HOME - Psicologia
 
 
07 Novembre 2007

Essere sereni fa bene anche ai denti


Lo stress psicologico e gli stati ansiosi contribuiscono a peggiorare non solo lo stato di salute in generale, ma anche quello dei denti in particolare: diversi studi scientifici riportano infatti che depressione, ansia e stress possono essere considerati fattori di rischio per lo sviluppo della malattia parodontale.
Ma in che modo agiscono e come possono facilitare la distruzione dei tessuti orali? Il meccanismo fisiologico, basato sull’indebo-limento del sistema immunitario, è stato spiegato da un gruppo di ricercatori brasiliani che ha realizzato recentemente una revisione sistematica della letteratura sul peso dei fattori psicologici nella malattia parodontale. 
“Ricercando tra gli studi pubblicati tra il 1990 e il  2006 abbiamo reperito 14 ricerche che avevano indagato proprio la relazione tra stati psicologici e la presenza di malattia parodontale” afferma Francisco Nociti, ricercatore presso il Dipartimento di parodontologia dell’Università di Campinas a Piracicaba, in Brasile; “abbiamo così verificato che più della metà degli studi, ossia il 57 per cento, ha effettivamente rilevato questa relazione, trovando che chi vive uno stato psicologico difficile o è colpito da eventi negativi può sviluppare la malattia parodontale o subire un aggravamento. Inoltre, anche un ulteriore 28,5 per cento dei lavori analizzati ha avallato in parte questa ipotesi”.
La revisione sistematica, pubblicata dal Journal of Periodontology, affronta anche le ragioni per le quali la patologia è legata ad ansia e stress. “Lo stress può essere considerato come un complesso sistema di cui l’individuo dispone per adattarsi alle condizioni dell’ambiente che lo circonda: è uno stato fisico e psicologico utile per affrontare le sfide di ogni giorno, ma diventa un problema per la salute quando la sua presenza è inappropriata rispetto a ciò che l’individuo deve affrontare,” spiega il ricercatore.

Quando la condizione di stress e di ansia è eccessiva e prolungata nel tempo, infatti, l’organismo va incontro a cambiamenti di tipo neuroendocrino e biochimico che interferiscono con il funzionamento del sistema immunitario
.
“In queste condizioni l’ipotalamo rilascia ormoni che liberano corticotropina e la corteccia surrenale produce glucocorticoidi: questi ultimi, in particolare, hanno i maggiori effetti sull’indebolimento del sistema immunitario poiché riducono il numero dei linfociti, dei monociti e degli eosinofili circolanti e inibiscono l’accumulo di macrofagi, eosinofili e neutrofili nelle aree dove vi è infiammazione, ossia nei tessuti orali infiammati nel caso della malattia parodontale” prosegue il ricercatore; “i glucocorticoidi, inoltre, inibiscono la secrezione di immunoglobuline A che normalmente sono in
grado di ridurre la colonizzazione dei patogeni orali ma che, se ridotte nel numero, non riescono a proteggere i tessuti parodontali.”

I ricercatori infine ricordano che, accanto ai processi fisiologici, vi sono anche motivi psicologici per i quali la condizione di stress favorisce la progressione della malattia parodontale. “Negli stati di stress, ansia o depressione le persone generalmente tendono a tralasciare la cura di se stesse, occupandosi in misura minore dell’igiene orale e talvolta intraprendono comportamenti dannosi per la salute come l’eccessivo consumo di tabacco o di alcol, sostanze che contribuiscono a loro volta all’aggravamento della malattia parodontale”.

GdO 2007; 15

Articoli correlati

L’estetica sta diventando ogni giorno sempre più importante per i pazienti. In effetti, uno dei motivi principali per un consulto dentale è l’alterazione dell’aspetto del...

di Lorenzo Breschi


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione


I denti che vengono trattati con chirurgia parodontale ricostruttiva hanno una buona prognosi a lungo termine, anche nel caso di lesioni parodontali profonde intraossee....

di Lara Figini


La misurazione dell’osso alveolare residuo prima del trattamento parodontale è uno step fondamentale per avere informazioni sui tessuti duri, per stabilire la necessità e la...

di Lara Figini


SIdP ricorda come lo stress possa incidere sulla malattia parodontale. L’invito è quello di ricordarlo ai propri pazienti invitandoli nei periodi più stressanti a dedicare più attenzione alla...


L’allarme arriva dal Congresso Perio 2020. Aumentano le prescrizioni di bite ed i pazienti con micro fratture dentali causate da bruxismo da stress


Come cercare di prevenire e contrastare uno stato di insoddisfazione ed ansia che può portare alla depressione, i consigli di Michele Cassetta


Dall’esperto USA i consigli su come prevenire lo stress per evitare effetti catastrofici

di Davis Cussotto


Francesco Balducci (nella foto) è un medico specializzato in odontostomatologia che ha sempre nutrito un forte interesse verso la medicina preventiva e lo studio degli stili di vita favorenti...


Altri Articoli

I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi