HOME - Cronaca
 
 
25 Marzo 2019

Prima della sonda gengivale, c’è l’App che misura il rischio parodontite. SIdP presenta GengiveINForma


Sfruttare le nuove tecnologie attirare l’attenzione dei cittadini verso la salute orale ed in particolare sul rischio parodontite. Così SIdP ha creato una App, presentata lo scorso fine settimana durante il Congresso internazionale della Società Italiana di Parodontologia, che permette di misurare il livello di rischio da parodontite.  

GengiveINForma è l’App (Android e Apple) per capire se sia opportuno rivolgersi all’odontoiatra per una visita di controllo, così da diagnosticare con accuratezza e tempestività i problemi gengivali che possono portare alla parodontite o per capire se la patologia si sta aggravando. “La nuova App, disponibile gratuitamente online per smartphone, vuole permettere al paziente di individuare in maniera rapida e facile alcuni fattori predisponenti o i primi segnali di una parodontite, sollecitando a non trascurarli e a rivolgersi al proprio dentista per un approfondimento”, spiega il presidente SIdP Mairo Aimetti.

“Un esame di screening semplice ma essenziale come il sondaggio parodontale, è in grado di valutare per tempo la presenza di un disturbo gengivale”. L’App contiene, oltre a un test di autovalutazione, alcune informazioni utili redatte dagli esperti SIdP e un link al portale www.gengive.org che offre risposte semplici, autorevoli e complete sulle malattie gengivali. L’App, spiegano da SIdP, “vuole infatti essere uno strumento moderno e immediato per la popolazione, per sensibilizzarla alla prevenzione e alla diagnosi precoce”. 

“Naturalmente – precisa Luca Landi, Presidente Eletto SIdP – l’App non vuole sostituirsi all’indispensabile visita clinica, anzi è uno strumento che spinge il paziente a sottoporvisi quando opportuno”. 

Utilizzare l’App è estremante facile, all’utente vengono poste 5 domande: Quanti anni hai? Di che sesso sei? Hai fumato o fumi? Hai sanguinamento delle gengive? Hai denti che si muovono?

Data la risposta, l’assistente virtuale (Chiara) spiega i rischi connessi alla risposta data: al termine del test un misuratore indica il grado di potenziale rischio alla parodontite.

Articoli correlati

Sconti per i soci ma anche l’impegno a non operare in forma diretta verso i pazienti


Udienza alla FNOCMeO, Papa Francesco ai medici: non assecondate la volontà di morte del malato


Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


Altri Articoli

Italiani confermano di preferire per gli acquisti la grande distribuzione mentre calano le vendite in farmacia. Crescono gli acquisti online


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Sconti per i soci ma anche l’impegno a non operare in forma diretta verso i pazienti


Udienza alla FNOCMeO, Papa Francesco ai medici: non assecondate la volontà di morte del malato


Dentisti e laboratori odontotecnici analizzano il giudizio dato dagli Indici di Affidabilità Fiscale. Ecco chi si può sentire in regola e chi no


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi