HOME - Parodontologia
 
 
18 Aprile 2016

Una panoramica completa sul trattamento non chirurgico di perimplantiti e parodontiti

di Anna Maria Melica


Lo Speciale Parodontologia, pubblicato sul numero di marzo 2016 di Dental Cadmos, "Passato, presente e futuro dei coadiuvanti locali e sistemici nel trattamento non chirurgico di perimplantiti e parodontiti: indicazioni e limiti" nasce dalla collaborazione di vari Autori, esperti in materia, che propongono un aggiornamento a tutto campo sul trattamento di due patologie che si riscontrano molto frequentemente nella pratica clinica.

Nel corso degli anni sono stati proposti diversi protocolli di terapia parodontale non chirurgica dalla strumentazione manuale di Scaling e Root Planning (SRP) a quadranti alla più attuale Full Mouth Instrumentation (FMI) in combinazione o meno con la terapia antibiotica sistemica.

La scelta del protocollo terapeutico più adatto si basa su una diagnosi corretta che a sua volta si fonda su un'attenta analisi dei dati clinici, radiografici e anamnestici.

Un'esauriente revisione delle evidenze scientifiche mette in luce le indicazioni e soprattutto i limiti dei coadiuvanti topici proposti e testati a oggi, in particolare gli antimicrobici, la terapia fotodinamica, l'applicazione del laser Er:YAG, i coadiuvanti chimici. Per quanto riguarda la terapia antibiotica sistemica viene sottolineato che l'indicazione è limitata ai pazienti affetti da parodontite severa o aggressiva, infatti soltanto evitando l'abuso di prescrizioni è possibile ridurre lo sviluppo delle resistenze batteriche.

Ampio spazio è dedicato all'impiego degli antibiotici topici che, applicati localmente in siti/tasche parodontali e/o perimplantari, rappresentano un'ulteriore strategia terapeutica a potenziamento del trattamento meccanico e in alternativa alla terapia antibiotica sistemica.

Per quanto riguarda il principio attivo i farmaci più studiati sono le tetracicline (tetraciclina cloridrato o HCl, doxiciclina e monociclina) e il metronidazolo, ma altrettanto importante è il veicolo o carrier capace di garantirne le proprietà farmacocinetiche.

Negli anni sono stati sviluppati carrier con diverse cinetiche di rilascio, i prodotti sviluppati sono distinti in quelli a rilascio lento o sostenuto (slow-release o sustained-release) e quelli a rilascio controllato (controlled-release). La doxiciclina iclato al 14% (Ligosan®) è veicolata da un carrier biodegradabile che ne permette il rilascio lento e controllato, grazie a questo mantiene la MIC (Minimum Inhibiting Concentration) efficace per 12 giorni e ha prodotto risultati positivi soprattutto in ambito perimplantare.

Sintesi a cura di: Anna maria Melica, Consulente Scientifico Dental Cadmos

A QUESTO LINK IL LAVORO ORIGINALE

Articoli correlati

Lo studio valuta le opzioni terapeutiche per la ricostruzione della papilla interdentale persa e la loro efficacia

di Lara Figini


Il libro (Edra) di Maria Giacinta Paolone e Roberto Kaitsas mette al centro il trattamento ortodontico del bambino, determinante in un processo di promozione precoce della salute...


Guarda e vota il Poster presentato al Congresso SIE da: F. Mattalia, M. Alovisi, Y. Jacot-Descombes, C. Bianchi, L. Pasinato, D. Pasqualini, E. Berutti


cronaca     17 Novembre 2023

Gengive sane per salvare il sorriso

Presentato alla Camera il progetto SIdP e CAO. Obiettivo: la sensibilizzazione di odontoiatri, medici di famiglia e igienisti dentali, ma anche delle istituzioni e dei cittadini ...


L'effetto di un nuovo dentifricio, contenente fluoruro stannoso con il 2,6% di acido etilendiammina tetra acetico (EDTA) come agente antitartaro, per ridurre l'indice di placca...

di Lara Figini


I dati emersi mettono in evidenza la necessità di porre maggiore enfasi sull'educazione alla profilassi dell'EI nella formazione e nello sviluppo professionale continuo


In una revisione sistematica con meta-analisi, pubblicata sul Journal of Dentistry, gli autori hanno cercato di affermare l’efficacia della somministrazione di antibiotici locali nel...

di Lara Figini


In letteratura non vi è ancora totale chiarezza circa il regime di profilassi antibiotica da utilizzare per prevenire fallimenti o infezioni post-operatorie in pazienti sani...

di Giulia Palandrani


Quali le specie batteriche più suscettibili?

di Lara Figini


E' aumentato nel Regno Unito il numero di endocarditi da quando i dentisti hanno  ridotto la profilassi antibiotica.Questo è quanto emerge da uno studio di ricercatori...


Luis Carrière durante il convegno europeo Carriere® 2017

Henry Schein Orthodontics


Henry Schein® Orthodontics™, il ramo dedicato all'ortodonzia di Henry Schein, Inc., è lieta di annunciare il 3° simposio annuale europeo Carriere® che si terrà dal 14 al 16...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi