HOME - Parodontologia
 
 
28 Febbraio 2009

Il solfato di calcio nel trattamento dei difetti parodontali infraossei

di R. Farina, A. Scabbia, L. Bozzi, G. Barbè, E. Meotti, L. Trombelli


OBIETTIVO. Valutare l’efficacia clinica di un biomateriale a base di solfato di calcio (CaS) nella ricostruzione di difetti parodontali infraossei.
MATERIALI E METODI. 21 soggetti sono stati inclusi nello studio. 10 difetti sono stati assegnati al trattamento test (curettaggio a cielo aperto + CaS), 11 difetti sono stati assegnati al trattamento controllo (curettaggio a cielo aperto). Sono stati registrati profondità di sondaggio (PPD), livello di attacco clinico (CAL), recessione gengivale (REC), indice di sanguinamento locale (BS) e indice di placca locale (PS) immediatamente prima della chirurgia (baseline) e a distanza di 6 e 12 mesi.
RISULTATI. Nel gruppo test, CAL è variato da 8,6 ± 1,7 mm (baseline) a 5,8 ± 1,8 mm (6 e 12 mesi), mentre nel gruppo controllo è variato da 8,9 ± 2,0 mm (baseline) a 5,8 ± 2,6 mm (6 mesi) e 5,6 ± 2,5 mm (12 mesi). Nessuna differenza statisticamente significativa in PPD, CAL, REC o nelle loro variazioni è stata individuata tra i due gruppi a ciascun tempo di osservazione. Il gruppo test presentava un’incidenza maggiore di siti PS-positivi a 6 e 12 mesi e un’incidenza maggiore di siti BS-positivi al baseline e a 6 e 12 mesi.
CONCLUSIONI. Nei limiti del presente studio, il biomateriale a base di CaS considerato sembra avere un limitato effetto aggiuntivo sul curettaggio a cielo aperto nel trattamento chirurgico dei difetti infraossei.

Calcium Solphate in the reconstruction of periodontal intraosseus defects
AIM OF THE WORK To evaluate the clinical effectiveness of a calcium sulphate (CaS)-based biomaterial in the reconstruction of periodontal intraosseous defects.
MATERIALS AND METHODS. 21 subjects were included. 10 defects were assigned to test treatment (open flap debridement plus CaS-based graft), 11 defects were assigned to control treatment (open flap debridement alone). Immediately before surgery, 6 and 12 months after surgery, pocket probing depth (PPD), clinical attachment level (CAL), gingival recession (REC), local bleeding score (BS) and plaque score (PS) were evaluated. RESULTS. In test group, CAL varied from 8.6 ± 1.7 mm (baseline) to 5.8 ± 1.8 mm (6 and 12 months) while in the control group varied from 8.9 ± 2.0 mm (baseline) to 5.8 ± 2.6 mm (6 months) and 5.6 ± 2.5 mm (12 months). No statistically significant inter-group differences in PPD, CAL, REC and their changes were detected at each observation interval. Test group presented a higher incidence of PS-positive defects at 6 and 12 months and a higher incidence of BS-positive defects at baseline, 6 and 12 months.
CONCLUSIONS. Within the limits of the present study, the investigated CaS-based biomaterial seems to have limited adjunctive clinical effect with respect to the open flap debridement alone.



Articoli correlati

RiassuntoObiettivi: È stata valutata l’efficacia dell’osso e di una membrana connettivo-periostale autologhi (aCPRT) nella terapia rigenerativa di difetti ossei parodontali rispetto alla...


Altri Articoli

“L’estro” italico di trovare il sistema di interpretare a proprio favore le norme è oramai una caratteristica distintiva. E non sempre (quasi mai all’estero), questo...

di Norberto Maccagno


ANDI punta a convincere i giovani all’aggregazione e mette in campo un servizio di consulenza e sostegno per il passaggio generazionale


Da sinistra, Carlo Ghirlanda Presidente ANDI, On. Marcello Gemmato, Raffaele Iandolo Presidente CAO

Il Sottosegretario alla Salute visita l’Expodental Meeting: conferma il sostegno al settore e promuove l’aggregazione dei professionisti per garantire un modello...


Otto Climan porterà l’ecosistema di IDI Evolution all’interno dei suoi video, per spiegare come l’evoluzione tecnologica sia la strada per il progresso dell’odontoiatria...


Iandolo: il passaggio generazionale non si garantisce con l’aumento del numero di studenti ma favorendo aggregazione e l’accesso alle cure


Gianni Storni CEO Rhein83 presenta le novità portate in Expodental legate al prodotto di punta dell’azienda: l’Equator.


Focus sui principi cardine per il mantenimento del microbioma e per meglio comprendere come questo possa impattare sullo stato di salute prevenendo e/o...


Il dolore dentale si verifica solitamente a causa dell'infiammazione della polpa. Ciò è generalmente causato da batteri provenienti da denti cariati o da otturazioni dentali...


Cronaca     15 Maggio 2024

EDRA in Expodental Meeting

Incontri con gli Autori, con le redazioni e firma copie. Venite a trovarci allo stand EDRA per scoprire tutte le novità e darci indicazioni e suggerimenti


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution si parla di contenzioso in odontoiatria e di odontologia forense. Protagonista di questa puntata, il dott. Marco Scarpelli ...


 La riabilitazione protesica non solo dal punto di vista puramente clinico/tecnico ma del paziente, è questo il filo conduttore delle relazioni al Congresso SIPRO. Ne abbiamo parlato con il...


Dalla valutazione preliminare del paziente alle lezioni di igiene e mantenimento della terapia fino al supporto per alleviare la paura del dentista


In programma a Rimini dal 16 al 18 maggio, la più importante manifestazione italiana del dentale e l’edizione del 2024 si annuncia con una crescita a doppia cifra. Ricordatevi...


I consigli su come rapportarsi al meglio ma anche quali accorgimenti devono essere presi durante la cura e per accoglierlo in studio. Ne parliamo con Mauro Dori


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi