HOME - Inchieste
 
 
23 Luglio 2015

Le scelte in tema di igiene orale dei pazienti senior. A guidarli nell'acquisto degli strumenti sono i dentisti ma non la pubblicità


Concludiamo l'analisi del primo Rapporto Senior e salute realizzato da Federanziani analizzando proprio la parte che riguarda l'igiene orale aiutati dal commento della dott.ssa Lilia Bortolotti, odontoiatra uno dei maggiori esperti di protesi mobile e della dott.ssa Beatrice Carli Moretti di GSK.

Senior ed igiene orale

Solo il 10,6% degli anziani partecipanti al sondaggio ha dichiarato di lavare i denti ogni volta che mangia: circa il 22% degli anziani del Nord lava i denti dopo ogni pasto, il 9,5% al Centro l'8,4% al Sud.
Per quanto riguarda gli strumenti utilizzati, più dell'83% degli intervistati ricorre allo spazzolino manuale classico, il 12,6% quello elettrico. Il 63% di chi utilizza quello classico lo sceglie a setole medie, il17,4% ricorre allo spazzolino a setole morbide.

La scelta della tipologia di spazzolino da utilizzare avviene per quasi il 30% sulla base delle caratteristiche specifiche dello spazzolino e per circa il 28% seguendo le indicazioni ricevute dal proprio dentista e crediamo anche dall'igienista dentale (ma nella ricerca non è menzionato). Una fetta significativa (13,4%), spiegano da Federanziani, si fa guidare dalla presenza di promozioni in corso. La pubblicità ha condizionato la scelta solo del 5% del campione, in particolare si tratta per oltre l'80% di senior che utilizzano lo spazzolino manuale.
Lo spazzolino viene sostituito per il 41% degli intervistati ogni 2 mesi, quasi il 27% lo sostituisce ogni tre mesi mentre il 12% lo sostituisce dopo averlo utilizzato tra i quattro ed i sei mesi.

Per quanto riguarda la scelta del dentifricio il 58% dei senior ha dichiarato di utilizzarne uno con caratteristiche adatte ai suoi denti/gengive. Nello specifico il 32% ha dichiarato di utilizzare dentifricio al fluoro/anticarie, il 21% quello antiplacca e il 19% quello per gengive sensibili.
I più attenti alle specifiche del dentifricio sono i residenti al Sud (65%) seguiti da quelli del Nord (62%) mentre quelli residenti al Centro il 43%.

Per quanto riguarda gli altri ausili per l'igiene orale il collutorio è utilizzato, spesso, dal 35%, poco, dal 10%, il filo interdentale è impiegato -spesso- da quasi il 19% mentre -sempre- da poco meno dell'8%. Quasi il 53% non ricorre mai allo scovolino. La scelta del prodotto avviene sulla base del consigli del dentista per il 30% degli intervistati.

Per quanto riguarda la pulizia dei dispositivi protesici, il 52% dei portatori di protesi mobile ha dichiarato di utilizzare prodotti specifici, in prevalenza pastiglie, il 23% effettua una pulizia basata su dentifricio e spazzolino, il 9% impiega il bicarbonato o altri prodotti naturali.

Commenti

"La ricerca effettuata da Federanziani -commenta Beatrice Carli Moretti Head of Communications GSK- conferma la forte influenza dei dentisti e degli igienisti dentali sui pazienti, e dimostra di quanta fiducia essi godano presso i pazienti, tanto da influenzarne anche il comportamento d'acquisto (il 27,8% del campione sceglie lo spazzolino in base al consiglio del dentista, il 31% sceglie il dentifricio allo stesso modo, il 29% sceglie in generale i prodotti in base alle sue indicazioni).

Questi dati sono in linea con quanto rilevato da altre ricerche sulla relazione dentista-paziente , ad esempio quella che abbiamo presentato durante l'ultimo congresso degli Amici di Brugg di Rimini .

Tali conferme evidenziano l'importanza del dialogo tra dentista e paziente. Soprattutto in presenza di problemi delicati che portano una persona a confrontarsi con apparecchi che cambiano il proprio stile di vita, come una protesi dentale, è importante che il dentista possegga le informazioni e l'approccio necessario a migliorare questo rapporto. Fine ultimo è facilitare la comprensione reciproca: da una parte il dentista per agevolare il suo lavoro quotidiano e fidelizzare i propri pazienti, dall'altra per il paziente che ha bisogno di potersi fidare del proprio medico, di sentirsi libero di fare domande ed ottenere risposte esaurienti.
D'altra parte, i dati sulla spesa annuale che il target senior sostiene per la propria salute orale sembrano anche richiedere implicitamente che la relazione sia davvero produttiva in termini di informazioni e di conseguenti comportamenti corretti (oltre un terzo del campione spende più di 300€ l'anno).
GSK si impegna su entrambi i fronti per garantire un miglioramento delle condizioni di vita dei portatori di protesi dentali garantendo prodotti science-based che cercano di andare incontro alle esigenze del consumatore e un'informazione esaustiva, dall'altro aiutando i dentisti a capire i bisogni dei propri pazienti per una comunicazione sempre proficua ed efficace".

Dubbi sulla ricerca arrivano dalla dott.ssa Lilia Bortolotti, odontoiatria libero professionista e tra i massimi esperti di protesi rimovibile.
"Probabilmente l'impressione è per via dei termini utilizzati, soprattutto sulla tipologia di protesi utilizzate (quali sono le dentiere fisse?), che non fanno capire realmente il quadro di riferimento. Scorretto i dati ho trovato curiosi si sia voluto abbinare l'utilizzo di protesi con quello di apparecchi ortodontici in una ricerca rivolta ad una popolazione di over '60.
Le mie percezioni di libero professionista, quelle che avverto giornalmente stando a contatto con i miei pazienti, non collimano con quanto emerso dalla ricerca. Per esempio lo spazzolino elettrico viene usato nei senior molto meno di quanto risulta dalla ricerca, stessa cosa per il filo interdentale.
Ritengo che nella compilazione di queste statistiche ci sia bisogno anche di un "addetto ai lavori" odontoiatra, altrimenti si rischia che nella confusione delle terminologie ci siano poi errate interpretazioni dei risultati".

Sull'argomento leggi anche:

16 Luglio 2015: Gli over '60 si rivolgono al dentista privato ma spendono meno di 300 euro. Controlli, detartrasi e revisione della protesi le prestazioni più richieste

17 Luglio 2015: Over '60 e dispositivi protesici. Quali sono stati applicati, quanto hanno speso, come li mantengono efficienti

Articoli correlati

La conoscenza del corretto utilizzo del ciuccio permette ai professionisti di fornire raccomandazioni ai genitori dei propri pazienti con l’obiettivo di sfruttarne gli effetti...


Una ricerca italiana presenta un nuovo protocollo clinico chiamato Choral Kids basato su un approccio logopedico e miofunzionale applicato mediante lezioni di canto impartite a bambini


La carie della prima infanzia (ECC) è definita come la carie dentale che si sviluppa precocemente nei bambini di età inferiore ai 6 anni e le si riconosce avere un effetto negativo...


L'erosione dentale sta diventando un fenomeno irreversibile sempre più prevalente nella dentizione primaria. Consiste nel processo di perdita di tessuto dentale, non dovuto alla carie, che...


Continuiamo ad analizzare il Rapporto di Federanziani sulle abitudini in tema di prevenzione e cure odontoiatriche degli over '60. Questa volta analizziamo i dati che hanno cercato di approfondire il...


Valutazione dei costi e dello stato nutrizionale derivante della riabilitazione ad arcata dentale ridotta (SDA) come alternativa alla riabilitazione protesica convenzionale con...

di Lara Figini


Le abitudini dei senior sull’igiene orale secondo il report di FederAnziani. Di Marco: la prevenzione va insegnata e calibrata per ogni fascia di età, si deve coinvolgere l’Igienista...


Presentati al Ministero della Salute i risultati del “II Rapporto su Senior e Odontoiatria”. Per FederAnziani: “subito un piano per l’odontoiatria sociale”


Con una popolazione sempre più vecchia e sempre meno disposta a spendere per le cure dentarie, si dovrà parametrare i criteri di cura, dice il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì 


In una revisione sistematica, pubblicata sul Journal of Dentistry, gli autori hanno fornito una panoramica delle attuali evidenze sulle associazioni tra le condizioni di salute generale, le...

di Lara Figini


prodotti     09 Febbraio 2024

Per un sorriso di lunga durata

IPS e.max® Gel garantisce cura e protezione extra per prevenire l’alta qualità e la longevità dei restauri


Citando uno studio coreano, il prof Gagliani ricorda a odontoiatri e igienisti dentali che il trattamento della perimplantite non deve essere considerata una singola procedura, ma un ciclo continuo...

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi