HOME - Cronaca
 
 
27 Maggio 2020

Bonus professionisti, il ministro Gualtieri annuncia interventi

I ministeri competenti starebbero lavorando ad un Decreto per poter concedere anche ai professionisti il bonus da 600 euro ad aprile, che potrebbe essere esteso a mille a maggio


Dovrebbe essere un Decreto, varato nei prossimi giorni, a cercare di portare una tregua nello scontro tra professionisti e Ministro Gualtieri sulle disparità di trattamento rispetto alle imprese e gli autonomi iscritti all’INPS.Per ora il tema non è quello dei contributi a fondo perduto concessi alle imprese ma non ai professionisti, ma il bonus da 600 euro di aprile e maggio concesso agli iscritti all’INPS ma non a quelli delle casse di previdenza private, a causa di un “bisticcio” di articoli richiamati nel Decreto Rilancio. 

Se, infatti, da una parte il Decreto rifinanzia ed aumenta i fondi a disposizione per concedere il Bonus da 600 euro agli iscritti alle Casse previdenziali private, nello stesso decreto, indicato il divieto di cumolo del beneficio con altri provvedimenti, vengono di fatto esclusi gli stessi professionisti iscritti alle Casse private. 

Corto circuito normativo spiegato e denunciato anche dal presidente ADEPP Alberto Oliveti. 

Per risolvere quello che molti giudicano un “errore di trascrizione”, dovrebbe arrivare un Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali insieme al Ministero dell’Economia e delle Finanze, almeno stando a quanto dichiarato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri durante l’audizione proprio sul Decreto Rilancio che si è tenuta con le Commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato ieri 26 maggio 2020. 

Il Decreto dovrebbe permettere di concedere agli iscritti alle Casse previdenziali che hanno avuto gravi difficoltà economiche a causa del lockdown il Bonus da 600 euro di aprile ed aumentarlo a 1.000 nel mese di maggio. 

Photo Credit: Ministero dell’Economia e Finanze

_______________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


Dalle anticipazioni del Ministro Gualtieri, i possibili aiuti anche per i professionisti iscritti all’Ordine contenuti nel prossimo Decreto 


Dal primo gennaio aumenta l’Iva sui DPI utilizzati a protezione del Covid. Per gli studi l’imposta si somma al costo del bene


Una riforma da sempre richiesta dal settore odontoiatrico per evitare le attuali differenti regole normative tra Regioni su temi come autorizzazioni sanitarie e ASO


Rispondendo ad Odontoiatria33 il Commissario Straordinario conferma che non è possibile modificare in questa fase le priorità indicate nel piano vaccinale


Altri Articoli

Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


Dalle anticipazioni del Ministro Gualtieri, i possibili aiuti anche per i professionisti iscritti all’Ordine contenuti nel prossimo Decreto 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta