HOME - Interviste
 
 
31 Maggio 2018

L’odontologo forense o odontoiatria legale finalmente figura definita

Con il dott. Di Fabio (CAO l) abbiamo fatto il punto sulle novità introdotte


La notizia della firma del protocollo d’intesa tra Consiglio Superiore della Magistratura, Consiglio Nazionale Forense e Federazione Nazionale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri per l’armonizzazione dei criteri e delle procedure di formazione degli albi dei periti e dei consulenti tecnici, prevedendo la distinzione di quello dei medici chirurghi da quello degli odontoaitira, ha segnato un passo importante per il settore.

Grazie all’intesa nei tribunali italiani per gli albi dei CTU saranno create due Sezioni: quella riguardante la professione medico chirurgica con le proprie specializzazioni, e quello della professione medico odontoiatrica con le relative specializzazioni.


Tra gli artefici di questo successo il dott. Luigi Di Fabio (nella foto), presidente CAO dell'Aquila, da diversi anni docente a contratto presso il CLOPD dell'Università dell'Aquila per le problematiche deontologiche ed odontoiatriche forensi, che ha fattivamente partecipato, in collaborazione con il dott. Diego Paschina, in qualità di co-referente della CAO nazionale per l'odontoiatria legale, alla realizzazione del protocollo d'intesa per la materia odontoiatrica. 

Dott. Di Fabio è soddisfatto di questa intesa con il CSM e il CNA? 

E’ certamente motivo di soddisfazione l’aver realizzato Il protocollo d'intesa tra FNOMceO, Consiglio Superiore della Magistratura e Consiglio Nazionale Forense. Esso rappresenta una pietra miliare per tutti gli odontoiatri e in particolare per la figura dell'odontoiatra formato in odontoiatria forense. Si tratta di un riconoscimento per i professionisti odontoiatri che escono, di fatto, dai confini dei loro studi ed offrono le proprie competenze in un ambito, quello giuridico, che riguarda tutti i cittadini. Sebbene l'articolo 4 al comma 1 del Protocollo d'intesa,riguardante l'applicazione dell'art.15 della legge n. 24/2017, parli di un unico Albo dei ConsulentiTecnici d'Ufficio e Periti, d' ora in poi esso sarà costituito, a differenza del passato e grazie al Protocollo,da due Sezioni, quella riguardante la professione medico chirurgica con le proprie specializzazioni, e quello della professione medico odontoiatrica con le relative specializzazioni. 

Si hanno esperienze simili in altri Paesi del mondo? 

Negli altri paesi del mondo, ma ancor più in Europa la figura dell'odontologo forense è da tempo utilizzata più che in Italia, soprattutto nell'ambito biologico (identificazioni cadaveriche nei mass disaster, determinazione dell'età nel vivente, ecc..), oltre che in campo giuridico. 

E qual è la situazione in Italia? 

Alcune realtà accademiche da molti anni, attraverso Master di II livello, formano gli odontoiatri in questa affascinante disciplina, fornendo una rigorosa preparazione giuridica e biologica. Mi riferisco, ad esempio, all'Università di Firenze, dove anch'io mi sono formato, che ha istituito ormai da più di un decennio una società scientifica - il PROOF (Progetto odontologia forense) - molto attiva e con più di 300 soci. Anche l'Università di Milano, Chieti, Foggia e poi Salerno hanno istituito percorsi simili. Sarebbe auspicabile nel futuro l'istituzione di una specialità in Odontologia forense. 

Quindi il protocollo rappresenta un'importante opportunità per gli odontoiatri. 

Credo proprio di sì. Mi permetta di ringraziare in primis,per la sensibilità manifestata, la FNOMCeO nella persona del suo Presidente Filippo Anelli e della CAO nazionale, nella persona del Presidente Raffaele Iandolo e del Consigliere CAO Diego Paschina. Un doveroso riconoscimento va alla scuola medico legale dell'Università di Firenze che ha realizzato, anche attraverso l’ANDI, le " Tabelle di valutazione del danno odontostomalogico", già approvate e condivise dal Gruppo Tecnico per l'Odontoiatria istituito presso il Ministero della Salute. Tutto questo lavoro, tutto questo impegno significa, d'altronde, adoperarsi senza sosta nella realizzazione della missiondegli Ordini Professionali, a difesa della tutela della salute del cittadino, prima ancora che dell'interesse dei propri iscritti. 

Articoli correlati

Una indagine Eurispes ha analizzato gli ATP sanitari del Tribunale di Roma. Nel 74% di quelli odontoiatrici, l’esito positivo è stato per il paziente


Sempre più pazienti portano in causa il proprio dentista, anche penalmente. Le cause non sempre sono causate dalla qualità della prestazione. Ne abbiamo parlato con la prof.ssa Pinchi


Il Corriere della Sera approfondisce la questione della possibilità da parte del dentista di effettuare CBCT ed avanza l’ipotesi “risarcimento”. Ma è veramente così?


Sul tema interviene la Cassazione per valutare il ricorso di una Assicurazione nei confronti di un odontoiatra soccombente nel contenzioso con un paziente


Iandolo: “Strumentalizzazione dei canali TV nazionali, danno d’immagine per tutta la categoria degli odontoiatri”


Chi deve farsi carico di terminare le cure nel caso che il collaborare odontoiatra interrompa la collaborazione o la struttura odontoiatrica chiuda? Il parere della SIOF


Le implicazioni legali per l’odontoiatra, unitamente ad alcune considerazioni cliniche sulla vicenda. Quali le responsabilità del clinico e come si poteva prevenire? 


Una paziente denuncia il proprio dentista per aver ingoiato un cacciavitino per impianti. Quali sono i reali rischi legali e come si poteva prevenire il fatto?


Quali sono i profili di responsabilità sanitaria che attengono all’igienista dentale, indipendentemente dalla pozione lavorativa rivestita? Il punto del dott. Ciccarelli, Medico legale...


Lo chiede una petizione al Parlamento europeo presentata dal dott. Nuzzolese


Il riconoscimento e la segnalazione di maltrattamenti, violenze, abusi e negligenze rappresenta uno tra i più importanti doveri dell'odontoiatra e del medico in materia di protezione e tutela...


In queste settimane abbiamo dato notizia di sentenze che hanno condannato odontoiatri per il loro comportamento clinico giudicato non corretto. Alcuni lettori ci hanno scritto criticando le...


Altri Articoli

Padre, madre e figlio condannati, assolto il direttore sanitario. Nei giorni scorsi la sentenza della Corte di Appello di Torino


Ne parla Filippo Ghelma, responsabile del DAMA all’Ospedale San Paolo di Milano intervistato dal presidente SIOH Paolo Ottolina e dal dott. Marco Magi


Al IX Workshop di economia in odontoiatria dell’ANDI, l’analisi e le proposte di soluzioni per diffondere la prevenzione e allargare l’accesso alle cure 


Giunto ormai alla sua decima edizione, l’appuntamento ha dimostrato ancora una volta di essere non solo un evento scientifico di alto livello, ma anche un'opportunità di...


Il Ministro Bernini firma i decreti con le disponibilità per il nuovo anno accademico. 149 i posti in più per Odontoiatria, nascono 2 nuovi Atenei sede di corso di laurea


Molte le novità presentate da ACTEON in Expodental Meeting a cominciare dal pulsante wireless per poter azionare la CBCT X-MIND Prime a distanza ottimizzando il flusso di lavoro...


Magenga: abbiamo risolto il problema della mancanza di ASO, grazie all’accordo sindacale si potrà assumere un non abilitato e formarlo attraverso un corso accreditato per...


Millenovecentottantaquattro: un anno iconico e misterioso. Ci aveva pensato, trentasei anni prima, George Orwell; un romanzo così intitolato per prospettare un mondo distopico,...

di Massimo Gagliani


La prof.ssa Nardi evidenzia il valore della tecnologia delle piattaforme on-line e delle applicazioni mobili che da’ la possibilità di interagire con la persona assistita e...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Viene differita a data da destinarsi l’entrata in vigore del decreto che riattiva il redditometro. Servirà un nuovo decreto per cancellare il provvedimento


La vicenda riporta di attualità la questione dell’autonomia della CAO all’interno della FNOMCeO e della possibile applicazione della legge Lorenzin


Molte le novità presentate da CGM in Expodental Meeting legate al software per gli studi odontoiatrici XDENT, dell’integrazione con l’Intelligenza artificiale per rispondere...


Un evento per aggionrare sulle nuove tecniche ortodontiche e per festeggiare i 90 anni di Leone ed i 25 della tecnica STEP


L’appuntamento di Rimini si conferma come il più importante evento italiano del dentale e tra i più visitati in Europa


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi