HOME - Cronaca
 
 
25 Giugno 2018

Confprofessioni incontra il Ministro del lavoro Di Maio

Ghirlanda (ANDI), chiede interventi per regolamentare la pubblicità in sanità


Anche la pubblicità sanitaria tra i temi dell’incontro avvenuto oggi tra il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio ed una delegazione di Confprofesisoni, composta dal presidente Gaetano Stella, Leonardo Pascazio, delegato al lavoro di Confprofessioni; dal presidente di Confprofessioni Lombardia, notaio Giuseppe Calafiori; da Franco Valente, direttore di Confprofessioni; da Francesco Monticelli, responsabile Centro studi; e da Carlo Ghirlanda, presidente ANDI.

“La partecipazione attiva di ANDI –si legge in una nota dell’Associazione- conferma la volontà nel creare una forte coesione e comunione di intenti nel quadro del comparto di riferimento, coerentemente alla dichiarata discontinuità di azione della nuova presidenza nazionale”.

Secondo quanto riportato nei comunicati stampa di ANDI e Confprofessioni, il presidente ANDI Carlo Ghirlanda “ha ribadito l’esigenza improrogabile di regolamentare efficacemente la pubblicità sanitaria e di procedere con la necessaria semplificazione delle norme amministrative e legislative in ambito odontoiatrico”.

Tema quello della pubblicità che il Ministro Di Maio (nello specifico sul gioco d’azzardo) aveva indicato tra i punti da inserire nel Decreto Dignità di prossima presentazione, che a questo punto potrebbe interessare anche regolamentare quella sanitaria, come Odontoiatria33 aveva ipotizzato.

Presidente Ghirlanda, che ha anche sottolineato l’importanza di avviare iniziative politiche attive per incentivare il lavoro odontoiatrico e favorirne il ricambio generazionale, confermando il modello di erogazione del servizio odontoiatrico tradizionale, così come storicamente presente in Italia.

“Abbiamo raccolto la disponibilità del Ministro Di Maio su numerosi temi che abbiamo sollevato: dalla lotta alla precarietà all’occupazione giovanile, dal dumping sociale al professionista 4.0”, afferma il presidente Confprofessioni Gaetano Stella. “Finalmente abbiamo trovato ascolto su un tema, quello dello split payment (strumento che scinde il pagamento del corrispettivo dal pagamento dell’Iva nelle prestazioni rese alla Pubblica amministrazione NdR) sul quale ci siamo da subito battuti per eliminare un’ingiustizia che ci colpisce direttamente. Il MISE è il luogo più idoneo per affrontare i problemi dei professionisti che innovano, investono e creano occupazione– ha aggiunto Stella. Il Ministro Di Maio ha riconosciuto la centralità delle professioni nell’economia del Paese. I liberi professionisti vogliono svolgere un ruolo di primo piano per riportare al centro del dibattito i temi del lavoro, della conoscenza e dello sviluppo”. 

Articoli correlati

Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Richiesto al Ministero della Salute un report con tutti i procedimenti attivati dai vari ordini delle professioni sanitarie, odontoiatri inclusi, per violazione dell’art. 525 della 145/18


Óscar Castro ha incontrato i rappresentanti di diversi partiti politici spagnoli affrontando questi due temi di grande importanza


Il commento dell’avvocato Silvia Stefanelli alla sentenza del TAR che impone all’Ordine di consentire l’accesso agli atti delle sentenze disciplinari


Tra gli articoli e approfondimenti che non riscuotono grande interesse dei lettori (pochi click), ci sono quelli deontologici ed etici. Ammetto, anche io “raccolgo” con poco...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


Che fosse nato male il D.L. 44/21 lo avevo già sottolineato nello scorso DiDomenica, ma non avrei immaginato che venisse sconfessato dopo neppure una settimana dalla sua...

di Norberto Maccagno


In attesa del Decreto con modalità operative, l’ENPAM ha dato il via libera alla procedura online per individuare i medici e gli odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero 


Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente