HOME - Patologia Orale
 
 
20 Maggio 2019

Correlazione tra gastrite e problematiche dento-parodontali

di Lara Figini


L’Helicobacter pylori (H. pylori) è un batterio a spirale gram-negativo che viene trasmesso per via oro-fecale, la cui temperatura ottimale varia da 36 a 42 °C e ha un pH ottimale tra 5 e 7.

I pylori sono strettamente correlati a varie patologie, tra cui la gastrite, a un maggior rischio di sviluppo del tumore esofageo, del tumore allo stomaco e del linfoma del tessuto linfoide mucosale.

Diversi studi di letteratura hanno evidenziato che la presenza di elevate quantità di Helicobacter pylori nel cavo orale può predisporre a una maggiore insorgenza di patologie orali.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato sul Journal of Peridodontology di aprile 2019, gli autori hanno valutato l’associazione tra la colonizzazione gastrica dell’H. pylori e quella orale e tra la colonizzazione orale di H. pylori e l’insorgenza di problematiche orali e dentali.

Questo studio trasversale è stato condotto nella King Fahad University di Khobar, in Arabia Saudita orientale, nel 2017. I pazienti ammessi all’unità endoscopica sono stati reclutati e clinicamente sottoposti a esame orale per registrare e analizzare i dati circa la quantità di placca batterica orale, la quantità di denti cariati (D), la quantità di denti otturati (F), la quantità di denti mancanti (M), la profondità delle tasche parodontali (PPD), la perdita dell’attacco clinico (AL) e il sanguinamento gengivale.

Sono stati anche registrati i dati circa l’età, il sesso, le abitudini di igiene orale domiciliare, l’uso dello spazzolino e del filo interdentale e l’abitudine al fumo, ricavati mediante un questionario.

Da questi pazienti sono stati raccolti campioni di placca dentale e analizzati tramite la PCR per rilevare la presenza di H. pylori a livello orale. Biopsie ottenute tramite gastroscopia sono state eseguite per valutare la presenza di gastrite e di H. pylori gastrico.

L’analisi di regressione è stata utilizzata per valutare le differenze tra i pazienti con e senza gastrite, tra i pazienti con H. pylori orale e H. pylori gastrico nei siti con sanguinamento gengivale, PPD, CAL, D, M e F.

Risultati
100 pazienti sono stati inclusi nello studio. La maggior parte di loro lavava i denti quotidianamente (82,6%) e ha ricevuto un’istruzione universitaria (45,7%). Di questi, il 34,2% presentava H. pylori gastrico e il 5% H. pylori orale.

Nessuna associazione significativa è stata osservata tra la percentuale di siti con sanguinamento gengivale, PPD aumentata, AL, F e la presenza di gastrite.

I pazienti con gastrite, invece, manifestavano un numero significativamente più elevato di denti cariati e mancanti rispetto ai pazienti non affetti da gastrite (P = 0,03).

Conclusioni
Dai dati emersi da questo studio, che devono trovare conferma con altri lavori analoghi, si può concludere che la presenza di H. pylori gastrico a livello orale in pazienti con buona igiene orale e status socioeconomico moderato non è significativamente associata a patologie parodontali.

I pazienti affetti da gastrite, invece, tendono ad avere un numero maggiore di denti cariati e mancanti.

Per approfondire

Alagl AS, Abdelsalam M, El Tantawi M, Madi M, Aljindan R, Alsayyah A, AlHumaid J, Hussameddin AM, Alsulaiman RM, AlQurain A. Association between Helicobacter pylori gastritis and dental diseases: a cross-sectional, hospital-based study in Eastern Saudi Arabia. J Periodontol 2019 Apr;90(4):375-80.

Articoli correlati

La prof.ssa Nardi sottolinea il ruolo fondamentale di sentinella della salute del cavo orale e delle correlazioni con le patologie sistemiche ed indica i livelli di attenzione per...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Se dovessi indicare, da paziente un po’ più informato della media sul settore odontoiatrico, il più significativo tra i tanti cambiamenti che la professione odontoiatrica sta...

di Norberto Maccagno


Disponibili, online, su Dental Cadmos i 66 abstract inviati al Congresso nazionale sulla Osteonecrosi delle ossa mascellari denominato “ONJ (MRONJ) update 2024"


Una revisione della letteratura chiarisce i possibili effetti di questi farmaci a livello del cavo orale

di Arianna Bianchi


In questo studio è stata confrontata la prevalenza di parodontite apicale in soggetti affetti da malattie autoimmunitarie a confronto con la prevalenza di parodontite apicale in...

di Lara Figini


In una revisione sistematica sul Journal of Dentistry, gli autori hanno indagato sull’associazione tra la malattia da reflusso gastroesofageo e l’erosione dentale in età pediatrica

di Lara Figini


In uno studio, disponibile online sul Journal of Dentistry, gli autori hanno valutato l’effetto in vitro sullo smalto di diverse sostanze per la prevenzione a breve termine dei processi erosivi

di Lara Figini


La seduta di igiene orale professionale non è una procedura cosmetica ma un vero e proprio atto terapeutico e, se non è eseguita in modo corretto, può creare danni. Ad evidenziarlo...


Dalla Torre et al. hanno pubblicato su Clinical Oral Investigations uno studio che aveva lo scopo di rilevare una possibile associazione tra la qualità oggettivamente...

di Lucia Sardi


Il metodo ancora attualmente considerato più efficace per prevenire l’insorgenza della carie e delle malattie parodontali è lo spazzolamento dei denti almeno due volte al...

di Lara Figini


Il rischio di sviluppare una sensibilità moderata o grave è 4 volte superiore nel gruppo placebo: lo studio pubblicato su JADA di aprile


Lo studio approfondisce gli effetti degli interventi per ottenere la cessazione dal fumare, compresa la consulenza e la farmacoterapia, sui parametri parodontali e gengivali nei...

di Lara Figini


Altri Articoli

Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Immagine di repertorio

Scoperto uno studio gestito da un diplomato odontotecnico che avrebbe effettuato, abusivamente, interventi odontoiatrici ed ortodontici direttamente su pazienti


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi