HOME - Psicologia
 
 
27 Marzo 2009

Ho paura anche... dell'igienista dentale

di Debora Bellinzani


È possibile che i pazienti abbiano paura anche dello scaling? La risposta, secondo una ricerca recente realizzata in Turchia, è sì: non la maggior parte dei pazienti, naturalmente, ma alcuni provano sicuramente ansia e dolore nel sottoporsi a uno dei trattamenti odontoiatrici considerati tra i più “innocui”.
Allora può essere utile all’odontoiatra e all’igienista sapere quali categorie di pazienti più probabilmente provano ansia o dolore per poter adottare, laddove possibile, un atteggiamento attento e particolarmente rassicurante nei loro confronti. “La nostra ricerca ha avuto proprio l’obiettivo di individuare i pazienti più sensibili allo scaling per poterli in qualche modo ‘segnalare’ ai professionisti” sostiene Esra Guzeldemir, ricercatrice presso il Dipartimento di parodontologia dell’Università Baskent di Ankara, in Turchia; “per questo motivo abbiamo cercato di eliminare qualsiasi fattore che potesse rendere un trattamento diverso dall’altro, come per esempio la maggiore o minore delicatezza dell’igienista, sottoponendo tutti i volontari a un trattamento svolto nella medesima stanza insonorizzata, sulla stessa poltrona e con il medesimo professionista”.
I volontari coinvolti dalla ricerca sono stati 113, 72 donne e 41 uomini di età compresa tra 19 e 58 anni, e i risultati forniti dai loro test riguardanti l’ansia e il dolore provati sono stati raccolti e pubblicati sulle pagine del Journal of Periodontology. “Il dato più evidente emerso è che le donne, i soggetti di età più giovane e i non fumatori hanno livelli di ansia decisamente più elevati rispetto al resto della popolazione” prosegue la ricercatrice. “In particolare le donne, pur non riportando alla fine del trattamento di aver provato sensazioni di dolore più intense rispetto agli uomini, mostrano livelli maggiori di ansia all’idea di sottoporsi alla procedura; questo dato è in accordo con i risultati di numerosi studi dai quali emerge una maggiore propensione all’ansia per la popolazione femminile rispetto a tutte le procedure odontoiatriche”. Inoltre vi sono due “categorie” di pazienti che, oltre all’ansia, provano più dolore rispetto agli altri. “I giovani, in particolare nella fascia di età compresa tra 18 e 28 anni, e i non fumatori riportano maggiori livelli di dolore percepito durante il trattamento” espone la ricercatrice; “se per il fattore ‘età’ si può ipotizzare che l’invecchiamento porti la soglia del dolore ad alzarsi e il vissuto consenta di avere molte più esperienze odontoiatriche positive per compensare la paura provocata da quella attuale, per il fattore ‘tabacco’ il discorso diventa più complesso: pensiamo che i fumatori, pur avendo generalmente una salute orale peggiore, possano essere meno sensibili proprio grazie agli effetti sull’organismo dovuti all’assunzione continua di nicotina, poiché questa sostanza ha la capacità di modificare la percezione del dolore”.
Una volta individuati i soggetti potenzialmente più “a rischio” rispetto alla sofferenza durante lo scaling, il professionista ha modo di intervenire in modo più personalizzato. “È possibile a questo punto approfondire la conoscenza con alcuni pazienti, in modo da raccogliere eventuali esperienze negative e tranquillizzare le persone che ne hanno più bisogno” conclude Guzeldemir; “il fatto che lo scaling non sia in assoluto una procedura dolorosa è dimostrato dal fatto che la maggior parte delle persone, e dei nostri volontari, dichiara di aver percepito livelli di dolore molto bassi; allo stesso tempo, però, è innegabile che per alcuni questo stesso trattamento sia particolarmente fastidioso ed è necessario porre un’attenzione particolare in questi casi per fare in modo che i pazienti non evitino o rimandino un trattamento periodico necessario per il mantenimento della loro salute orale”.

GdO 2009; 3

Articoli correlati

O33ricerca     10 Giugno 2024

La gestione dell’ansia dentale

Lo studio indaga l’efficacia di indossare occhiali con lenti verdi nel ridurre l'ansia dentale, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il dolore intra-operatorio nei...

di Lara Figini


Uno studio condotto al Policlinico Giaccone di Palermo ha dimostrato che i fumetti rappresentano uno strumento prezioso per migliorare la capacità di tollerare l'ansia in attesa...


In uno studio controllato randomizzato, che pubblicato sul The Journal of American Dental Association 2023, gli autori hanno valutato l'effetto della realtà virtuale e della musicoterapia su...

di Lara Figini


In uno studio clinico controllato randomizzato, pubblicato sul Journal of Dentistry gli autori hanno indagato l’effetto di un ascolto musicale personalizzato sulla percezione di “pesantezza”...

di Lara Figini


In un recentissimo studio genetico, pubblicato sull’Oral Surgery Oral Medicine Oral Pathology Oral Radiology, gli autori hanno valutato l’associazione tra i polimorfismi genetici e le...

di Lara Figini


Lo studio valuta se l'utilizzo di un irrigante canalare a base di ipoclorito di sodio all'8,25% rispetto all'uso di NaOCl al 2,5% porti a un dolore post-operatorio più elevato...

di Lara Figini


Lo studio valuta e confronta l'efficacia clinica del trattamento con laser a diodi e del trattamento con ozono dell’ipersensibilità dentinale

di Lara Figini


Lo studio valuta l’efficacia di un dispositivo medico a base di olio arricchito di ossigeno nel ridurre il processo infiammatorio locale, il dolore e il disagio del paziente ...


Lo studio valuta l'intensità del dolore post-operatorio in seguito all’utilizzo di due sistemi di strumentazione canalare in denti asintomatici con polpa necrotica e lesioni...

di Lara Figini


In una revisione della letteratura, pubblicata sul Journal of the American Dental Association, gli autori hanno valutato l'efficacia di una terapia di fotobiomodulazione dopo le...

di Lara Figini


clicca sull'immagine per ingrandire

Le cifre ed i trend dall’11° Congresso Internazionale AIO. La rappresentanza femminile in odontoiatria è in continua crescita a livello mondiale specie nei paesi occidentali


Se per medicina si è raggiunto la parità tra gli esercenti, anche in odontoiatria è in corso una lenta ma inesorabile femminilizzazione della professione, ma non ai tavoli ini cui si decide


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi