HOME - Normative
 
 
22 Settembre 2021

Le STP producono reddito d’impresa e possono recuperare i crediti d’imposta riservati alle società

Rispondendo ad un quesito di una STP odontoiatrica le Entrate indica che il reddito delle STP deve essere considerato a tutti gli effetti come reddito di impresa, a dispetto della forma giuridica prescelta


Con la risposta all'interpello n. 600 del 16 settembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha confermato il proprio orientamento interpretativo in base al quale il reddito prodotto dalle società tra professionisti è considerato quale reddito d’impresa nei casi in cui opera la presunzione assoluta sancita dagli articoli 6 e 81 del TUIR e le STP possono usufruire dei crediti d’imposta riservati alle imprese, come per esempio il credito Industria 4.0 (che ora si chiama Transizione 4.0) e il credito d’imposta per gli investimenti effettuati nel Mezzogiorno.

 L’interpello è stato posto da una STP odontoiatrica che intende attivare un programma di investimenti finalizzato all'acquisto di apparecchiature e macchinari odontoiatrici ad alto contenuto tecnologico, alcuni dei quali possono rientrare nelle agevolazioni previste dal programma Industria 4.0, riservato proprio alle società ed anche a quelle previste per le imprese che investono nel Mezzogiorno. 

Per l’Agenzia delle Entrate, “alle Stp, benché non costituite nella forma di società semplice e a prescindere dall’attività esercitata, si applicano le previsioni di cui agli articoli 6, ultimo comma, e 81 del Tuir, per effetto delle quali il reddito complessivo delle società in nome collettivo e in accomandita semplice, delle società e degli enti commerciali di cui alle lettere a) e b) del comma 1 dell’articolo 73, da qualsiasi fonte provenga, è considerato reddito di impresa. Da questo deriva dunque la spettanza dei crediti d’imposta per investimenti riservati alle sole imprese, e non al mondo professionale”. 

In merito alla possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali previste per le società per l’Agenzia la STP “può beneficiare dei citati crediti di imposta”. 

In merito ad un terzo quesito posto dalla STP odontoiatria inerente alla cumulabilità delle agevolazioni fiscali, le Entrate confermano “l'orientamento interpretativo, espresso sull'analogo credito di imposta introdotto dalla legge di bilancio 2020 con la risposta n. 360 del 16 settembre 2020, in cui è stato chiarito che, in relazione ai medesimi investimenti, sia possibile cumulare i due benefici, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto per l'investimento”. 



Articoli correlati

Nuovi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate che ritiene erogabile anche come premio di risultato. Ecco i vantaggi per il datore di lavoro


L’Agenzia delle Entrare, dopo i dati sul fatturato dichiarato, rende pubblici quelli sul numero degli studi e degli addetti che nel 2020 registrano un calo di 10mila unità


Le indicazioni della Guardia di Finanza: non sarà sanzionato chi non ha il Pos ma solo chi si rifiuta di utilizzarlo. Chiarimenti anche sul tipo di pagamenti tracciati utilizzabili


Le indicazioni delle Entrate, passo dopo passo, per compilare la prima fattura elettronica utilizzando gratuitamente il servizio web messo a disposizione dall’Agenzia 


La maggioranza dei laboratori è in regime forfettario e non soggetta agli ISA. I redditi del 2020 indicano un calo del fatturato rispetto al 2019 del 4,2%


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi