HOME - Agorà del Lunedì
 
 
19 Aprile 2021

Le nuove problematiche sui tessuti duri meritano protocolli certificati

La considerazione del prof. Massimo Gagliani partendo dal fatto che stanno aumentano le lesioni dentali di origine non cariosa

di Massimo Gagliani


In uno degli scorsi Agorà mi sono espresso relativamente all’insegnamento dell’Odontoiatria, purtroppo ancorato a schemi classici che mal si adattano alla trasformazione della patologia cui stiamo assistendo.

Lo sottolinea molto bene un articolo comparso su Caries Research di quest’anno ove si manifesta una diffusa preoccupazione per l’aumento della prevalenza di lesioni dentali non di origine cariosa; la fanno da padrone le forme erosive ma anche la cosiddetta MIH (Molar-Incisor Hypomineralization) pare giocare un ruolo tutt’altro che trascurabile.

Uno studio epidemiologico in Cina lo verifica nel 10% del campione esaminato, in Sudan lo riscontrano nel 20% dei visitati.  Tutti ragazzi sotto i quindici anni. Cosa sia e come si possa curare è fatto abbastanza risaputo, sebbene le tendenze siano ancora poco giustificate da un punto di vista clinico, non abbondando gli studi longitudinali; ne fa una bella disamina il British Dental Journal (articoli su cui la bravissima Lara Figini farà un report su Odontoiatria33 nel prossimo futuro). 

Rimane un fatto, ogni giorno che passa ci accorgiamo che la professione odontoiatrica sta cambiando; quarant’anni fa un paziente con una protesi amovibile superiore di sessant’anni era considerato nella norma, oggi sarebbe inaccettabile.

La carie è grossomodo sconfitta eppure alberga ancora in ristrette sacche di popolazione con manifestazioni straordinariamente aggressive; nuove problematiche dei tessuti duri si fanno largo e meritano protocolli di cura certificati.

Siamo pronti?   


Per approfondire:

Martignon, S., et al. (2021). "Epidemiology of Erosive Tooth Wear, Dental Fluorosis and Molar Incisor Hypomineralization in the American Continent." Caries Res 55(1): 1-11. Humphreys, J., et al. (2021).

"Management of molar-incisor hypomineralisation by general dental practitioners - part one: diagnosis." Br Dent J.  

Articoli correlati

La denuncia arriva dal Congresso SIdP di Rimini. Spese che si possono ridurre con una più attenta gestione della propria igiene orale e regolari visite di controllo


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Su JAMA i ricercatori hanno confrontato le risposte anticorpali in una coorte di pazienti in cui sono stati somministrati Pfizer/Biontech e Moderna


Obiettivo è quello di effettuare uno screening della salute orale di popolazioni socialmente vulnerabili e di generare un database di incidenza delle patologie orali di interesse...


Altri Articoli

La denuncia arriva dal Congresso SIdP di Rimini. Spese che si possono ridurre con una più attenta gestione della propria igiene orale e regolari visite di controllo


Magenga (SIASO): il Contratto Collettivo Nazionale Studi Professionali è estremamente chiaro, lo stipendio deve essere corrisposto anche se lo studio è chiuso


SUSO ed il Reparto di Ortognatodonzia della Dental School Lingotto di Torino hanno dedicato un ricordo alla figura di uno dei loro fondatori


Interventi per le famiglie ma anche per imprese e studi professionali con utenze a bassa tensione. Ridotti alcuni oneri di sistema e l'iva per il gas


“Chirurgia parodontale plastica e rigenerativa” di Daniele Cardaropoli raccoglie in maniera organica le conoscenze più attuali in tema di chirurgia parodontale. Domani...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 

Annunci


CERCO
OFFRO
24 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
23 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio