HOME - Cronaca
 
 
03 Aprile 2020

Coronavirus, le richieste al Governo di SNO/CNA

Il presidente Luigi Cleri, sintetizza gli interventi che il Governo dovrebbe attivare e che potrebbero risultare fondamentali per evitare la chiusura di molte imprese odontotecniche 


“La pandemia COVID-19 sta portando alle imprese odontotecniche difficoltà mai viste prima, colpa della lunga chiusura delle attività e per questo aspettiamo una risposta dalle Istituzioni governative”, scrive il presidente SNO/CNA Luigi Cleri (nella foto) che aggiunge. “I seicento euro promessi, sono una goccia nel mare per chi paga e vive con gli incassi mensili”.

“In questo momento –continua- non possiamo fare altro, come tutti, che osservare le disposizioni governative, ed il prolungamento delle restrizioni per il settore prospettando la più grave crisi economica dopo il 2008; e siamo purtroppo consapevoli che molte imprese rischieranno di non riaprire”.

“Per evitare ciò, alle imprese odontotecniche che non riusciranno a riprendersi per mancanza di lavoro e liquidità, chiediamo vengano esonerate dal pagamento delle tasse per un anno ed il blocco di qualunque versamento obbligatorio a casse comunali, regionali e statali, nonché piena disponibilità delle banche ad emettere liquidità e lo stop dei pagamenti di eventuali prestiti e/o mutui, sia per titolare che dei collaboratori”. 

“Tale richiesta verte a far si che intere famiglie non cadano nella disgrazia economica più assoluta e la situazione incrementi il fenomeno del lavoro nero con grosse perdite erariali e l’accentuarsi dell’abusivismo odontotecnico. Con conseguente peggioramento della qualità dei dispositivi odontoiatrici, oltre un mancato rispetto del regolamento europeo sui MDR con seri rischi per i consumatori”.

“Anche per questi motivi –conclude Cleri- si dovrà necessariamente cercare un vero sostegno economico, una azione volta ad evitare povertà e drammi sociali”.

Articoli correlati

Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Ad anticiparlo il Premier Conte motivando la decisione con la necessità di emanare provvedimenti di urgenza per tenere sotto controllo il virus


Confermate le misure che possono interessare il settore su ECM, bonus, Irap, esenzione Iva, contributo per la sanificazione 


In queste settimane di pandemia e post pandemia il CED ha sempre monitorato la situazione dell'odontoiatria europea. Questi i dati rilevati


Governo presenta emendamento che annullerebbe la tassazione del Bonus ENPAM, intanto sarà possibile richiederlo anche per pensionati e chi è in ritardo sui pagamenti dei contributi


Altri Articoli

Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Un webinar organizzato dalla CAO di Varese ha analizzato il periodo di pandemia attraverso sondaggi effettuati su dentisti europei, lombardi e della provincia di Trento. Riguarda l’intero evento


Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION