HOME - Parodontologia
 
 
28 Febbraio 2007

Aggiornamenti sulla classificazione delle malattie parodontali

di C. Sanavia, O. Marchisio, A. Genovesi


Nella pratica clinica quotidiana l’utilizzo di sistemi di classificazione può favorire la diagnosi e la prognosi della patologia che interessa il singolo paziente determinando, come risultato finale, maggiori benefici dal punto di vista non soltanto clinico ma anche psicologico e motivazionale per il paziente stesso.
Per molti anni è stata utilizzata dalla maggior parte dei professionisti una classificazione delle malattie parodontali elaborata da alcuni ricercatori e clinici nel 1987.
Tale classificazione presentava alcune lacune e molti limiti. Tali termini sono stati colmati e modificati con l’avvento della nuova classificazione delle malattie parodontali dell’American Academy of Periodontology messa a punto nel 1999 durante l’International Workshop for Classification of Periodontal Disease and Conditions.
Questa nuova classificazione è così riccamente articolata da sembrare, a prima vista, molto complessa e quasi impossibile da utilizzare nella pratica clinica quotidiana.
Lo scopo di questo lavoro è stato quello di analizzare nei dettagli le principali modifiche e aggiornamenti apportati alla classificazione delle malattie parodontali durante il Workshop del 1999 al fine di facilitarne la comprensione e l’utilizzo quotidiano nella pratica professionale. 



Updating in periodontal disease classification

Using Classification Systems during the daily practice may promote diseases diagnosis and prognosis. This procedure will give both clinical and psychological benefits (for the patients compliance).
The Classification System for Periodontal Diseases and Conditions made in 1989 by a group of researchers and clinicians was been used for many years, but this classification shows gaps and restrictions.
The New Classification for Periodontal Diseases and Conditions made in 1999 during the International Workshop for Classification of Periodontal Disease and Conditions is more complete and fill these gaps. A lot of categories of periodontal disease are listed and, for this reason, its use during the daily practical clinic seems to be impossible.
The purpose of this study is to analyze the most important changes given by the New Classification for Periodontal Diseases. In this way will be easier use it during the daily practical.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Genova
Corso di Laurea in Igiene Dentale
Cattedra di Patologia Speciale Odontostomatologica
Titolare: prof. U. Covani

Prevenzione & assistenza dentale 2007; 1: 7-15

Articoli correlati

L’estetica sta diventando ogni giorno sempre più importante per i pazienti. In effetti, uno dei motivi principali per un consulto dentale è l’alterazione dell’aspetto del...

di Lorenzo Breschi


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione


I denti che vengono trattati con chirurgia parodontale ricostruttiva hanno una buona prognosi a lungo termine, anche nel caso di lesioni parodontali profonde intraossee....

di Lara Figini


La misurazione dell’osso alveolare residuo prima del trattamento parodontale è uno step fondamentale per avere informazioni sui tessuti duri, per stabilire la necessità e la...

di Lara Figini


Le prestazioni dell'intelligenza artificiale nel rilevamento, nella diagnosi, nella classificazione e nella previsione del cancro orale utilizzando immagini istopatologiche

di Lara Figini


In uno studio di coorte, pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno valutato se e quanto i costi, per i pazienti, dei trattamenti per la parodontite a lungo termine differiscono tra lo...

di Lara Figini


La parodontite aggressiva localizzata (LAgP) è, come sottolineato nella sua definizione, localizzata e colpisce principalmente i primi molari e incisivi permanenti.Ha un inizio...

di Lara Figini


Obiettivi. Le analisi meccaniche delle protesi in zirconio danno poche informazioni sugli aspetti parodontali degli elementi dentari coinvolti.Queste osservazioni invece sono necessarie per una...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi