HOME - Normative
 
 
15 Febbraio 2019

Spesometro 2018 e medici, dentisti ed operatori sanitari. Le Entrate precisano

Nor.Mac.

Come si deve comportare il medico o il dentista che invia i dati al STS in tema di Spesometro?Ad indicarlo, anche se indirettamente, è l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito posto da un medico di base che chiedeva come comportarsi per le fatture di prestazioni medico sanitarie svolte nei confronti di enti (per il 2019 non devono essere in formato elettronico). 

Motivando la risposta le Entrate entrano nel merito dello Spesometro ricordano che per quanto riguarda il 2018 si dovranno inviare i dati delle fatture ricevute ma anche quelle emesse anche se inviate al STS, mentre per le fatture ricevute in formato elettronico nel 2019, ma datate 2018, queste non devono essere comunicate allo Spesometro. 

Con la risposta, le Entrate anticipano lo scenario che, salvo ripensamenti, si prospetterà per il 2019 per le fatture dei dentisti: le fatture elettroniche ricevute ai propri fornitori saranno esentate da Spesometro, esenzione che non varrà per quelle sanitarie, anche se inviate al STS. 

Le Entrate ricordano, infatti, che l’esonero dallo Spesometro è previsto solo per le fatture emesse in formato elettronico ed inviate allo SDI e non per le altre. 

Intanto il sottosegretario all’Economia, Massimo Bitonci (Lega), in una nota diramata mercoledì 13 febbraio, ha annunciato lo slittamento al 30 aprile della prima scadenza dello Spesometro 2019 e dell’ultima 2018. Slittamento che dovrebbe essere formalizzato a breve con un Decreto.

Articoli correlati

Il MEF vara VeRa, il nuovo segugio informatico per stanare l’evasore fiutando nelle (tante) banche dati ministeriali e non. Ecco come funzionerà


Non solo come poter detrarre la prestazione sanitaria o la riparazione della dentiera, ma anche cosa deve essere indicato in fattura per evitare contestazioni ai pazienti


Oltre ad essere un obbligo, il “Fisco” prevede anche un (piccolo) vantaggio per i professionisti e le imprese che utilizzano sistemi di pagamento o incasso tracciabili


Da oggi in vigore i provvedimenti previsti dal Decreto “Aiuti”. Per gli autonomi si dovrà aspettare un nuovo decreto per capire quali saranno le modalità e tempistiche per accedere al bonus


Confermato che l’esonero non è retroattivo e decorrerà dal periodo d’imposta 2022. Restano in vigore le scadenze previste per 2022 ma riferite al 2021


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi