HOME - Strumenti e Materiali
 
 
15 Gennaio 2019

La radiopacità dei cementi da fissaggio protesici si altera nel tempo?

di Lara Figini


Per ottenere una buona longevità del restauro protesico è importante considerare diversi fattori, come il tipo e il grado di adattamento del restauro protesico, la preparazione del dente e il tipo di cemento utilizzato.

La scelta del cemento dovrebbe essere guidata, da caso a caso, dalle proprietà fisiche e biologiche dei materiali da cementazione presenti in commercio.

La radiopacità dei cementi da fissaggio protesici è una caratteristica molto importante che deve essere tenuta sempre in considerazione dal professionista, in quanto fondamentale nella diagnosi radiografica e nel follow-up, poiché consente la differenziazione tra cemento, strutture dentarie e lesioni cariose secondarie.

Di fondamentale importanza è, quindi, anche il mantenimento della corretta radiopacità dei cementi protesici con il passare del tempo.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio in vitro, pubblicato sul Journal of Prosthodontic di dicembre 2018, è stata valutata la radiopacità di vari cementi di fissaggio protesici sottoposti a diverse procedure di invecchiamento.

Gli autori hanno preparato venti dischi (1×4 mm) per ciascuno dei seguenti cementi di fissaggio protesici:

  • fosfato di zinco; RelyX Luting 2;
  • Variolink 2;
  • AllCem; RelyX U200;
  • Multilink;
  • Panavia F2.0;
  • RelyX ARC.

I provini sono stati quindi divisi casualmente in due gruppi (n = 10/gruppo), secondo la procedura di invecchiamento utilizzata:

  • gruppo A, in cui i campioni sono stati sottoposti a termociclaggio;
  • gruppo B, in cui i campioni sono stati sottoposti a permanenza in acqua.

Prima e dopo le procedure di invecchiamento i campioni sono stati sottoposti a esame radiografico. La radiopacità è stata valutata mediante densità ottica, che è stata misurata utilizzando il software ImageJ.

I valori sono stati convertiti in millimetri di alluminio con una curva di calibrazione logistica di regressione. I dati sono stati analizzati tramite test ANOVA e Tukey post-hoc (α=0,05).

Risultati
Nel gruppo in cui i campioni sono stati sottoposti a termociclaggio, RelyX Luting 2, RelyX U200 e Panavia F2.0 hanno mostrato una riduzione statisticamente significativa della radiopacità (p <0,05).

Nel gruppo controllo dei campioni sottoposti a permanenza in acqua tutti i cementi hanno mostrato una riduzione significativa della radiopacità (p <0,05), e RelyX Luting 2 e Panavia F2.0 sono risultati inferiori allo standard ISO 4049 desiderato.

Conclusioni
Dai dati emersi da questo studio di laboratorio, che devono però trovare conferma con altri studi in vitro e clinici analoghi, si può concludere che la radiopacità dei cementi da fissaggio protesici diminuisce con il passare del tempo, specialmente dopo 1 anno di permanenza in acqua.

Implicazioni cliniche
Dai dati di questo studio si evidenzia che il clinico deve tenere in considerazione la riduzione della radiopacità per la maggior parte dei cementi da fissaggio protesici, durante i follow-up a distanza, per la differenziazione tra cemento, strutture dentarie e lesioni cariose secondarie.

Per approfondire

Junqueira RB, Carvalho RF, Yamamoto FAGF, Almeida SM, Verner FS. Evaluation of radiopacity of Luting cements submitted to different aging procedures. J Prosthodont 2018 Dec;27(9):853-9.

Articoli correlati

La radiografia panoramica, nota anche come ortopantomografia (OPG), è comunemente usata nelle indagini di dolore facciale e dentale. Questo esame radiografico è in grado di...

di Lara Figini


Confronto dell’insorgenza di malattia pulpare in denti vitali che hanno ricevuto restauri a copertura totale (corone) a paragone con quelli che hanno ricevuto estesi restauri...

di Lara Figini


Immagine di Repertorio

Non pensi che i nuovi materiali abbiano problemi di cementazione? L’avvento del CAD/CAM ha cambiato i criteri della cementazione? Due domande a cui il prof. Gagliani tenta di dare una risposta....

di Massimo Gagliani


In uno studio in vitro, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno confrontato le proprietà adesive alla dentina di tre adesivi etch-and-rinse a 2 fasi a paragone con...

di Lara Figini


La cementazione di faccette può essere una grande sfida e le aspettative estetiche dei pazienti sono molto alte


Video incontro con Giacomo Derchi ed Enrico Manca con consigli, indicazioni e considerazioni su materiali e tecniche da utilizzare. Occasione anche per sfogliare insieme il loro libro edito da Edra


In uno studio clinico randomizzato, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno valutato clinicamente le prestazioni di inlay indiretti in composito cementati con tre diverse...

di Lara Figini


Gli impianti in zirconio caricati con corone in ceramica integrale così da costituire una struttura unica monolitica potrebbero rappresentare un'alternativa promettente agli ormai consolidati...


OBIETTIVI. Valutare la resistenza alla frattura di corone singole realizzate con differenti modalità di sottostruttura e di chiusura marginale. MATERIALI E METODI. Sono stati selezionati 32...


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi