HOME - Osservatorio Innovazione
 
 
21 Ottobre 2021

La pianificazione implanto-protesica completamente informatizzata


LA CHIRURGIA GUIDATA

La chirurgia guidata, nonostante riduca in maniera esponenziale i tempi del decorso operatorio e di guarigione, stenta ancora a farsi strada nel panorama odontoiatrico: su 1.600.000 impianti applicati all’anno in Italia, solo il 18% è stato inserito attraverso chirurgia guidata. Come mai? I motivi sono diversi, si va dalla scarsa dimestichezza degli implantologi con gli strumenti più tecnologici, sino ad un problema relativo ai costi, spesso troppo elevati.  

Grazie a prodotti e soluzioni pensati per rendere più semplice e accessibile la chirurgia guidata, IDI EVOLUTION sta cambiando le carte in tavola: oggi i clienti IDI effettuano il 40% degli interventi per inserimento di impianti con chirurgia guidata

IDI DoubleGuide è un sistema di pianificazione implanto-protesica completamente informatizzata: oltre alla pianificazione del numero e delle angolazioni implantari, provvede anche alla determinazione intraoperatoria precoce della tipologia ossea mediante il lettore. Subito dopo, l’operatore può prelevare l’impianto sito-specifico corrispondente alla densità ossea segnalata dal motore e incorporarlo con il giusto livello di stabilità primaria, conforme alle necessità protesiche. Il kit dedicato mantiene l’impostazione ergonomica del tray standard che separa gli strumenti rotanti dagli accessori, mentre la numerazione serigrafata sul vassoio identifica la sequenza di prelievo dei dispositivi di perforazione e incorporazione e vi è un sistema “smart” di selezione automatizzata degli utensili.  

Il programma 3Diagnosys consente la progettazione virtuale dell’intervento chirurgico: pochissimi movimenti del mouse alloggiano gli impianti sito-specifici di IDI EVOLUTION nella ricostruzione grafica tridimensionale del settore osseo da riabilitare. Il file contenente i dati dell’elaborazione permetterà la costruzione della guida chirurgica la cui precisione consente una facile installazione endorale. 

Con BlackBox, il digital lab IDI Makers ha ridotto del 75% i costi, industrializzando il processo e velocizzando i tempi di produzione della componentistica. L’input iniziale, costituito dal progetto elaborato dal clinico, viene trasformato nell’output implanto-protesico finale i cui strumenti operativi sono riposti nella scatola nera: modello, componentistica, analoghi, mascherina chirurgica e protesi provvisoria.  

 “Il nostro motto è: evolvere insieme. Per noi, il progresso, se non è condiviso, è solo scienza. La nostra missione è sempre stata quella di mettere la migliore tecnologia a disposizione dei dentisti, per permettere loro di aiutare i pazienti nel modo più sicuro possibile. Abbiamo lavorato diversi anni per riuscire ad abbassare i costi di accesso alla chirurgia guidata e per semplificarla, facendo sì che non fosse più appannaggio di pochi eletti ma che diventasse diffusa, ordinaria, per la maggior parte dei nostri clienti. Oggi sono ben 20.000 gli interventi di chirurgia guidata che hanno effettuato i nostri clinici: siamo davvero entusiasti di questo traguardo.” Ha dichiarato Andrea Piantoni, Chief Innovation Officer di IDI EVOLUTION. 

Con il contributo non condizionante di IDI EVOLUTION

Articoli correlati

Anche nel medicale concetti come la realtà aumentata, virtualizzazione e metaverso si sono fatti spazio, soprattutto negli ultimi anni, riconoscendo il ruolo essenziale che la tecnologia ha e avrà...


Si dice che spesso un’immagine valga più di mille parole. E, anche in odontoiatria, la fotografia ha sempre avuto un ruolo di prim’ordine per la capacità di immortalare non soltanto l’oggetto...


Quando parliamo di chirurgia guidata stiamo parlando, indubbiamente, dell’ultima frontiera dell’implantologia dentale. L’innovativa tecnica permette al chirurgo di pianificare tutte le fasi...


IDI Evolution festeggia quest’anno 20 anni di attività. Parliamo di una società italiana operante nel settore dell’implantoprotesi dentale e della tecnologia ad essa applicata. Nata in realtà...


Un’indagine inglese pubblicata nel 2017 rivelava che ben il 44% delle cartelle dei pazienti sottoposti a cure odontoiatriche risultava essere compilato...


Obiettivo di questo lavoro del dott. Dario Maccari è quello di fornire elementi di base per la produzione di bite da parte dell'odontoiatra  


A colloquio con la dottoressa Fabrizia Luongo Ambasciatrice Italiana della Digital Dentistry Society alla vigilia del Congresso internazionale ospitato, quest’anno, in Italia


Gli autori hanno confrontato l'adesione batterica alla zirconia rispetto alle corone in disilicato di litio. Informazione cruciale per il successo a lungo termine dei restauri dentali


Il caso riguarda una paziente, di sesso femminile, che chiede di migliorare il suo sorriso attraverso la sostituzione di una vecchia corona in metallo-ceramica, in sede 22, con...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi