HOME - Cronaca
 
 
25 Ottobre 2019

Presentata la Guida Pratica Intersocietaria di Odontoiatria Pediatrica

Scopo del lavoro quello di dare uno strumento di facile consultazione per condividere le stesse informazioni tra pediatra ed odontoiatra

Nor. Mac.

Quella di considerare la salute dell’individuo nel suo insieme e non solo come singolo problema è una esigenza oramai imprescindibile. Spesso, per quanto riguarda la salute orale, ancora oggi si lamenta il disinteresse da parte dei medici delle implicazioni odontoiatriche e viceversa. Per quanto riguarda la prevenzione dentale, fondamentale è la necessità di un approccio multidisciplinare tra odontoiatri e pediatri. Questi ultimi possono e devono motivare genitori e piccoli pazienti alla corretta prevenzione, ed anche intercettare i primi problemi odontoiatrici ed ortodontici, consigliando su come risolverli.
Sulla collaborazione tra queste figure professionali molto si è fatto e molto si può ancora fare, anche se l’interdisciplinarità tra le due professioni è molto più stretta che un tempo. 

Un lavoro che deve partire dalle società scientifiche di riferimento, come dimostrato al XXXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) in corso fino a domenica 27 ottobre a Como. 

Nella giornata di oggi venerdì 25 è, infatti, stata presentata la Guida Pratica Intersocietaria di Odontoiatria Pediatrica realizzata dalle società scientifiche dell’area pediatrica ed odontoiatrica quali: SIPPS, FIMP, SIDO, SIOF, SIOI, SIOCMF e SISOPD. 

“Crediamo che il lavoro di sintesi realizzato dagli autori sia stato efficace ai fini del risultato, cioè dare uno strumento pratico di consultazione durante l’attività professionale quotidiana del pediatra”, hanno evidenziato i presidenti delle società scientifiche coinvolte: Ersilia Barbato, Paolo Biasci, Claudio Buccelli, Gaetano Ciancio, Giuseppe Di Mauro, Luigi Paglia, Antonella Polimeni.  

Una guida, spiegano i presidenti, che nasce da “un’equilibrata e consolidata collaborazione, che vede pediatri di famiglia e odontoiatri alleati nella campagna di prevenzione delle patologie odontoiatriche in età pediatrica, mettendo così in atto un progetto inter-societario”. Alla stesura hanno partecipato, accanto agli specialisti odontoiatri, pediatri di famiglia e pediatri generalisti. 

Scopo della guida quella affrontare la prevenzione delle patologie orali ma anche quello di promuovere un rapido riconoscimento di queste patologie al fine di indirizzare i bambini e gli adolescenti alla consulenza odontoiatrica nei tempi e nei modi corretti e condivisi.  Tra i tanti contenuti affrontati quello di come riconoscere le principali patologie malocclusive, cosa fare in caso di traumi dentali e daranno ampio spazio al tema delle carie, la patologia orale maggiormente riscontrata dai pediatri.  

Ma forse tra i consigli indicati questo può essere quello più indicativo: “Una visita pediatrica completa deve sempre prevedere la valutazione dello stato di salute orale del paziente”. 

La guida competa è scaricabile a questo link.

Articoli correlati

La salute orale in età evolutiva: un obiettivo comune", il titolo del II convegno della Società Italiana di Odontoiatria Infantile (SIOI) Regione Emilia-Romagna, che si è svolto...


Gianmaria Fabrizio Ferrazzano è il nuovo presidente della Società Italiana di Odontoiatria Infantile. Ci racconta il futuro della Società scientifica e quello dell’odontoiatria pediatrica


Cosa si può fare per migliorare la prevenzione ed il ruolo delle Società Scientifiche. Lo abbiamo chiesto al presidente SIOI che propone un piano nazionale per la prevenzione della salute orale


Antonella Polimeni

La prof.ssa Antonella Polimeni presenta la seconda edizione di un testo didattico in cui vengono esaminati tutti gli aspetti relativi al trattamento dei pazienti in età evolutiva


L'odontoiatria pediatrica oggi è il tema del XX Congresso Nazionale SIOI (Milano il 29 e 30 novembre), le anticipazioni del Congresso ed i consigli degli esperti per "consigliare", buone pratiche ai...


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


Manifestazione virtuale di 23 Ordini professionali (senza medici e dentisti) per dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e ribadire al Governo il ruolo economico, sociale e sussidiario


Cosa sono e quali gli esami diagnostici che possono indicare la positività di un paziente al Covid-19 e quali le responsabilità ed i doveri del dentista?


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni