HOME - Interviste
 
 
01 Dicembre 2023

Odontoiatra e l’antibiotico resistenza

Per il prof. Mattina, in odontoiatria manca la specificità prescrittiva e serve una consapevolezza collettiva sul problema che deve coinvolgere tutti, a cominciare da medici e pazienti


Dal 18 al 24 novembre 2023, si è celebrata la settimana europea per l’uso prudente degli antibiotici. Gli ultimi dati epidemiologici stimano come l’antibiotico resistenza, a livello italiano e internazionale, sia una grave minaccia per la salute causando oltre 10mila morti all’anno solamente in Italia.

Ad inizio novembre, a Bergamo, si è svolto un interessante evento sull’antibiotico resistenza, ne abbiamo parlato in questo articolo, promosso dall’Università di Milano ed organizzato dal dott. Stefano Almini (presidente CAO Bergamo) e dal prof. Roberto Mattina, ordinario di Microbiologia alla Università Statale di Milano, che abbiamo voluto sentire nel video incontro che trovate al fondo.  

«Il problema dell’antibiotico resistenza», ci ha detto il prof. Mattina, «riguarda tutti noi. I batteri man mano che passa il tempo diventano sempre meno sensibili agli antibiotici e il rischio che corriamo è un rischio concreto, un possibile ritorno all'era pre-antibiotica quando la mortalità per malattie infettive di natura batterica era molto elevata». La causa, spiega il prof. Mattina, è un uso eccessivo ma anche non corretto degli antibiotici da parte dei pazienti ed anche una ricerca che investe poco in nuove molecole.  

Quando gli chiediamo perché gli odontoiatri sono spesso indicati come cattivi proscrittori, il professore ci dice.

Gli odontoiatri prescrivono antibiotici non solo come cura ma anche a scopo preventivo. Il problema di base, assolutamente giustificato, degli odontoiatri è che prescrivono il farmaco in maniera empirica ragionata” non potendo, spiega, rivolgersi ad un laboratorio di microbiologia per poter individuare quello più adatto alla carica batterica presente nel cavo orale in quel momento. «Mentre per tutte le altre discipline mediche noi abbiamo una indicazione sull'andamento delle resistenze –spiega il prof. Mattina- per il mondo odontoiatrico si brancola totalmente nel buio e questo potrebbe portare a prescrivere antibiotici che magari due anni, fa dieci anni fa andavano bene, erano efficaci ma oggi non lo sono più. Inoltre le resistenze devono essere considerate e documentate per la loro distribuzione sul territorio». Poi c’è la questione dell’abitudine prescrittiva degli odontoiatri, dice.  

Altro tema toccato con il prof. Mattina nella video intervista, quello dei pazienti. «Spesso si da la colpa dell’antibiotico resistenza all’odontoiatra prescrittore, invece anche il paziente ha le sue colpe».  

La criticità indicata è quella di assumerne l’antibiotico prescritto non per il tempo necessario.   «Bisogna che il paziente rispetti puntualmente tutte le indicazioni dell'odontoiatra o del medico sia in termini di durata del trattamento ma anche di intervallo puntuale tra le dosi». Invece il prof. Mattina ricorda che, spesso, il paziente terminati i sintomi dell’infezione interrompe la terapia. «Questo fa il gioco dei batteri, li stimola a diventare resistenti».  

Nella video intervista, molti i consigli dati agli odontoiatri sia sulla corretta prescrizione che sull’informazione che devono dare i pazienti, anche per motivare il perché non è il caso di prescrivere l’antibiotico.

«Credo –dice- che l’odontoiatra abbia quel carisma necessario per spiegare al paziente che non sempre l'antibiotico serve, anzi in alcuni casi può creare più problemi non tanto al singolo paziente ma alla collettività perché queste resistenze che stanno aumentando ovviamente mettono a rischio tutti quanti noi».

Infine, prendendo spunto dal Convegno svoltosi a Bergamo, il prof Mattina sottolinea, e motiva, parchè la battaglia contro l’antibiotico resistenza si può vincere solamente se si combatte attraverso una consapevolezza collettiva.  




Articoli correlati

Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Maria Grazia Cannarozzo in occasione del lancio del corso FAd Edra sul tema


Alla vigilia dell’evento organizzato a Torino dalla Fondazione Giuseppe Cardaropoli che elaborerà raccomandazioni cliniche sul tema, abbiamo incontrato il dott. Daniele Cardaropoli


La prof.ssa Giuseppina Campisi

Appena pubblicato su Dental Cadmos (accesso libero) il Lavoro della SIPMO e della SIOMMMS che mira a definire la gestione odontoiatrica dei pazienti con cancro al seno o alla prostata in terapia con...


interviste     10 Gennaio 2024

Il punto sulla chirurgia orale

Carlo Maiorana

Il prof. Carlo Maiorana ripercorre l'evoluzione della chirurgia orale negli ultimi vent'anni e presenta l'evento organizzato il 20 gennaio per celebrare il...

di Lorena Origo


A Reggio Emila un paziente muore dopo aver assunto un antibiotico prescritto dal dentista. Quali i reali rischi nella prescrizione di un farmaco? Lo abbiamo chiesto al prof. Giovanni Lodi


Altri Articoli

Sembra una ovvietà ma non credo che questa affermazione sia un percepito di voi dentisti quando si parla di società odontoiatriche, di “Catene”.Invece l’aveva chiaro il legislatore quanto nel...

di Norberto Maccagno


Di Marco: “non sussiste alcuna subordinazione dell’Igienista dentale rispetto all’Odontoiatra, bensì vi è una proficua e paritetica sinergia nell’interesse della...


Proseguendo la collaborazione con TeamSmile per altri due anni l'azienda compie un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento di uno degli obiettivi centrali del suo programma...


Per approfondire l’odontoiatria digitale. Scopri gli appuntamenti e gli eventi gratuiti per odontoiatri ed odontotecnici


Immagine di repertorio

Molti pazienti avevano già versato anticipi per le cure o attivato finanziamenti. Le indicazioni di Adiconsum e della CAO Oristano. Da valutare le responsabilità degli odontoiatri e del direttore...


E' online il corso FAD ECM su Medicina estetica odontoiatrica, relatore Michele Cassetta. Un corso per approfondire ma anche solo capire le possibilità che si sono aperte per lo studio odontoiatrico


In collaborazione con Curasept fino al 13 aprile un doppio appuntamento quotidiano per per raccontare i benefici dell’igiene orale e della cura della bocca


Una guida ENPAM sulle tutele previste per l’inattività temporanea, ma scattano dal 31° giorno di inattività. Per essere coperti sempre, serve anche una polizza ad hoc


Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Maria Grazia Cannarozzo in occasione del lancio del corso FAd Edra sul tema


La terza giornata è dedicata al digitale in estetica ed ortodonzia. Le anticipazioni delle relazioni dei dottori Poggio e Cocconi


Ancora due mesi di tempo per i fabbricanti di disposivi medici su misura che devono rifare l’iscrizione al nuovo Registro telematico dei fabbricanti


Il primo italiano ad avere l’onore di aprire la Convention annuale tenendo la Buonocore Memorial Lecture, riconoscimento riservato a pochissimi professionisti al mondo


Tra coloro che soffrono di edentulia più o meno estesa, solo la metà ritiene di poterla ripristinare con una soluzione protesica, fissa o rimovibile. Discriminate il fattore culturale e sociale


Il 22 e 23 febbraio a Chicago, nel corso della settimana del Midwinter Meeting, si è svolto il 95° Congresso di American Prosthodontic Society. L’American Prosthodontic Society, fondata nel...


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi