HOME - Cronaca
 
 
17 Ottobre 2018

Fatturazione elettronica. Memeo: “esonerate i dentisti”

AIO scrive ai Ministri competenti: siamo esenti Iva ed inviamo già i dati al StS


Non basta un rinvio. Per gli Odontoiatri serve un esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica, obbligo che scatterà per tutti i professionisti dal 1° gennaio 2019 richiedendo al settore di non emettere più fatture su carta o in file word o excel ma appoggiandosi su servizi aggiuntivi a titolo oneroso. E, ragionando per analogia, lo stesso esonero serve pure per gli altri operatori sanitari.  

Associazione Italiana Odontoiatri, con il segretario Gaetano Memeo, ha scritto ai Ministri dell’Economia Giovanni Tria e della Salute Giulia Grillo.  

Tre i motivi per chiedere di essere sollevati dall’incombenza.   

“In primo luogo –spiega Memeo– gli odontoiatri già inviano al sistema Tessera sanitaria i dati delle prestazioni ai clienti, in modalità elettronica. In secondo luogo, la fattura elettronica nasce per contabilizzare e non evadere l’Iva sui servizi. le prestazioni di diagnosi, cura e riabilitazione per il diritto italiano e comunitario non sono caricate Iva ai sensi della legge italiana (Dpr633/72) e comunitaria. Infine, il controllo “anti-evasione” è effettuato dagli stessi pazienti: AIO ha chiesto un aumento della detrazione delle spese odontoiatriche dall’attuale 19 al 50% per incoraggiare gli italiani a ricorrere al dentista e per un maggiore contrasto a fenomeni, pur limitati, di evasione. Per tanto, chiediamo al Governo l’esonero dalla fatturazione elettronica”.

Articoli correlati

Modificati alcuni articoli della 81/08, anche il datore di lavoro dovrà formarsi (anche se RSPP). Ok a proroga esenzione fatturazione elettronica e via libera dalla Camera alla copertura...


Lo prevede un emendamento alla Legge di bilancio appena approvata dal Senato. Da gennaio cambiano anche le scadenze per l’invio dei dati al Sistema tessera Sanitaria


Precisazioni su quali sono i dati delle fatture da comunicare attraverso il STS e come comportarsi se la fattura viene o non viene pagata con il POS dell’intestatario della fattura


I consigli di Franco Merli sui documenti da conservare, quelli da dare al paziente e come inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria


cronaca     14 Febbraio 2020

Medici e dentisti: è corsa al POS

La possibilità di detrarre le spese sanitarie solo se pagate con strumenti tracciabili ha costretto medici e dentisti a dotarsi del POS. 400% l’aumento di rischiste nell’ultimo mese


Altri Articoli

La CAO di Roma indica come comportarsi. Pollifrone: la nuova norma sarà anche l’occasione per meglio censire i direttori sanitari operanti sul territorio


La capogruppo regionale del PD chiede alla Giunta di farsi promotrice nei confronti del Ministero della Salute per rimuovere il vincolo della specializzazione per accedere ai concorsi


Antonio Pelliccia

Quando parliamo di marketing odontoiatrico e di qualità percepita è importante considerare che in uno studio odontoiatrico non è solo il professionista a dover coinvolgere e...


Immagine d'archivio

Operava direttamente sui pazienti, denunciato e sequestrato il laboratorio. Utilizzava anche personale in nero. Garda il video della perquisizione


Avrebbe dovuto svolgersi questo sabato 22 gennaio, i numeri della pandemia e le nuove regole hanno consigliato di posticiparlo a data da destinarsi 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi