HOME - Protesi
 
 
30 Settembre 2007

La tecnologia laser nel rilievo delle impronte in protesi fissa e nella gestione dei tessuti molli

di F. Cattoni, *S. Pappalardo, **P. Vettese, G. Santoro, E. Gherlone


Obiettivo dello studio è stato valutare l’indice di recessione gengivale, l’indice di sanguinamento dei tessuti, ossia la reazione dei tessuti molli, durante il trattamento con laser a diodo o tecniche tradizionali nel rilievo delle impronte, e la capacità di guarigione degli stessi dopo trattamento con le tre suddette tecniche.
Sono quindi state comparate tre tecniche d’impronta per valutarne l’atraumaticità: doppio filo (tecnica A), elettrobisturi (tecnica B), laser a diodo (tecnica C).
Lo studio è stato condotto su un gruppo eterogeneo di pazienti adulti, la cui età media era di 42 anni e il range andava da 19-57 anni, sottoposti a riabilitazione protesica fissa di aree anteriori e posteriori del cavo orale.
I pazienti sono stati sottoposti, prima delle fasi riabilitative, a una valutazione accurata delle condizioni parodontali. Sono stati improntati 110 elementi per ciascuna delle tre tecniche indagate. È stato usato come materiale d’impronta un silicone per addizione di seconda generazione con metodica putty-wash (doppio tempo-doppio materiale). Sono stati valutati l’indice di recessione e l’indice di sanguinamento a 15 e 30 giorni dal rilievo delle impronte.
Dal confronto delle tre tecniche di impronta, il laser a diodo risulta essere meno invasivo ed esente da sanguinamento. In conclusione, il laser a diodo si dimostra un valido ausilio durante lo svolgimento di svariate operatività clinico-protesiche quali il rilievo delle impronte, oltre che un mezzo in grado di rispettare l’armonia tissutale orale.

The laser technology in impression-taking technique and soft tissues management
The aim of this study was to evaluate the tissue retraction and gingival healing in pulsed laser gingival retraction in comparison with the conventional mechanical or surgical technique (double cord and electrosurgery).
A group of 103 patients (45 women, 58 men; mean age 42, range 19 to 52 years) scheduled for fixed and implant prosthetic rehabilitation was recruited, and three impression techniques were compared: the double cord technique, the electrosurgery technique, the 980-nm diode laser technique. Patient were randomly placed into three groups according to impression-taking technique.
The impression material were addition silicones (polyvinylsiloxanes of second generation). The outcome was measured by the bleeding index (during the impression taking and after 15 days), and gingival retraction (after 15 and 30 days). Compared to the conventional techniques the laser technique proved to be less aggressive in terms of absence of gingival bleeding, and there were also fewer cases of gingival retraction than with the conventional technique.
This study suggests that the laser technique can be valuable for prosthetic rehabilitation and may be less traumatic to the periodontal tissue.


Qualifiche Autori:

Istituto Scientifico Universitario San Raffaele - Università Vita-Salute - Milano
Dipartimento di Odontoiatria - Direttore: prof. E. Gherlone
*Università degli Studi di catania - CLOPD
Sezione di odontostomatologia 2
Cattedra Malattie Odontostomatologiche
Tirolare: prof. S. Pappalardo
**Università degli Studi di Roma "Sapienza"
Clinica Odontostomatologica - Cattedra di Ortognatodonzia
Titolare: prof. P. Vettese



Articoli correlati

Il prof. Gagliani parte dalle evidenze in letteratura, a volte contraddittorie ma in generale interessanti e poi avanza una serie di considerazioni sull’utilità del Laser per la cura di alcune...

di Massimo Gagliani


La pigmentazione grigio-bluastra del tessuto gengivale, definita tatuaggio da metallo o amalgama, è stata riscontrata nel 3,3% degli adulti negli Stati Uniti ed è causata dalla...

di Lara Figini


La perimplantite è stata definita “una condizione patologica” che si verifica nei tessuti intorno agli impianti dentali, caratterizzata da infiammazione del tessuto...

di Lara Figini


Wiser è la tecnologia odontoiatrica che applica i benefici della luce laser nella cura del paziente. Grazie alla sua azione decontaminante e battericida, è ottimo per garantire...


Altri Articoli

L’odontoiatria è caratterizzata dalla continua evoluzione di tecniche e materiali che interessano di volta in volta, in modo più o meno significativo, le diverse discipline e ne influenzano il...

di Dino Re


Con lui salgono a sette i Rettori Odontoiatri. Il messaggio di congratulazioni del presidente CAO Raffaele Iandolo


Una sentenza della Cassazione francese conferma il divieto di ogni tipo di pubblicità per i centri odontoiatrici


Gestione dello Studio     24 Marzo 2023

Il prezzo giusto

Come determinare il costo della prestazione e quali le varianti da considerare. Una serie di indicazioni e consigli del prof. Antonio Pelliccia sul tema


Il vice presidente Nazionale AIO David Rizzo presenta il progetto Oral Care Total Care ed il protocollo utilizzato per individuare possibili lesioni


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come registrarsi allo STRIMS: guarda il video tutorial

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi