizzati. L’Agenzia comunica con i cittadini anche sull’App IO


Cambia il modello 730 precompilato, sarà utilizzabile anche dagli autonomi. Chi lo adotta potrebbe evitare verifiche ma mancano ancora chiarimenti. Già possibile verificarlo...


Avevano utilizzato un software che avrebbe dovuto nascondere la contabilità in nero. Sequestrai beni ad un’odontoiatra di Barletta ed a uno di Molfetta


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una Circolare che rende operative le nuove regole introdotte dalla riforma fiscale


Entro quanti giorni si può emettere una fattura elettronica e come si applica l’imposta di bollo da 2 euro e quando si deve versare l’importo?


I dati delle fatture che i sanitari inviano al StS potranno essere utilizzati dall’Agenzia delle Entrate per controlli e resi disponibili anche alla Guardia di Finanza. Saranno...


Oltre alla scadenza di mercoledì prossimo, da ricordare la questione dei dati dei pazienti che hanno espresso il diritto di opposizione e quella sui pagamenti in contanti o tacciabili


Quando è conveniente comprare scorte di materiale ma anche anticipare al laboratorio odontotecnico gli importi dei futuri lavori che si effettueranno nel 2024


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


Tra abbuoni ed atre riduzioni, un odontoiatra che lo scorso triennio ha raccolgo almeno 120 crediti può assolvere l’obbligo formativo di questo triennio recuperando 46 crediti in tre anni, ecco...


Queste le regole per raccogliere il 60% dei crediti attraverso autoformazione, formazione individuale, tutoraggio e pubblicazione articoli scientifici


I contratti tra collaboratori odontoiatri ed igienisti dentali e titolari dello studio devono essere redatti a tutela di entrambi, ma quali sono le caratteristiche anche in...


Altri Articoli

Una piattaforma permette di monitorare le performance di incasso con un'unica dashboard, gestendo diversi metodi di pagamento, dal tradizionale POS a soluzioni più avanzate come...


L'American Dental Association non raccomanda più l'uso di collari tiroidei sui pazienti durante gli esami radiografici e aggiorna le linee guida sulla diagnostica per immagini


In occasione della Giornata nazionale della salute della donna, Straumann Group e l’esperta hanno fatto un punto sull’odontoiatria di genere in Italia, sulle differenze del sorriso di donne e...


Promuovere la consapevolezza delle diverse dimensioni della salute della donna pensando ad un approccio personalizzato deve essere l’obiettivo anche di odontoiatri ed igienisti dentali


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi