HOME - SPECIALI - Protesi rimovibili e loro manutenzione. A cura di GSK
 
 
20 Dicembre 2020

Colonizzazione batterica dei manufatti protesici


La placca dentale colonizza non solo i tessuti duri e molli del cavo orale, ma anche i manufatti protesici fino a formare, in caso di non detersione, abbondanti depositi di tartaro.

La microflora del cavo orale, oggi detta microbioma, varia in composizione e in quantità sia a livello intra che inter-individuale: nei soggetti portatori di protesi dentarie, spesso anziani, si verificano importanti cambiamenti nella sua composizione, proprio per la presenza nel cavo orale delle superfici protesiche e per i quadri di severa iposalivazione correlabili all’avanzare dell’età e alla politerapia farmacologica, di frequente riscontro in tali soggetti[1].

In base alla loro struttura, le protesi dentarie presentano zone che non sono detergibili dal flusso salivare in modo adeguato, come la base del palato e le selle di appoggio mucoso a livello mandibolare. Esse presentano inoltre microporosità, proprie della resina acrilica che le compone, e questo aspetto le rende particolarmente ritentive per i residui alimentari contribuendo alla formazione di vere e proprie nicchie ecologiche. 

Il biofilm che colonizza le protesi dentarie è costituito principalmente da Streptococchi (S. sanguis, S. oralis, S. salivarius), Stafilococchi (S. aureus, S. epidermidis), Actinomiceti e miceti[2]. 

Lo S. mutans, che predomina nella placca dei denti naturali, come principale batterio cariogeno, non è invece particolarmente rappresentato nella placca protesica. Nei soggetti che indossano manufatti protesici la placca tende, inoltre, a essere più acida di quella normale a causa di un ridotto flusso salivare[2]. 

Se non correttamente rimossa la placca inizia un processo di mineralizzazione dovuto alla precipitazione dei sali di calcio presenti nella saliva che porta alla formazione di tartaro, che può essere rimosso, dalla superficie protesica, solo attraverso una pulizia professionale.

La corretta detersione dei manufatti protesici, quindi, copre un ruolo fondamentale per il mantenimento della salute orale e sistemica, contribuendo ad una qualità di vita adeguata e soddisfacente(2). 


BIBLIOGRAFIA

1.   Shi B, Wu T, McLean J, Edlund A, Young Y, He X et al. The denture-associated oral microbiome in health and stomatitis. mSphere 2016 Dec 28;1(6):e00215-6. 3. 

2.   Sorrentino D,Cinquanta L, Pischetola S,Lombardi N,Sardella A,Barbieri C,Varoni E. Hygiene protocols for the maintenance of removable prosthesis, overdenture and Toronto prosthesis on implants. Dental Cadmos 2020;88(2):87-97 

 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi