HOME - Cronaca
 
 
11 Marzo 2019

Reggio Emilia, emessa ordinanza di chiusura all’ambulatorio che ha fatto pubblicità senza nome direttore sanitario


Dopo convocazioni e verifiche legali, il Comune ha emesso l’ordinanza di sospensione dell’autorizzazione sanitaria nei confronti di un ambulatorio odontoiatrico di Reggio Emilia che negli ultimi due anni aveva effettuato pubblicità su stampa cartacea e online sui social omettendo di indicare il nome del Direttore Sanitario della struttura.

Ora, se il provvedimento non sarà impugnato, lo studio dovrà sospendere l’attività. L’ordinanza concede alla struttura 20 giorni al fine di permettere la conclusione delle terapie già iniziate a tutela della salute dei cittadini e utenti prima di divenire effettivo. 

“Non posso che esprimere grande soddisfazione da parte della Commissione Albo Odontoiatrinonché un plauso alla Dirigenza del Comune di Reggio Emilia per la puntuale e scrupolosaistruttoria messa in atto, cementando la preziosa collaborazione con l’ordine dei Medici edOdontoiatri che come organo sussidiario dello Stato deve supportare le istituzioni al fine digarantire la sicurezza dei pazienti e dei cittadini”, sottolinea in una nota il presidente CAO Fulvio Curti (nella foto). 

“Mi preme sottolineare soprattutto come il Comune di Reggio Emilia abbia saputo cogliere la giusta interpretazione della presenza dell’indicazione del Direttore Sanitario non come semplice atto formale documentale, ma come vero garante di terzietà a ponte tra proprietà della struttura e la corretta informazione sanitaria e bontà dei servizi erogati ai cittadini”.

“Questo –continua il presidente Curti- avviene peraltro secondo il principio ispiratore del comma 525 della L.Bilancio n.145 del 2019 e cioè del “rispetto della libera e consapevole determinazione del paziente, a tutela della salute pubblica, della dignità della persona” ed “al suo diritto ad una corretta informazione sanitaria”, ma soprattutto secondo l’art.69 del Codice Deontologico secondo il quale il Direttore Sanitario ha “tra l'altro compiti di vigilanza sulla sicurezza e la qualità di servizi erogati e sulla correttezza del materiale informativo, che deve riportare il suo nominativo”.

“Tutto ciò –conclude- vada pertanto ad elogio dei tanti Direttori Sanitari che svolgono tale compito con la serietà, la dedizione e la grossa responsabilità che implica ricoprire tale ruolo”.  

Articoli correlati

Capofila del progetto, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro, è la Basilicata


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Fino a sabato confronto tra gli esperti sui temi, classici e non, della patologia e della medicina orale


Gli odontoiatri in prima linea per individuare fenomeni di violenza, dall’Ordine di Medici di Napoli le “direttive” 


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


Altri Articoli

Capofila del progetto, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro, è la Basilicata


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Fino a sabato confronto tra gli esperti sui temi, classici e non, della patologia e della medicina orale


Gli odontoiatri in prima linea per individuare fenomeni di violenza, dall’Ordine di Medici di Napoli le “direttive” 


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi