HOME - Cronaca
 
 
25 Settembre 2020

CAO, ENPAM ed ANDI incontrano il Ministro Speranza

L’obiettivo: individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti


Si è svolto questa mattina presso la sede del Ministero della Salute di Lungotevere Ripa 1 l’incontro tra il Ministro Roberto Speranza ed il presidente della CAO Nazionale Raffaele Iandolo, presidente ANDI Carlo Ghirlanda ed il Vice –presidente ENPAM Giampiero Malagnino.

A darne notizia l’ANDI attraverso una nota pubblicata sul proprio sito in cui definisce l’incontro “intenso e operativo”. Un incontro che, si legge nella nota, segue la linea intrapresa dall’ANDI “fin dall’insediamento del Ministro al dicastero della Salute”, che punta a “aprire un dialogo collaborativo tra la professione odontoiatrica e l’istituzione, che potesse essere propedeutico alla creazione di un rapporto collaborativo rivolto alla soluzione dei principali problemi che riguardano da una parte la gestione della salute orale dei cittadini e dall’altra le necessità degli Odontoiatri italiani”.

Tra i temi posti all’attenzione del Ministro, secondo quanto riportato dalla nota ANDI: 

  • l’importanza di una ridefinizione dei Livelli Essenziali di Assistenza per le cure odontoiatriche, potenziando l’accesso alle cure i pazienti socialmente deboli, anche alla luce di fondi europei che potrebbero essere disponibili per la sanità che saranno disponibili;
  • “gli aspetti previdenziali della componente odontoiatrica nell’ambito delle libere professioni sanitarie”;
  • gli aspetti di interesse sindacale come “la necessità della definizione di regole per contrastare le anomalie e le incongruenze sulla configurazione dell’esercizio in forma societaria della attività di odontoiatria, nonché il rischio della presenza del capitale nella professione odontoiatrica. Il caso Dentix –si legge nella nota- rappresenta l’ultimo episodio di una serie di casi che hanno coinvolto, in Italia come in Europa, migliaia di pazienti, vittime di un sistema che necessita di una linea di confine netta tra gli interessi economici e la salute delle persone”.

Ministro e rappresentati delle varie componenti odontoiatriche si sono anche scambiati “punti di vista sui problemi legati alle autorizzazioni sanitarie, al ruolo dei Fondi integrativi e dei providers assicurativi in campo odontoiatrico e alle misure necessarie per affrontare la pandemia da Coronavirus in campo odontoiatrico”.

Al termine dell’incontro caratterizzato da disponibilità all’ascolto e all’approfondimento da parte del Ministro Speranza–informa la nota ANDI-, si è stabilito che questo sia stato il primo momento di una interlocuzione continua e costruttiva, tale da consentire di affrontare gli argomenti esistenti con il comune intento di individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti”.

Photo Credit: Andi.it

Articoli correlati

Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


Il Ministero lo raccomanda per gli over 60 ma chi ha già ricevuto la prima dose può completare la vaccinazione con la seconda. Il commento del presidente Anelli che invia a vaccinarsi senza timori


Lo impone il Decreto 44/21: tutti i datori di lavoro devono comunicare i dati dei propri dipendenti operatori d’interesse sanitario, gli Ordini di tutti gli iscritti. Come fare ed i dubbi ancora da...


Le criticità e le considerazioni sul tema del Decreto sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari di Domenico Di Fabio, presidente ANDI Milano-Lodi-Monza


Altri Articoli

Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


Vengono ricordati i doveri dell’iscritto che non comunica il proprio indirizzo ma anche quelle per l’Ordine che non sanziona 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente