HOME - Approfondimenti
 
 
07 Settembre 2021

FNOMCeO, i medici non vaccinati non devono esercitare. Prime sospensioni anche per i dentisti

Anelli denuncia il ritardo delle ASL nel comunicare i nomi dei medici ed odontoiatri non vaccinati. Intanto l’OMCeO di Torino sospende i primi odontoiatri non vaccinati

Norberto Maccagno

I sanitari non vaccinati sospesi dall’Albo “non possono concretamente lavorare”.
A ribadirlo è il presidente FNOMCeO Filippo Anelli (nella foto) all’agenzia Stampa ADNKRONOS denunciando che il 70% dei medici no-vax sta continuando a lavorare. Dato certamente importante ma che se invece della percentuale si considera l’effettivo numero dei medici non vaccinati, 1.500 (dati FNOMCeO), il fenomeno dei medici no-vax si ridimensiona notevolmente considerando i 460 mila iscritti. Forse la percentuale di no-vax è superiore tra gli altri operatori sanitari, come gli infermieri e gli operatori di interesse sanitario anche se considerando tutti i sanitari i non vaccinati, medici ed odontoiatri compresi, sarebbero circa il 2% degli esercenti.  

Ma il presidente Anelli, giustamente, ne fa una questione etica oltre che di rispetto della Legge denunciando che questi medici ancora lavorano "perché la legge non è applicata e comunque, per quelli sospesi, si tratta di esercizio abusivo della professione". Stessa lettura data dal Coordinatore Generale/Commissario per il piano vaccinale COVID-19 della Regione Piemonte Antonio Rinaudo. 

Presidente FNOMCeO che punta il dito contro le ASL ed un meccanismo che rallenta le comunicazioni agli Ordini dei nominativi degli iscritti che non si sono sottoposti a vaccinazione. Secondo il presidente Anelli solo 40 su 106 OMCeO hanno ricevuto una comunicazione da parte delle ASL. 

"La possibilità che ci siano medici e operatori sanitari non vaccinati che lavorano, con gli occhi bendati' delle Asl, c'è eccome”, spiega Anelli che aggiunge: “La norma non ha dato il mandato agli Ordini professionali di fare la ricognizione degli iscritti che non si sono immunizzati. E' un compito affidato alle Asl. E senza questo accertamento noi abbiamo le mani legate”.

Intanto sul fronte sospensione cominciano ad arrivare notizie dei primi dentisti sospesi: a Torino sono 8 gli iscritti all’Albo degli odontoiatri sospesi, di questi 4 sono doppi iscritti, 21 invece quelli iscritti all’Albo dei medici.  

___________________________________________________________________

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione

Articoli correlati

Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


La sospensione non è disciplinare ma ha finalità cautelare e non disciplinare, avendo l’unico scopo di prevenire la diffusione del contagio e di proteggere i pazienti


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio