HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
30 Aprile 2009

Forma dell'arcata dopo trattamento estrattivo e non estrattivo - Rassegna della letteratura internazionale

di AA Giannelly (a cura di F. Garino)


AA Giannelly
Am J Orthod Dentofacial Orthop 2003;123(1):25-8

Arch width after extraction and nonextraction treatment
Nel criticismo, non documentato, delle estrazioni nel trattamento ortodontico viene riportato che i risultati finali dopo trattamento presentavano le arcate dentali contratte se confrontati con i risultati di una terapia ortodontica non estrattiva.
Uno degli appunti più frequenti è la comparsa nei casi estrattivi dei “corridoi buccali’’, una terminologia introdotta di recente che rappresenta lo spazio tra la superficie buccale dei denti e i corrispettivi tessuti molli, con particolare riferimento gli angoli della bocca. Si presumeva che la comparsa di questi triangoli neri, antiestetici, all’angolo della bocca durante il sorriso e l’ombra nelle zone buccali fossero
la conseguenza prevista nei casi estrattivi dei quattro primi premolari poiché questo piano di trattamento riduce la forma delle arcate determinando, durante il sorriso, un’arcata dentale troppo stretta.
Sebbene questa nota sia stata accettata con prudenza da alcuni, per la maggior parte la sua validità è discutibile. Poiché è un argomento di
discussione, nei casi estrattivi, con coloro che sostengono un rapporto tra i corridoi buccali e la ristrettezza delle arcate dentali, lo scopo di questo lavoro è stato quello di confrontare la larghezza delle arcate dentali nella zona anteriore e posteriore in casi con e senza estrazioni per determinare quanto un trattamento ortodontico estrattivo produca una riduzione delle arcate dentali e, di conseguenza, la comparsa delle zone d’ombra nei corridoi buccali. Sono stati esaminati i modelli di studio di 25 pazienti ai quali erano stati estratti quattro primi premolari e 25 pazienti trattati senza estrazioni. Il solo criterio di inclusione nel gruppo era la presenza del secondo molare in arcata e in corretta posizione: tutti i pazienti erano stati trattati con apparecchiature fisse. Nel gruppo con estrazioni vi erano dodici I Classi e tredici II Classi...



Articoli correlati

Grazie alla prevenzione e all'educazione alla cura della propria salute orale un numero sempre più crescente di adulti anziani ha mantenuto i propri denti per più tempo e in maggior...


La tecnologia di stampa 3D sta rivoluzionando molti settori, in particolare sta avendo un ruolo fondamentale in ambito dentale. La realizzazione di arcate dentali, guide chirurgiche pre-intervento,...


Introduzione e inquadramento: l'odontoiatria digitale ha l'obiettivo di migliorare il livello di qualità della terapia odontoiatrica; nello specifico permette una maggiore precisione...


Presentazione del casoSi presenta alla nostra osservazione un paziente maschio di anni 56, inviato dal proprio odontoiatra con diagnosi di ulcera al palato duro di sinistra.Il paziente riferisce che...


O33psicologia     15 Novembre 2012

Quando un amico non c'è più

È strano ma quando un amico non c'è più ti ricordi subito di quelle due o tre cose che non gli hai detto ma che avresti voluto, cose inutili che hai rimandato per altre più importanti, e che ora...


La profilassi antibiotica in odontoiatria è una procedura fondamentale, che serve a ridurre il rischio di infezioni a distanza a seguito di un intervento odontoiatrico, dovute al passaggio di...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Uno studio italiano cerca di far luce sulla questione e sui possibili protocolli da attuare

di Arianna Bianchi


O33implantologia     08 Febbraio 2024

Ipertensione e impianti dentali

Gli effetti dell’ipertensione sul metabolismo osseo e sull’angiogenesi hanno sollevato interrogativi riguardo alla condizione che rappresenta un rischio...

di Lara Figini


L’allarme parte dalla provincia di Bolzano dove i NAS hanno avviato controlli a tappeto per intercettare ASO che svolgono attività cliniche di prevenzione di competenza degli...


Immagine di repertorio

Il presente studio valuta il tasso di fallimento implantare e la perdita di osso marginale (MBL) nei pazienti con bruxismo a paragone con i pazienti non bruxisti

di Lara Figini


Ne parliamo con Alberto Fonzar che dice: ‘’Io sto dalla parte dei denti’’. Ecco i consigli su quali scelte proporre al paziente considerando sia gli aspetti clinici che economici


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi