HOME - Cronaca
 
 
21 Novembre 2019

L’odontoiatria pubblica nel Verbano Cusio Ossola rischia la chiusura per “inagibilità tecnica”

FESPA denuncia la mancanza di dotazione minima strutturale degli ambulatori Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola che ora rischiano la chiusura


Se la normativa che limita l’accesso ai concorsi pubblici per dirigente odontoiatra ai soli laureati in odontoiatria con diploma di specialità, rischia di impedire il ricambio dei professionisti che andranno in pensione, con conseguente riduzione del numero di ore in cui gli ambulatori odontoiatrici saranno attivi, un altro aspetto che sta minando la stessa presenza di ambulatori pubblici odontoiatri è la presunta non volontà di aggiornare e riammodernare gli stessi ambulatori dal punto di vista strutturale e tecnologico. 

E’ quanto denuncia il FESPA (Federazione Specialisti Ambulatoriale) all’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte evidenziando le criticità in atto nelle strutture odontoiatriche della provincia del Verbano Cusio Ossola.Secondo una nota inviata dal sindacato all’Assessore, “da anni non vengono sostituiti i riuniti Odontoiatrici ormai obsoleti, non viene regolarmente fornito il materiale per effettuare prestazioni esaustive dei bisogni dei cittadini” ma non solo carenze strutturali, anche in tema di prestazioni visto che, sempre secondo il FESPA, “non vengono pubblicate ed assegnate ore di attività protesica, attività di conservativa e quelle per i disabili”.

Anzi, nella nota viene anche indicato come “negli anni l’Azienda abbia già ridotto il servizio Odontoiatrico, che era primo per efficienza ed efficacia, ad una agonica chiusura a tempo”, riducendo le ore settimanali di attività da 200 a 163 ed i disagi ai pazienti sono stati contenuti “solo grazie alla buona volontà dei Medici Specialisti Ambulatoriali ed agli utenti che dimostrano, di averte tanta pazienza”. 

“Sono stati depotenziati gli ambulatori di Domodossola, Villadossola , Omegna , Verbania e Stresa  con Cannobio , confine svizzero del lago Maggiore chiuso”, denuncia il referente FESPA Domenico Bruno Buggè che informa come l’ambulatorio Odontoiatrico di Verbania “sia stato privato del radiografico endorale in dotazione” oltre ad aver “messo nelle condizioni di non utilizzo gli  altri endorali degli ambulatori  Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola per mancanza dello specifico programma di gestione”. 

E le criticità denunciate all’Assessore continuano a cominciare dal “Comitati Paritetici previsti dalla legge per la gestione trasparente dell’area Specialistica Ambulatoriale interna, che non sono Paritetici per delibere “autoritarie Aziendali”.

 FESPA conclude la nota chiedendo all’Assessore un intervento “rapido ed esaustivo” e ricordando che “il servizio di Odontoiatria ed odontoprotesi era nato per combattere l’abusivismo Odontoiatrico, aumentare il gettito fiscale e dare un servizio calmierato ai soggetti con reddito medio-basso e con famiglie numerose, servizio presente in tutti gli ambulatori ASL solo in Regione Piemonte”. 

Articoli correlati

Il progetto dell’Usl Sud–Est della Regione Toscana consente di ottimizzare le risorse offrendo un servizio di assistenza mirato e puntuale


Non sono certo i dati del Censis a dover confermare che la povertà, nel nostro paese, non sarebbe stata sconfitta nonostante gli annunci Pentastellati dai balconi. Basta fare un giro...

di Norberto Maccagno


Al 38° Congresso AIOP si è approfondito il tema “dell’umanizzazione” della protesi e dei pazienti fragili. Guarda la Tavola rotonda organizzata sul tema


Il presidente CAO Firenze Peirano: ‘’i progetti e la volontà della professione non manca, serve però una volontà politica che ad oggi sembra latitare’’


E’ sempre difficile commentare le notizie di cronaca locale dai soli articoli pubblicati sui giornali.Qualche giorno fa, su Il Gazzettino nell’edizione di Padova, vene pubblicato un...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Nella prima riunione raccolto il sostegno di PD, FI e Fratelli d’Italia. L’iter ora prevede audizioni di esperti e delle associazioni di pazienti


Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Il punto e le proposte del Collegio Italiano dei Primari Ospedalieri ANPO per una nuova odontoiatria di comunità


Attivato dal dipartimento di Discipline chirurgiche, oncologiche e stomatologiche, iscrizioni entro il 7 gennaio


Se confermate rischiano di essere meno convenienti rispetto all’attuale sistema di agevolazioni fiscali. Ecco come potrebbe cambiare nel 2020 


 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


11 Dicembre 2019
Cercasi odontoiatra con esperienza a Brandizzo (To)

Il Centro Chirurgico, con esperienza di oltre 30 anni nel settore (vedi sito www.centrochirurgicosrl.it), cerca odontoiatra per collaborazione in conservativa, endodonzia e chirurgia estrattiva. E' richiesta la disponibilita' di due giornate a settimana. Inviare C.V.

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi