HOME - Lettere al Direttore
 
 
15 Settembre 2021

Esercizio abusivo della professione di ASO

Il Segretario SIASO Fulvia Magenga precisa: l’art. 348 del codice penale tutela tutti i soggetti titolari di una specifica abilitazione, quindi anche gli ASO


Gentile direttore, nell’approfondimento pubblicato su Odontoiatria33 dell’8 settembre 2021, il dott. Fausto Fiorile, presidente AIO, affrontando il tema dell’esercizio abusivo della professione per  gli  odontoiatri non vaccinati che continuano a lavorare, afferma che l’art. 348 cp  non trova applicazione per l’ASO.

Seppur non detto espressamente, il pensiero retrostante a tale affermazione è che l’ASO non sarebbe una professione per la quale si può configurare l’applicazione dell’art. 348 cp, in quanto per la stessa non ha un Albo. Tale affermazione non è corretta. L’Assistente di Studio Odontoiatrico è un operatore di interesse sanitario ex art. 1 comma 2 legge 43/2006, disciplinato dal DPCM 9 Febbraio 2018. Tale atto normativo stabilisce un iter di formazione specifico con il rilascio finale di un attestato di qualifica.

Ora, prevedendo oggi la legge una formazione specifica per l’Assistente di Studio Odontoiatrico, lo svolgimento da parte di soggetto non formato di tali attività possa comportare il rischio dell’applicazione dell’art. 348 cp.  

Sul punto peraltro esiste già un precedente giurisprudenziale relativo al massofiosioterapista, nel quale la Corte di Cassazione Penale ha sancito l'applicazione dell'art. 348 cp (Cass. Pen 50063/2015).Affermare pertanto che si configura il reato di esercizio abusivo della professione di cui all’art. 348 c.p. solamente nel caso in cui l’abilitazione alla professione richieda l’iscrizione in un apposito Albo o Elenco non può essere condivisa.  Inoltre si ricorda che la Corte di Cassazione (Sez. VI, sentenza n. 16527 del 24/04//2007) ha confermato le sentenze di merito che avevano ritenuto provato il reato di abuso della professione sanitaria in capo al dentista per aver consentito l'improprio esercizio dell’attività di igienista dentale (professione per la quale è stato istituito un albo professionale solamente anni più tardi con il D.M. 13 Marzo 2018) da parte di un assistente di poltrona. 

Ne deriva che non risulta quindi essere requisito necessario, ai fini dell’applicazione dell’art. 348 c.p., l’esistenza di un Albo o Elenco.

Come affermato dalla Cassazione nella sentenza di cui sopra, è sufficiente che l'interpretazione delle norme vigenti induca a far ritenere quella determinata professione riservata soltanto a soggetti titolari di specifica abilitazione 

Fulvia Magenga: Segretario Generale SIASO Confsal 

Articoli correlati

Fino a quattro cinque anni fa, Odontoiatria33 pubblicava almeno una o due notizie di cronaca legate a abusivi e prestanome denunciati a settimana. Da sempre ho deciso di...

di Norberto Maccagno


Avrebbe realizzato una protesi direttamente al paziente nel suo laboratorio. Dovrà anche risarcire il paziente


Immagine di repertorio

Scoperto dalla Guardia di Finanza di Foligno. Durante la perquisizione rinvenuta anche della marijuana. Guarda il video


In provincia di Vicenza denunciato per esercizio abusivo un dentista che nonostante fosse sospeso dall’Ordine continuava a lavorare. Sequestrato anche lo studio


A Vicenza denunciato un dentista sospeso perché non vaccinato con la terza dose sorpreso a lavorare. La giustificazione: non sapeva del provvedimento dell’Ordine


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi