HOME - Normative
 
 
16 Novembre 2018

Consiglio di Stato: in attesa del giudizio di merito il centro DentalPro può rimanere aperto. Soddisfazione della Società

Nor.Mac.

Per ora il Centro DentalPro di Santo Stefano Magra non deve chiudere. Lo stabilisce il Consiglio di Stato con l’ordinanza 5401/2018 del 12 ottobre 2018 che ha deciso sul ricorso presentato dai legali della società contro la decisione del TAR Liguria 225/2018 con la quale si confermava l’ordinanza del Comune di sospensione dell’autorizzazione sanitaria, assunta a seguito dell’esposto dell’Ordine Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di La Spezia. 

“L'ordinanza del Consiglio di Stato –spiega ad Odontoiatria33 l’avvocato Silvia Stefanelli, titolare dello studio legale che difende DentalPro- appare corretta ed equilibrata. A prescindere infatti dalla vigenza o meno della 175/'92, la decisione del Consiglio di Stato punta l'attenzione sulla carenza dell'accertamento dei fatti e (soprattutto) sulla carenza del profilo soggettivo. E’ infatti fuori discussione che all'epoca dei fatti tutto il settore fosse convinto della abrogazione implicita della 175/'92; abrogazione che non solo era pacifica per la giurisprudenza ma era altresì stata sancita anche dal Ministero della salute con la Circolare 30 aprile 2012. Sotto questo profilo appare ovviamente obnorme sanzionare un soggetto che non ha nessuna volontà di violare la legge, e che in quel momento legittimamente pensava di porre in essere un comportamento non sanzionato".

In sentenza si legge, poi, che “la chiusura dello studio (nella sentenza viene indicato come laboratorio mentre in altre parti lo si indica come studio odontoiatrico NdR), anche per periodi non lunghi, può determinare, da ritenersi, in una valutazione comparativa delle contrapposte esigenze, prevalenti su quelli a presidio dei quali si pone la qui avversata sanzione, disposta per la mancata indicazione sulla pubblicità del nominativo del direttore sanitario e non per ragioni direttamente incidenti sulla tutela della salute dei pazienti”. 

“Siamo molto soddisfatti che il Consiglio di Stato abbia accolto la nostra richiesta di sospendere l'ordinanza del Tar Liguria, permettendo ai nostri odontoiatri di continuare ad curare i pazienti in cura nel nostro Centro”, commenta l’AD di DentalPro Michel Cohen, e presidente ANCOD. 

“Riteniamo infatti che questo scontro sulla vigenza della 175/'92 sia solo un mezzo attraverso il quale gli Ordini stanno strumentalmente cercando di attaccare i network odontoiatrici (ed in generale, i nuovi modelli di erogazione dell'odontoiatria) dimenticandosi in questo modo che sono Enti pubblici, il cui compito istituzionale è quello di garantire l'interesse pubblico. E questo è provato dal fatto che nulla fanno per attivare il controllo su decine di altri poliambulatori o strutture sanitarie nella stessa zona che violano questa norma sui propri siti. Peraltro, non ci si può non rendere conto che la norma, di quasi 30 anni fa, prevede una sanzione di natura formale  assolutamente abnorme (da 6 a 12 mesi di sospensione) per una violazione (mancanze del nome del direttore sanitario sulla pubblicità che, tuttavia, era presente nella struttura e sul sito web) che, in alcun modo, incide sulla sicurezza alle cure dei pazienti”.  

“Il tentativo quindi di fare chiudere le nostre strutture per un “cavillo” burocratico –continua Cohen- non solo nulla ha a che fare con la salute dei pazienti ma comporta altresì problemi ai pazienti stessi, e occupazionali proprio a quegli odontoiatri iscritti all’Albo che lavorano nelle nostre strutture, nonché ovviamente al personale dipendente”.  

Cohen che ricorda come “gli odontoiatri che collaborano nei gruppi organizzati che fanno riferimento a ANCOD sono, prima di tutto, di grande esperienza, inoltre sono molto soddisfatti, come dimostra il bassissimo turnover (meno del 10% annuo) e operano con estrema indipendenza e attenzione ai protocolli internazionali,  sotto il controllo di comitati medico-scientifici”. “Ci piacerebbe –conclude- che l’Ordine conoscesse meglio le nostre strutture: se così fosse certamente agirebbe diversamente”.  

Per sapere se il Centro DentlaPro dovrà definitivamente chiudere oppure verranno accolte le tesi degli avvocati difensori si dovrà attendere ora la fissazione dell’udienza di merito da parte del Tar Liguria.  


Articoli correlati

Il TAR delle Marche interviene sul tema della concorrenza, oggetto societario e presunta carenza di responsabili di branca medica specialistica


Il provvedimento introduce modifiche all’attività di vigilanza e sospensione dell’autorizzazione sanitaria per le strutture obbligate a dotarsi di un direttore sanitario


Quali comunicazioni la struttura sanitaria e il direttore sanitario devono inviare ed a chi e quali i doveri e gli obblighi del direttore sanitario


Via libera delle Regioni all’intesa in materia di sospensione delle strutture che esercitano attivitàodontoiatrica per violazione della normativa sui direttori sanitari 


Autorizzazione per le STP come esercizio professionale e l’abolizione della comunicazione semestrale elenco dipendenti. La soddisfazione di ANDI Roma


Fallita l’azienda texana che vendeva online gli allineatori fai da te. Ora i pazienti si trovano senza assistenza e con le rate da pagare


Una nota inviata alle Federazioni e Consigli nazionali degli Ordini delle professioni sanitarie, motiva le modifiche effettuate alle norme sulla pubblicità sanitaria


Ne abbiamo parlato con il prof. Antonio Pelliccia. “Si deve cominciare con il saper creare una relazione con i propri pazienti prima di pensare ai vari strumenti per farsi conoscere ed alla...


Le proposte di raccomandazioni del Gruppo di Lavoro ICT della FNOMCeO: no alle fake news e cautela nelle “amicizie” con pazienti


Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le modifiche al comma 525 della Legge 145/18, l’informazione sanitaria non potrà contenere messaggi “attrattivi”


Le sanzioni ai medici che non si aggiornano sembrano diventare una realtà già nel gennaio 2020, almeno stando a quanto il presidente FNOMCeO Filippo Anelli ha dichiarato a Striscia la...


Il caso del dentista di Aosta sanzionato dall’Ordine per non aver raccolto il numero di crediti necessari, finisce anche su Striscia la Notizia e diventa l’occasione per l’inviato Moreno...


Altri Articoli

Una piattaforma permette di monitorare le performance di incasso con un'unica dashboard, gestendo diversi metodi di pagamento, dal tradizionale POS a soluzioni più avanzate come...


L'American Dental Association non raccomanda più l'uso di collari tiroidei sui pazienti durante gli esami radiografici e aggiorna le linee guida sulla diagnostica per immagini


In occasione della Giornata nazionale della salute della donna, Straumann Group e l’esperta hanno fatto un punto sull’odontoiatria di genere in Italia, sulle differenze del sorriso di donne e...


Promuovere la consapevolezza delle diverse dimensioni della salute della donna pensando ad un approccio personalizzato deve essere l’obiettivo anche di odontoiatri ed igienisti dentali


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi