HOME - Interviste
 
 
19 Maggio 2016

Costituire un fondo di garanzia per tutti i pazienti "truffati". Lo propone la neonata ANCOD a tutto il settore


La scorsa settimana un comunicato stampa annunciava la nascita dell' ANCOD l'Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici. Odontoaitria33 ha intervistato il presidente Michel Cohen (nella foto) che è anche AD del gruppo DentalPro.

Ad oggi i marchi rappresentati da ANCOD sono: DentalPro, Dooc, Caredent, Smart Dental Primo Group, Denti e Salute, ma, dicono dalla neonata associazione "molti altri stanno per aderire".

Dott. Cohen, quali sono gli obiettivi di ANCOD?

ANCOD nasce per rappresentare le imprese che operano nella sanità privata in ambito odontoiatrico, un settore sempre più rilevante in Italia che conta oltre 500 cliniche, con oltre 3.000 medici odontoiatri, più di 5.000 dipendenti e circa 500 milioni di fatturato. L'associazione sarà impegnata in prima linea nel promuovere la qualità dei servizi, diffondere la cultura dell'etica gestionale e della deontologia clinica ed essere interlocutore per le istituzioni e le associazioni dei consumatori.

L'esigenza di creare un'associazione che riunisce le principali catene odontoiatriche nasce dagli attacchi di ANDI attraverso il Ddl Concorrenza?

Come tutte le associazioni, ANCOD nasce per rappresentare la categoria e chi lavora per le società che si occupano di odontoiatria. Gli emendamenti proposti da ANDI al Ddl Concorrenza e numerose dichiarazioni dell'associazione attaccano la nostra categoria attribuendo al nostro modello organizzativo e gestionale l'origine di episodi negativi che dovrebbero essere invece considerati singolarmente anziché essere lo spunto per attaccare attività molto serie e professionali. Non è corretto né rispettoso del lavoro delle migliaia di professionisti seri e preparati che lavorano presso i nostri centri.

Tra i vostri obiettivi c'è anche una sorta di "mutualità" tra i marchi associati per continuare a curare i pazienti in caso di chiusura. Oltre ad una giusta scelta sembra anche una risposta alle critiche avanzate sempre da ANDI nel sostenere gli emendamenti presentati.

Le società riunite in ANCOD si sono impegnate a consentire ai pazienti di usare tutta la rete di studi, a maggior ragione se uno studio dovesse avere problemi. Inoltre siamo disponibili a creare una sorta di fondo garanzia ma di tutto il settore: se le associazioni di odontoiatri vorranno farlo, viste le numerose situazioni di abusivismo giornalmente evidenziate anche da voi di Odontoiatria 33, saremo lieti di partecipare.

Ma i pazienti si possono mutuare da uno studio all'altro?

Mi sembra di averle già risposto.

Il Ddl Concorrenza è in una fase di stallo. Se l'obbligo dei 2/3 degli odontoiatri nel CdA dovesse diventare legge quali saranno i risvolti sul piano pratico delle vostre attività?

E' una proposta volta a difendere gli interessi costituiti della corporazione ed è contraria a qualunque principio di libera concorrenza. Non vedo come possa essere presa in considerazione. Giusta invece la proposta di inasprire le pene agli abusivi.

Come vede il futuro dell'offerta di prestazioni odontoiatriche?

Più del 60% degli italiani non si cura: questo è quindi un bisogno di salute non soddisfatto a cui possiamo dare una risposta, come succede nel resto dell'Europa. Posso ipotizzare che i costi delle cure odontoiatriche caleranno dando un'opportunità in più di accesso alle cure. Senza però perdere di vista la qualità: i medici che lavorano da noi fanno corsi gratuiti di aggiornamento, sono indipendenti nelle cure, lavorano molto e con soddisfazione, e giustamente guadagnano bene.

Con 43 mila esercenti il mercato sembra essere in mano agli studi tradizionali. Perché devono temere 500-600 strutture?

Questo andrebbe chiesto a chi ci attacca. Forse quello che si teme, più che i volumi, è il cambiamento in corso: le cliniche stanno obbligando il mercato a evolversi verso l'innovazione e la maggior sicurezza.

E voi chi temete, i grandi Gruppi che offrono salute e che stanno guardando con attenzione l'odontoiatria?

C'è spazio per tutti, ma è necessario operare investendo nell'innovazione, nella diagnostica e nella sicurezza, cosa che le imprese fanno mentre gli studi tradizionali hanno maggiori difficoltà. Si tratta di un percorso necessario per garantire un'offerta di qualità ai pazienti.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Ancod organizza un evento al Ministero della Salute per presentare le “Catene” come realtà importante per il sistema salute del Paese e sfatare le “fake-news”


Spadafora (ANCOD): facilitare l'accesso alle cure odontoiatriche per le fasce più deboli è uno dei valori fondamentali dei Centri odontoiatrici associati


Tra i temi toccati nella video intervista la disponibilità a definire regole per evitare altri casi Dentix. Tra i primi confronti avuti quello con ANDI


Cambio al vertice di ANCOD, la scelta è di affidare la presidenza dell’Associazione ad un professionista esterno ai Marchi associati 


Ovviamente divisi tra soddisfazione (Catene) per aver tutelato il lavoro ed amarezza (Sindacati odontoiatrici) per l’ennesima bocciatura ad una proposta che vuole tutelare la salute del cittadino


Si è tenuto a Nara (Giappone), tra il 5 e 7 Ottobre, il quindicesimo congresso dell’IFDAS, la Federazione Internazionale delle Società di Anestesia Odontoiatrica, un avvenimento con cadenza...


È stato forte e chiaro il messaggio che AIDI e UNID, le associazioni degli igienisti dentali, hanno voluto lanciare alla politica e alle istituzioni relativamente alle tematiche che riguardano e in...


Odontoiatria 33, riprendendo un comunicato dell'Ufficio Stampa della FNOMCeO ha divulgato la notizia che il Presidente Nazionale della Commissione Albo Odontoiatri Dott. Giuseppe Renzo, esasperato...


Il Social Dreaming è una tecnica di lavoro ideata da G. W. Lawrence negli anni '80 quando era direttore al Tavistock Institute of Human Relations di Londra. Tale modello, considera "le...


Dopo aver subito gli attacchi della stampa che l'accusava di voler contrastare, attraverso gli emendamenti presentati al Ddl concorrenza, le liberalizzazione e tutelare i dentisti liberi...


cronaca     26 Settembre 2010

L’esperienza di una società unica

Se un giorno qualcuno dovesse indagare sulle origini geografiche del fenomeno del low-cost odontoiatrico italiano probabilmente dovrebbe andare a Gemona (Ud) e rivolgersi ad Alessandro Marini o a uno...


eventi     04 Marzo 2024

Digital Dental Week

A marzo una settimana di eventi online dedicata all’odontoiatria digitale grazie ad EDRA. Scopri gli appuntamenti e gli eventi gratuiti


Altri Articoli

Sembra una ovvietà ma non credo che questa affermazione sia un percepito di voi dentisti quando si parla di società odontoiatriche, di “Catene”.Invece l’aveva chiaro il legislatore quanto nel...

di Norberto Maccagno


Di Marco: “non sussiste alcuna subordinazione dell’Igienista dentale rispetto all’Odontoiatra, bensì vi è una proficua e paritetica sinergia nell’interesse della...


Proseguendo la collaborazione con TeamSmile per altri due anni l'azienda compie un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento di uno degli obiettivi centrali del suo programma...


Per approfondire l’odontoiatria digitale. Scopri gli appuntamenti e gli eventi gratuiti per odontoiatri ed odontotecnici


Immagine di repertorio

Molti pazienti avevano già versato anticipi per le cure o attivato finanziamenti. Le indicazioni di Adiconsum e della CAO Oristano. Da valutare le responsabilità degli odontoiatri e del direttore...


E' online il corso FAD ECM su Medicina estetica odontoiatrica, relatore Michele Cassetta. Un corso per approfondire ma anche solo capire le possibilità che si sono aperte per lo studio odontoiatrico


In collaborazione con Curasept fino al 13 aprile un doppio appuntamento quotidiano per per raccontare i benefici dell’igiene orale e della cura della bocca


Una guida ENPAM sulle tutele previste per l’inattività temporanea, ma scattano dal 31° giorno di inattività. Per essere coperti sempre, serve anche una polizza ad hoc


Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Maria Grazia Cannarozzo in occasione del lancio del corso FAd Edra sul tema


La terza giornata è dedicata al digitale in estetica ed ortodonzia. Le anticipazioni delle relazioni dei dottori Poggio e Cocconi


Ancora due mesi di tempo per i fabbricanti di disposivi medici su misura che devono rifare l’iscrizione al nuovo Registro telematico dei fabbricanti


Il primo italiano ad avere l’onore di aprire la Convention annuale tenendo la Buonocore Memorial Lecture, riconoscimento riservato a pochissimi professionisti al mondo


Tra coloro che soffrono di edentulia più o meno estesa, solo la metà ritiene di poterla ripristinare con una soluzione protesica, fissa o rimovibile. Discriminate il fattore culturale e sociale


Il 22 e 23 febbraio a Chicago, nel corso della settimana del Midwinter Meeting, si è svolto il 95° Congresso di American Prosthodontic Society. L’American Prosthodontic Society, fondata nel...


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi