HOME - Lettere al Direttore
 
 
12 Settembre 2022

Comportamento anti-dentologico nella pratica clinica

Alcune considerazioni prof. Carlo Guastamacchia sull’overtreatment ricordando che non è affatto un obbligo deontologico devitalizzare tutti i denti così come mettere impianti 


Caro Norberto, il tuo articolo domenicale, riferito al collega (?) francese dedito all’overtreatment, o meglio, come tu sembri consigliare, alla “mutilazione”, mi stuzzica nel fare alcune considerazioni.
Le parole per definire questa robaccia hanno un peso relativo, la sostanza non cambia ed è riassumibile tutta in un concetto onnicomprensivo: comportamento anti-deontologico. Il Codice Deontologico, infatti, ci obbliga a comportarci secondo "scienza e coscienza"…e qui dentro, ovviamente, si annega nei “distinguo”. 

Io, per i miei novant’anni (e settanta di pratica professionale), non ho paura delle parole, e neppure di esprimere i miei timori, spesso confermati dai fatti. Timori minuscoli, sia ben chiaro, e mai provocati da comportamenti e situazioni così “oltre-misura” da non obbligarci ad altro commento che la repulsione e la condanna.

 Ed eccomi, allora, ad esprimere con dubbi (ironici) quanto mi capita di constatare analizzando i “Corsi” che vengono quotidianamente proposti dal mio schermo, ogni mattina, appena arrivo in studio. Ecco i mie dubbi: è possibile che sia così vasta la necessità di impianti (meglio digitali, si capisce) rispetto a quella di fare cure canalari e ricostruzioni, più o meno difficili?  
Ai “miei tempi” (universitari: 1955-1970) a fare gli impianti, in Italia, c’erano solo tre o quattro gatti, tra l’altro criticatissimi (disprezzati) dall’establishement ufficiale, incluso quello universitario. 

Allora, pertanto, non esisteva l’overtreatment (mutilazione?).

Nessuna illusione: era frequentissima, anche allora, la trascuratezza, riguardante cure canalari e ricostruzioni, ed era invece diffusissima, pur in sedi universitarie, la “semplificazione”, con il ricorso a ponti e corone post-estrazione. Fatti certi, cari amici, di cui non fui mai artefice, ma testimone diretto.  

Conclusione: il collega (?) francese andava condannato, e non è certo il suo successo come “budget oriented” che può suscitare ammirazione (invidia?). Resta tuttavia il sospetto, nella mia pratica quotidiana per niente raro, che alcuni impianti potevano essere evitati e che non è affatto obbligo deontologico devitalizzare tutti i denti che vanno protesizzati. 

Mi fermo qui per non praticare un colpevole overtreatment epistolare, ma sono certo che chi ha diretta esperienza professionale non può che considerare realistiche le mie considerazioni. 

Prof. Carlo Guastamacchia 

Articoli correlati

Per il dott. Caprara, il punto principale è capire quale può essere il nostro obiettivo e quale la nostra sfera di influenza


Moyra Girelli: “Veramente noi donne per affermarci professionalmente e raggiungere posizioni di vertice dobbiamo imparare dagli uomini? Che cosa, nello specifico, dobbiamo imparare? 


L’esperienza della dott.ssa Patrizia Biancuci: “il tetto di cristallo esiste ma le donne devono saper puntare i piedi per romperlo, ma anche riuscire a fare cambiare i retaggi...


Per la dott.ssa Tarditi il problema è da ricercare nei materiali, si deve chiedere alle aziende di produrre materiali più ecologici ed eco compatibili


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi