HOME - Medicina Legale
 
 
14 Giugno 2017

Ddl Concorrenza. ANDI scrive ad Epifani: chiarire meglio l'articolo sull'odontoiatria


Il Ddl Concorrenza, approvato dal Senato ai primi di maggio, torna in discussione in Commissione Attività Produttive Commercio e Turismo alla Camera. Per accelerare i lavori e portare presto un testo in Aula per l'approvazione, nelle scorse settimane il presidente della Commissione On. Guglielmo Epifani ha scritto ad ordine e Sindacati chiedendo invece di convocarli tutti per sentirli nelle usuali audizioni.

Per quanto riguarda l'odontoiatria ad interessare sono i commi 153 (obbligo ad indicare al paziente i titoli e specialità possedute), 155 (obbligo per centri polispecialistici di nominare un direttore sanitario responsabile dell'odontoiatria se quello per la parte medica non ha i requisiti), 156 (obbligo del direttore sanitario di prestare l'opera in una sola struttura). Ma a fare discutere è il 154 che recita: "L'esercizio dell'attività odontoiatrica è consentito esclusivamente a soggetti in possesso dei titoli abilitanti di cui alla legge 24 luglio 1985, n. 409, ovvero a società operanti nel settore odontoiatrico in cui il direttore sanitario sia iscritto all'albo degli odontoiatri".

E' su questo comma che si è concentrata la nota di ANDI inviata al presidente Epifani. Secondo quanto pubblicato oggi su ANDI Informa Online, il testo approvato dal Senato è "inaccettabile in quanto -motiva il presidente Prada- potrebbe consentire l'esercizio dell'odontoiatria a soggetti che non hanno i requisiti di legge. Ricordiamo infatti che la Legge 24.07.1985 n. 409, che istituisce la professione di odontoiatra, ha individuato i soggetti legittimati all'esercizio della professione, secondo le regole riferibili all'esercizio delle professioni intellettuali protette. La legge 12 novembre 2011 n° 183, ha poi introdotto e dichiarato ammissibile l'esercizio societario delle attività professionali regolamentate nel sistema ordinistico, istituendo nell'ordinamento la società tra professionisti (STP), con la necessaria iscrizione ad una speciale sezione dell'Albo tenuto dall'ordine professionale".

ANDI ricorda al presidente Epifani come l'ingresso di altre società, di tipo commerciale, che hanno lo scopo di svolgere direttamente l'attività professionale odontoiatrica, è quindi del tutto illegittimo ed anticostituzionale violando gli articoli 3,32 e 33.

Lo stesso Ministero dello Sviluppo Economico, ricorda il presidente Prada, con parere del 23.12.2016, ha chiarito che l'attività professionale odontoiatrica, quale attività protetta, può costituire oggetto esclusivo delle società tra professionisti (istituite ai sensi dell'art. 10, commi 3/11, della L. 11.11.2011, n. 183 e del decreto del Ministero della Giustizia del 8.02.2013, n. 34).

Secondo ANDI, "con il testo approvato al Senato si creerebbe inoltre una inaccettabile discriminazione di una singola professione protetta (quella odontoiatrica) rispetto alle altre professioni regolamentate anche da questo DDL ed una ingiustificato effetto concorrenziale distorsivo per i differenti trattamenti fiscali e previdenziali previsti per professionisti e società non STP. Non a caso, ricorda il presidente Prada nello stesso Ddl è presente una norma che prevede per gli avvocati la possibilità di esercizio societario esclusivamente tramite STP".

Per quanto esposto ANDI chiede al presidente Epifani che al comma 154 del DDL C3012-B le società operanti nel settore odontoiatrico possano essere esclusivamente le STP.

Sotto l'articolo con la proposta di modifica (in grassetto) di ANDI che di fatto specifica il tipo di società che possono esercitare l'attività odontoiatrica invece della attuale generica dicitura:

Comma 154. "L'esercizio dell'attività odontoiatrica è consentito esclusivamente a soggetti in possesso dei titoli abilitanti di cui alla legge 24 luglio 1985, n. 409, ovvero a Società tra Professionisti operanti nel settore odontoiatrico, in cui il direttore sanitario sia iscritto all'albo degli odontoiatri".

Articoli correlati

Foto che accompagna il post sulla pagina Facebbok del Ministro Grillo

La norma era contenuta in un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle alla legge di bilancio e riguardava le farmacie in mano alle società (possibilità introdotta dalla legge sulla...


La vicenda della chiusura, in Spagna, delle cliniche della catena iDental riporta alla luce quale dovrebbe essere la vera questione da affrontare sul tema dell’ingresso del...


Il presidente CAO: obbligatorio per legge con due terzi del capitale in mano ai professionisti


Dal 29 agosto sono in vigore le norme contenute nella Legge sulla Concorrenza, tra queste l'obbligo per le società operanti come attività odontoiatrica di nominare un direttore sanitario unico...


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


La fotografia ha assunto negli anni un ruolo talmente importante da risultare essenziale nella pratica clinica, sino a potersi definire a pieno titolo come una vera e propria...


ANDI in merito alla possibilità, annunciata dal SIASO, di formare gli ASO attraverso l’apprendistato professionalizzante


Presentato al IX workshop di economia in odontoiatria ANDI il progetto FAS. Un nuovo modello di sanità integrativa basato sulla premialità e la libera scelta dell’odontoiatra curante 


Il collaboratore che opera in più studi non deve avere la valutazione dell’esperto di radioprotezione trattandosi di personale classificato come “non esposto”


Nella foto la dott.ssa Paola Salerno e Giuseppe Mele

Le relazioni hanno sottolineato come la salute orale sia fondamentale per la salute generale dei pazienti fragili e che prevenire le infezioni orali migliora la qualità di vita...


Gli uffici ENPAM starebbero preparando una maxi operazione di contrasto all’evasione contributiva delle società odontoiatriche che verrà messa a segno nel 2024


Altri Articoli

Immagine di repertorio

Scoperto uno studio gestito da un diplomato odontotecnico che avrebbe effettuato, abusivamente, interventi odontoiatrici ed ortodontici direttamente su pazienti


Il professionista non aveva rinnovato l’iscrizione all’Ordine dal 2022. Di Marco (Albo igienisti dentali): l’iscrizione all’Albo è un requisito indispensabile per poter esercitare


L’ENPAM ha attivato un servizio di deleghe online per permettere a commercialisti, consulenti del lavoro e altri professionisti di agire per conto dei loro clienti medici e odontoiatri. La delega...


Anche all’interno dello studio odontoiatrico l’igienista dentale può operare solo se è presente un odontoiatra abilitato


Grazie a questo articolo di Odontoiatria33 ho letto con piacere che una tra le più illuminate società scientifiche italiane, ovvero la Società italiana di parodontologia e...

di Massimo Gagliani


La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


L’Ordine dei dentisti spagnoli indica alcuni semplici consigli che potrebbero essere utile trasferire ai pazienti prima delle vacanze estive


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi