HOME - Cronaca
 
 
17 Ottobre 2018

Fatturazione elettronica. Memeo: “esonerate i dentisti”

AIO scrive ai Ministri competenti: siamo esenti Iva ed inviamo già i dati al StS


Non basta un rinvio. Per gli Odontoiatri serve un esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica, obbligo che scatterà per tutti i professionisti dal 1° gennaio 2019 richiedendo al settore di non emettere più fatture su carta o in file word o excel ma appoggiandosi su servizi aggiuntivi a titolo oneroso. E, ragionando per analogia, lo stesso esonero serve pure per gli altri operatori sanitari.  

Associazione Italiana Odontoiatri, con il segretario Gaetano Memeo, ha scritto ai Ministri dell’Economia Giovanni Tria e della Salute Giulia Grillo.  

Tre i motivi per chiedere di essere sollevati dall’incombenza.   

“In primo luogo –spiega Memeo– gli odontoiatri già inviano al sistema Tessera sanitaria i dati delle prestazioni ai clienti, in modalità elettronica. In secondo luogo, la fattura elettronica nasce per contabilizzare e non evadere l’Iva sui servizi. le prestazioni di diagnosi, cura e riabilitazione per il diritto italiano e comunitario non sono caricate Iva ai sensi della legge italiana (Dpr633/72) e comunitaria. Infine, il controllo “anti-evasione” è effettuato dagli stessi pazienti: AIO ha chiesto un aumento della detrazione delle spese odontoiatriche dall’attuale 19 al 50% per incoraggiare gli italiani a ricorrere al dentista e per un maggiore contrasto a fenomeni, pur limitati, di evasione. Per tanto, chiediamo al Governo l’esonero dalla fatturazione elettronica”.

Articoli correlati

Precisazioni su quali sono i dati delle fatture da comunicare attraverso il STS e come comportarsi se la fattura viene o non viene pagata con il POS dell’intestatario della fattura


I consigli di Franco Merli sui documenti da conservare, quelli da dare al paziente e come inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria


cronaca     14 Febbraio 2020

Medici e dentisti: è corsa al POS

La possibilità di detrarre le spese sanitarie solo se pagate con strumenti tracciabili ha costretto medici e dentisti a dotarsi del POS. 400% l’aumento di rischiste nell’ultimo mese


L’Esecutivo presenta un emendamento al decreto MIlleproghe. L’On. Nevi conferma la presentazione del suo che posticiperebbe, invece, l’entrata in vigore della norma di un anno


Chi può detrarla, come ci si deve comportare per l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, e se il paziente è un minore? Questi i consigli del Commercialista


Altri Articoli

Vecchiati (COI): mettiamo a disposizione del Ministero la nostra esperienza ventennale nell’organizzare ed attivare progetti di odontoiatria sociale in Italia e nel mondo


Con tale misura sarà possibile effettuare test antigenici rapidi come ausilio diagnostico sui pazienti che arrivano negli studi peraltro già sottoposti a triage. Peirano (CAO): gli odontoiatri...


Controllate aziende e laboratori di analisi, privati e convenzionati, ed altre strutture similari operanti nel commercio e nell’erogazione di test di analisi molecolari, antigeniche e sierologiche...


Il TAR respinge il ricorso presentato dalla CAO La Spezia contro un Centro DentalPro e legittima l’esercizio anche delle società non STP. Sarà il Consiglio di Stato a chiarire definitivamente la...


Iscritto all’Ordine di Cosenza sospeso per un mese per violazione articoli 1,2, 24,25  e 64 del codice deontologico. Ecco le motivazioni ed il commento del presidente CAO Giuseppe Guarnieri


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali