HOME - Cronaca
 
 
25 Giugno 2019

Invio dei dati del reddito ad ENPAM, ANDI chiede una proroga della scadenza


Se entro fine mese il Senato approverà senza modifiche il Decreto Crescita, già approvato alla Camera, tra le misure che entreranno in vigore anche la proroga dei termini dei versamenti delle tasse per i soggetti tenuti a inviare i dati previsi dagli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità).

La scadenza prevista era il 1 luglio, la proroga posticiperebbe il pagamento al 30 settembre mentre si avrebbe tempo fino al 30 novembre per presentare la dichiarazione dei redditi. Se sembra chiaro che in caso di proroga a beneficiarne saranno i soggetti ai quali si applicano gli ISA, non altrettanto per i titolari di partita IVA in regime forfettario e dei minimi. Non sarebbe chiaro se la nuova scadenza vale anche per loro, essendo esclusi dal presentare la documentazione ISA. 

Altro problema è quello che ANDI ha posto ad ENPAM attraverso una nota ufficiale inviata ieri 24 giugno, ma lo stesso problema si pone anche per tutti i professionisti soggetti ad ISA che versano a casse private

“In data 3 giugno 2019- scrive ANDI all’Ente di previdenza di medici e dentisti- l’ENPAM ha pubblicato nell’Area Previdenza del sito istituzionale l’obbligo di comunicare entro il 31 luglio 2019 il reddito derivante dall’esercizio dell’attività medica/odontoiatrica, prodotto nel 2018”.   

Siccome il DDl Crescita potrebbe posticipare la scadenza e quindi consentire ai contribuenti ed ai loro consulenti di completare la dichiarazione dei redditi entro il 30 settembre, ANDI ritiene “necessario un differimento dei termini anche per l’invio all’ENPAM del reddito derivante dall’esercizio dell’attività medica/odontoiatrica, prodotto nell’esercizio 2018”. 

ANDI fa anche notare come il mancato invio nei termini previsti dei dati entro il 31 luglio ad ENPAM attraverso le modalità previste, prevede una sanzione di 120 euro. 

Articoli correlati

cronaca     03 Dicembre 2019

ENPAM, patrimonio verso 23 miliardi

Approvato il bilancio di previsione 2020. Oliveti: continueremo a esercitare la massima attenzione al rigore dei conti


Ravennate, medico di medicina generale, è stato eletto con un’ampia maggioranza. Affiancherà il presidente Oliveti ed il Vice presidente Vicario Malagnino


Malagnino: "un giusto principio che va a compensare, in parte, quanto sottratto alla professione. Ora lavoreremo per sollecitare i controlli verso chi non ha versato"  


Rimborsi e sussidi da parte di ENPAM per medici e dentisti danneggiati. Anche AIO ed ANDI vicine ai dentisti colpiti


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Altri Articoli

Non sono certo i dati del Censis a dover confermare che la povertà, nel nostro paese, non sarebbe stata sconfitta nonostante gli annunci Pentastellati dai balconi. Basta fare un giro...

di Norberto Maccagno


Dopo l’Europa il Gruppo Editoriale EDRA sbarca negli Stati Uniti e lo fa puntando su due settori strategici come la veterinaria e l’odontoiatria


Al 38° Congresso AIOP si è approfondito il tema “dell’umanizzazione” della protesi e dei pazienti fragili. Guarda la Tavola rotonda organizzata sul tema


Dopo la presentazione del Manuale di Odontoiatria Speciale, dal suo 20° Congresso la SIOH punta alla formazione e sensibilizzazione dell’odontoiatra verso un’odontoiatria a misura dei pazienti...


Dagli USA un’analisi di come e quali applicazioni digitali interesseranno il settore odontoiatrico nel futuro, e non solo per realizzare protesi o curare denti

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi