HOME - Prodotti
 
 
06 Maggio 2022

Impianti dentali senza abutment in un workflow completamente convalidato

Innovazione con la cooperazione tra TRI® Dental Implants e Amann Girrbach


Matrix® di TRI® Dental Implants è il primo impianto dentale omologato, sviluppato appositamente per le nuove tecnologie digitali di produzione, come il fresaggio CAD/CAM o la stampa 3D. Questa esclusiva soluzione consente di progettare le componenti protesiche (corone singole, barre in più parti e ponti o arcate complete) direttamente sull’impianto, assolutamente senza abutment.

La mancanza di limitazioni legate all’angolazione e all’indicazione, la mancata necessità di una cementazione e l’opportunità esclusiva di progettare in digitale profili d’emergenza completamente secondo le esigenze dei pazienti, assicurano lunga durata e risultati di alto valore estetico.

TRI® Dental Implants ha trovato con Amann Girrbach il partner perfetto per la realizzazione di restauri. Amann Girrbach, fornitore di sistema di soluzioni CAD/CAM per laboratori odontotecnici e studi odontoiatrici, consente ai suoi clienti di eseguire workflow convalidati con i massimi livelli di efficienza e sicurezza.

Lo stesso vale per la soluzione creata con TRI® Dental Implants: nella convalida dettagliata dei processi del software e della macchina è stata inclusa anche la convalida di diversi materiali. In futuro, sarà possibile realizzare ad esempio corone di estrema precisione in Zolid DRS o Zolid Gen-X direttamente sull’impianto, senza rinunce in termini di funzionalità o di estetica. In associazione con il forno di sinterizzazione Ceramill Therm DRS, il risultato finale è disponibile già nell’arco di 20 minuti.

Falko Noack, Vice Presidente del reparto Ricerca e Sviluppo presso Amann Girrbach, dichiara a tale riguardo: “La stretta collaborazione con TRI® Dental Implants è stata per noi una conseguenza logica, poiché abbiamo trovato un partner che, soprattutto grazie al sistema matrix®, è in grado di implementare coerentemente la filosofia CAD/CAM in ambito implantologico. Grazie alla geometria di connessione sviluppata appositamente per la produzione CAM è possibile ottenere in modo semplice, sicuro e soprattutto estremamente preciso un eccellente adattamento tra impianto e abutment. Durante lo sviluppo è stato possibile adattare in maniera ideale gli utensili di fresaggio e la geometria della superficie di accoppiamento con l'impianto da realizzare. È quindi garantita anche la riproducibilità dei risultati, come confermano in modo impressionante gli esiti di test sia interni che esterni”.

Entrambe le parti sono entusiaste della collaborazione e dello sviluppo innovativo raggiunto, come sottolinea anche Sandro Venanzoni, Responsabile Tecnologico presso TRI® Dental Implants: “Negli ultimi anni TRI® Dental Implants si è intensamente occupata dell’implantologia digitale. Nel mercato degli impianti dentali in rapida evoluzione si parla spesso di “workflow completamente digitale”, ma in realtà esistono ancora molte operazioni eseguite manualmente, come l’incollaggio e la cementazione. Grazie alla soluzione matrix® siamo ora in possesso di un sistema implantare adatto al 100% alla tecnologia CAD/CAM e di un workflow digitale. La collaborazione con Amann Girrbach è stata determinante ed estremamente arricchente per lo sviluppo di matrix®”.

Articoli correlati

Per l’undicesimo anno consecutivo il sistema di Garrison Dental Solutions si aggiudica il premio


La matrice sezionale di Garrison Dental Solutions selezionata da The Dental Advisor


Efficace comunicazione tra studio e laboratorio grazie a Ceramill Direct Restoration Solution di Amann Girrbach


Altri Articoli

Fiorile: viene ribadito quanto da sempre sosteniamo, la pubblicità sanitaria può essere solo informativa e vigilata dall’Ordine


A ricordarlo è il presidente Cacioppo (RAD) sottolineando come la sentenza (erroneamente) insinua che l’attività odontoiatrica sia limitata alla sola terapia e che invece la diagnosi sia...


Quali i rischi e quali le precauzioni che dovrebbero essere adottate nella pratica clinica per prevenire il rischio di osteonecrosi

di Arianna Bianchi


La prof.ssa Milena Cadenaro è stata eletta presidente. È a prima donna italiana a ricoprire questo incarico nella Accademia con sede a San Digo (USA)


TePe Italia si tinge di rosa e sceglie di unirsi alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori per promuovere l’iniziativa “LILT for Women - Campagna Nastro Rosa”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi