HOME - Pedodonzia
 
 
30 Gennaio 2008

Mamma, mi porti dal dentista?

di Debora Bellinzani


Un nuovo studio prova che è possibile “migliorare” i ricordi che i bambini hanno del trattamento odontoiatrico.
Un aiuto concreto per limitare la paura che molti bambini hanno nei confronti dei trattamenti odontoiatrici può arrivare dalla psicologia: un gruppo di ricercatori statunitensi ha infatti messo a punto un metodo che serve a “ristrutturare” le memorie negative dei piccoli, e a farli tornare più volentieri nello studio del dentista. Gli esperimenti finora condotti hanno dato loro ragione: con un intervento verbale all’inizio del trattamento è possibile aiutare il bambino a minimizzare la memoria della paura e del dolore legati a una visita precedente e a costruire così un ricordo migliore che resisterà nel tempo.
“Gli studi sui ricordi dei testimoni nei processi giudiziari hanno provato che la memoria, e in particolare la memoria dei bambini, può essere per così dire ‘manipolata’ se al soggetto si forniscono determinate suggestioni” sostiene Jacqueline Pickrell, ricercatrice presso il Dipartimento di salute pubblica odontoiatrica e presso la Dental Fears Research Clinic della University of Washington di Seattle, negli Stati Uniti; “questo dato, unito alla tendenza naturale a cancellare i ricordi negativi, può costituire la base per interventi che aiutino nella quotidianità ad affrontare situazioni di cui i bambini hanno paura”.

Lavorando su questi elementi i ricercatori hanno realizzato uno schema di intervento che hanno poi sperimentato su 24 pazienti di età compresa tra 6 e 9 anni, i quali sono stati trattati in una clinica odontoiatrica per due volte successive a distanza di due settimane l’una dall’altra. “Il primo elemento con cui siamo intervenuti sulla memoria dei bambini è stato di tipo visivo: durante il primo appuntamento abbiamo scattato una foto ai piccoli chiedendo loro di sorridere, e all’inizio del secondo incontro l’abbiamo mostrata e commentata, dicendo ai bambini quanto apparivano felici la volta precedente. “Il secondo elemento ha riguardato la verbalizzazione dell’esperienza: abbiamo chiesto ai bambini di dire a loro genitori quanto erano stati bravi la volta precedente, e abbiamo simulato una conversazione con il genitore spronando il bambino a raccontare comportamenti positivi, anche nei casi in cui non coincidevano con quanto era realmente accaduto”.
Lo studio, pubblicato dalla rivista International Journal of Paediatric Dentistry, ha poi previsto due fasi che stimolassero il senso di soddisfazione dei bambini nei confronti del proprio comportamento. “Il passo successivo è stato quello di fornire ai piccoli esempi concreti di azioni di cui essere orgogliosi: il fatto di essere stati capaci di rimanere sdraiati, di avere tenuto le braccia lungo i fianchi e la bocca aperta a lungo; questo ha fornito loro elementi concreti su cui modellare il ricordo positivo”. 

“Sfruttando la natura ‘ricostruttiva’ della memoria, è possibile realizzare un intervento semplice, facilmente riproducibile, che può essere in parte effettuato anche dagli stessi genitori e che ha mostrato la sua efficacia nel corso della ricerca”.

GdO 2008; 2

Articoli correlati

In vista del Congresso della Digital Dental Academy che si terrà a Parma il 24-25 marzo dopo aver sentito Roberto Spreafico e Massimo Nuvina abbiamo sentito Franco Brenna (nella foto), un...


Walter Devoto, libero professionista in Sestri Levante (Ge) è sicuramente un "esperto" in tema di odontoiatria estetica: membro della Academy of Operative Dentistry, socio attivo della...


Sabato prossimo, 11 marzo presso il palazzo Pirelli di Milano, il Sindacato Italiano Assistenti di Studio Odontoiatrico celebrerà il suo Congresso nel decennale della costituzione.Una...


Nei giorni scorsi il presidente della CAO di Roma, Brunello Pollifrone (nella foto), è stato convocato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a seguito della sua denuncia...


Dal Collegio degli Odontologi e degli Stomatologi della Cantabria una serie di consigli da dare ai genitori per curare la salute orale fin dai primi mesi di vita dei bambini ...


Lo studio indaga gli effetti diretti e indiretti dei fattori socio-demografici, clinici, comportamentali e psico-sociali sullo sviluppo della paura del dentista dei soggetti in...

di Lara Figini


Proseguendo la collaborazione con TeamSmile per altri due anni l'azienda compie un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento di uno degli obiettivi centrali del suo programma...


Presenti tra gli scaffali dei prodotti destinati all'infanzia, proposti in morbidi packaging e contenenti generalmente frutta frullata, questi prodotti sono finiti sotto la luce...

di Lorena Origo


Ivoclar intende promuovere una comprensione e una conoscenza più approfondite della profilassi della carie nell’infanzia affinché a ogni bambino sia data l’opportunità di...


L'insuccesso implantare rientra tra i rischi professionali dell'odontoiatra: molti i fattori che possono condizionarlo tra cui, ovviamente, l'errore del clinico.La sentenza della Corte di Cassazione...


In Italia le tecniche di prevenzione e trattamento odontoiatriche sono in continua evoluzione. Tuttavia sembra che la paura del dentista rimanga una costante del lavoro quotidiano del dentista, ne ha...


Altri Articoli

Durante la permanenza il team ha vissuto a stretto contatto con la popolazione locale, adattandosi alle loro abitudini alimentari basate principalmente sul riso e visitando tra...


Una ricerca di Philips Sonicare, in collaborazione con la dott.ssa Angelica Cesena, svela l’impatto dell’igiene orale su estetica e benessere. Sotto la lente d’ingrandimento...


Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


La pubblicità deve essere chiaramente riferita alla struttura che ha l’autorizzazione sanitaria e non al marchio. La Commissione conferma la sospensione per il Direttore...


I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi