HOME - Strumenti e Materiali
 
 
15 Gennaio 2019

La radiopacità dei cementi da fissaggio protesici si altera nel tempo?

di Lara Figini


Per ottenere una buona longevità del restauro protesico è importante considerare diversi fattori, come il tipo e il grado di adattamento del restauro protesico, la preparazione del dente e il tipo di cemento utilizzato.

La scelta del cemento dovrebbe essere guidata, da caso a caso, dalle proprietà fisiche e biologiche dei materiali da cementazione presenti in commercio.

La radiopacità dei cementi da fissaggio protesici è una caratteristica molto importante che deve essere tenuta sempre in considerazione dal professionista, in quanto fondamentale nella diagnosi radiografica e nel follow-up, poiché consente la differenziazione tra cemento, strutture dentarie e lesioni cariose secondarie.

Di fondamentale importanza è, quindi, anche il mantenimento della corretta radiopacità dei cementi protesici con il passare del tempo.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio in vitro, pubblicato sul Journal of Prosthodontic di dicembre 2018, è stata valutata la radiopacità di vari cementi di fissaggio protesici sottoposti a diverse procedure di invecchiamento.

Gli autori hanno preparato venti dischi (1×4 mm) per ciascuno dei seguenti cementi di fissaggio protesici:

  • fosfato di zinco; RelyX Luting 2;
  • Variolink 2;
  • AllCem; RelyX U200;
  • Multilink;
  • Panavia F2.0;
  • RelyX ARC.

I provini sono stati quindi divisi casualmente in due gruppi (n = 10/gruppo), secondo la procedura di invecchiamento utilizzata:

  • gruppo A, in cui i campioni sono stati sottoposti a termociclaggio;
  • gruppo B, in cui i campioni sono stati sottoposti a permanenza in acqua.

Prima e dopo le procedure di invecchiamento i campioni sono stati sottoposti a esame radiografico. La radiopacità è stata valutata mediante densità ottica, che è stata misurata utilizzando il software ImageJ.

I valori sono stati convertiti in millimetri di alluminio con una curva di calibrazione logistica di regressione. I dati sono stati analizzati tramite test ANOVA e Tukey post-hoc (α=0,05).

Risultati
Nel gruppo in cui i campioni sono stati sottoposti a termociclaggio, RelyX Luting 2, RelyX U200 e Panavia F2.0 hanno mostrato una riduzione statisticamente significativa della radiopacità (p <0,05).

Nel gruppo controllo dei campioni sottoposti a permanenza in acqua tutti i cementi hanno mostrato una riduzione significativa della radiopacità (p <0,05), e RelyX Luting 2 e Panavia F2.0 sono risultati inferiori allo standard ISO 4049 desiderato.

Conclusioni
Dai dati emersi da questo studio di laboratorio, che devono però trovare conferma con altri studi in vitro e clinici analoghi, si può concludere che la radiopacità dei cementi da fissaggio protesici diminuisce con il passare del tempo, specialmente dopo 1 anno di permanenza in acqua.

Implicazioni cliniche
Dai dati di questo studio si evidenzia che il clinico deve tenere in considerazione la riduzione della radiopacità per la maggior parte dei cementi da fissaggio protesici, durante i follow-up a distanza, per la differenziazione tra cemento, strutture dentarie e lesioni cariose secondarie.

Per approfondire

Junqueira RB, Carvalho RF, Yamamoto FAGF, Almeida SM, Verner FS. Evaluation of radiopacity of Luting cements submitted to different aging procedures. J Prosthodont 2018 Dec;27(9):853-9.

Articoli correlati

La radiografia panoramica, nota anche come ortopantomografia (OPG), è comunemente usata nelle indagini di dolore facciale e dentale. Questo esame radiografico è in grado di...

di Lara Figini


Confronto dell’insorgenza di malattia pulpare in denti vitali che hanno ricevuto restauri a copertura totale (corone) a paragone con quelli che hanno ricevuto estesi restauri...

di Lara Figini


Immagine di Repertorio

Non pensi che i nuovi materiali abbiano problemi di cementazione? L’avvento del CAD/CAM ha cambiato i criteri della cementazione? Due domande a cui il prof. Gagliani tenta di dare una risposta....

di Massimo Gagliani


In uno studio in vitro, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno confrontato le proprietà adesive alla dentina di tre adesivi etch-and-rinse a 2 fasi a paragone con...

di Lara Figini


La cementazione di faccette può essere una grande sfida e le aspettative estetiche dei pazienti sono molto alte


Video incontro con Giacomo Derchi ed Enrico Manca con consigli, indicazioni e considerazioni su materiali e tecniche da utilizzare. Occasione anche per sfogliare insieme il loro libro edito da Edra


In uno studio clinico randomizzato, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno valutato clinicamente le prestazioni di inlay indiretti in composito cementati con tre diverse...

di Lara Figini


Gli impianti in zirconio caricati con corone in ceramica integrale così da costituire una struttura unica monolitica potrebbero rappresentare un'alternativa promettente agli ormai consolidati...


OBIETTIVI. Valutare la resistenza alla frattura di corone singole realizzate con differenti modalità di sottostruttura e di chiusura marginale. MATERIALI E METODI. Sono stati selezionati 32...


Altri Articoli

Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Obiettivo: formare in real time i professionisti del dentale attraverso la realtà aumentata attraverso un'esperienza di apprendimento personalizzata con consulenze live a distanza


Intervista con Karim Boussebaa, Executive Vice President and Managing Director, iTero Scanner and Services Business di Align Technology


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi